Maggio 18, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Sala Stampa – La morte di Bernard Pigou

A nome di CEA, François-Jacques desidera rendere omaggio a Bernard Pigou per il suo eccezionale impegno al servizio dell’organizzazione e del paese, nonché per tutti i suoi contributi a CEA. Desidera inoltre esprimere il dolore di tutti e porgere le sue condoglianze alla famiglia di Bernard Pigou.

François Jacques ha sottolineato: “È anche un momento doloroso a livello personale dopo che ho iniziato a lavorare sotto i suoi auspici. Bernard Pigou ha suscitato ammirazione per il suo sacrificio di sé e il suo sacrificio di sé al servizio dell’interesse pubblico. è una grandissima perdita. Bernard era un servitore dello Stato in ogni senso della parola.”

Bernard Bigott, ex studente dell’École Normale Supérieure di Saint Cloud, professore associato di scienze fisiche e dottore in chimica, autore di numerose pubblicazioni scientifiche nel campo della chimica teorica, ha condotto una ricca carriera scientifica, accademica e amministrativa.

A lui ha contribuito l’istituzione dell’École Normale Supérieure a Lione, dove ha ricoperto successivamente gli incarichi di professore universitario, vicedirettore incaricato degli studi (1986-1993), vicedirettore incaricato della ricerca (1998-2000) e direttore (2000 -2003). Contribuisce così fortemente alla costruzione di questo centro di eccellenza.

Oltre al suo lavoro di ricercatore e insegnante, Bernard Bigot ricopre importanti incarichi nel Ministero responsabile della ricerca e dell’istruzione nazionale: Capo della Missione Scientifica e Tecnica (MST), Direttore Generale della Ricerca e Tecnologia (DGRT), per tutto il periodo 1993- 1997. Successivamente, dal 2002 al 2003, è anche Capo di Stato Maggiore del Ministro della Ricerca e delle Nuove Tecnologie, Claudie Hainery. Un’altra costante dell’impegno di Bernard Pigou è che questo opera al servizio delle politiche di ricerca francesi.

È stato nominato Alto Commissario per l’Energia Atomica nel 2003, poi Bernard Pigou, nel gennaio 2009, è diventato Direttore Generale dell’Autorità per l’Energia Atomica dopo la partenza di Alan Bogat. In qualità di Alto Commissario, si era già mobilitato sulla questione della fusione e ha dato impulso a quella che oggi è ITER.

READ  Trailer francese di un film di fantascienza tra Mad Max e Interstellar

Come direttore generale, ha lasciato il segno nell’organizzazione in cui lancerà molti progetti e realizzerà importanti risultati. individua nuove direzioni per ampliare le aree di lavoro di CEA; Questo sviluppo cambierà il nome dell’organismo, che nel 2010 è diventato la Commissione per l’energia atomica e le energie alternative. Contribuisce così alla formulazione dell’attuale CEA. Molti successi scientifici permeano questi due mandati.

Nel 2015 Bernard Bigot è stato eletto Direttore Generale dell’organizzazione internazionale dedicata all’integrazione, ITER. In questa posizione, Iter entra con decisione nella fase di sviluppo tecnologico e industriale e unisce le energie di tutti gli stakeholder attorno a un obiettivo comune. Ognuno sottolinea la sua padronanza tecnica e capacità di allenarsi.

Appassionato di scienza e tecnologia, capacità di lavoro non comune e un impegno eccezionale, Bernard Pigott ha sempre messo la sua immensa energia al servizio dell’impresa e della scienza, con una capacità di formazione e una visione che ha impressionato tutti coloro che hanno lavorato con lui.