Settembre 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Rob Whitaker UFC | codice sportivo

Il combattente UFC Rob Whittaker ha avuto tutto il tempo per rivalutare la sua carriera. Ora è il momento di combattere per tornare in cima, ha scritto Adam Peacock.

Nel mondo dei grandi e cattivi combattimenti a premi, Rob Whittaker è un po’ un estraneo.

Che si tratti di un ottagono o di un anello, molti sono i migliori per prendere a pugni, calciare o soffocare l’amore per anticipare l’azione con le parole.

Conor McGregor, il più famoso di loro, ballava braccia e labbra oscillando, maledicendo il vento, promettendo al mondo. Per un po ‘là, ha lanciato.

Floyd Mayweather non sta mai zitto. Inoltre non ha mai colpito il Profeta del profitto.

I Motormouth possono essere fantastici. Oppure possono distruggere la tela, spegnere le luci e far saltare in aria la scatola dei fusibili con un sandwich incernierato.

Fa tutto parte del gioco. C’è tempo per parlare. Poi la lotta.

Whitaker, il dissidente, non ha potuto fare a meno di essere allarmato da quest’ultimo.

Certo, è fiducioso. Insiste per vincere il suo prossimo incontro sulla lunga strada per tornare al vertice della sua arte, la divisione dei pesi medi UFC.

L’avversario italiano Marvin Vittori non si preoccupa di divorarlo.

“Non ho problemi con Whitaker. Voglio solo distruggergli la faccia. Schiacciarlo”, ha detto Vittore la scorsa settimana, la mascella che scricchiola leggermente dopo il suo annuncio decisivo.

Queste parole non fanno arrabbiare Whitaker, né si abbandonano a un sacco di insulti ben nascosti.

Lo fanno ridere.

“Mi aspetto che lo dica! Quello che sta per dire, non lo colpirò! ” Whitaker ride per CODE Sports.

READ  Il musicista della valle si esibisce e insegna per un cambiamento positivo | Notizie, sport, lavoro

“Poiché ne sono sempre stato fuori e non sono mai stato coinvolto in questo genere di cose, è difficile per le persone darmi un morso.

“Se vuole farlo, può”.

La lotta di Whitaker contro Vittore fa parte del primo grande spettacolo dell’UFC a Parigi.

La città dell’amore. Lunghe passeggiate lungo la Senna, mano nella mano, cuori paffuti, meravigliosamente punteggiati da combattenti di MMA che cercano di prendere a pugni, calci e aste a sette sfumature di merda l’uno dall’altro. Molto romantico.

Whitaker ha portato con sé sua moglie, la sua roccia, Sophia a Parigi, insieme al suo ultimo di quattro figli, Jess, 18 mesi, il che significa che non è una vacanza rilassante su due fronti.

Tuttavia, Whitaker promette che ci sarà una bella cena e tempo per vedere le attrazioni dopo l’incontro di sabato prossimo.

Prima di allora, c’è quasi una settimana in cui dirigere un mostro dentro di lui. La settimana si muoverà lentamente. I minuti sono come le ore, le ore come i giorni.

Combattendo per la prima volta da quando ha perso a febbraio contro Israel Adesanya, il record dei pesi medi da quando il kiwi è arrivato a Melbourne nel 2019, ha eliminato il fold di Whitaker, portando a casa la cintura del titolo mondiale.

Dopo quel combattimento, Whitaker ha scavato nell’ignoto per l’incertezza. Perdita del desiderio. È scivolato all’indietro e ha dovuto ricalibrare.

È tornato in pista, vincendo tre incontri per organizzare un secondo incontro con Adesanya per la corona dei pesi medi a febbraio.

Il risultato è stato simile al primo incontro, ma è andata lontano e ha preso una decisione rigorosa, che Adesanya ha superato in tutte le scorecard. Molti, incluso Whitaker, pensavano che avesse fatto abbastanza per arrabbiarsi. Adesanya, probabilmente per nascondere un’opinione come una star di TikTok nasconde la vanità, ha deriso questa combinazione.

READ  Calvin Phillips ha accettato il trasferimento del Man City dal Leeds, le dimissioni di Wayne Rooney da allenatore del derby e Romelu Lukaku e Paul Pogba si sono preparati a sigillare le mosse.

Whitaker è entrato e questa volta non c’era blues post-Adesanya.

“Giorno e notte”, dice Whitaker della differenza di mentalità tra i due combattimenti per il titolo

“Avere questo pensiero (dopo il primo incontro) ha avuto un impatto enorme. Ho dovuto rivalutare perché sto combattendo, cosa voglio fare e dove voglio andare. “

“Capire che questo mi ha fatto prendere una nuova prospettiva sull’allenamento e su cosa volevo trarne fuori. Cerchi sempre di cambiare allenamento, quindi non si arriva mai al punto, l’uomo non vede l’ora che finisca”.

“E questo processo mi ha portato qui. Solo un giovane felice.”

È pronto a parlare con Vittori a Parigi.

Il vincitore, credono milioni di esperti di combattimento, otterrà un colpo al vincitore nella lotta per il titolo dei pesi medi di novembre tra Adesanya e il brasiliano Alex Pereira.

Potrebbe essere Adesanya-Whittaker 3?

“Onestamente, non ci ho pensato. L’obiettivo è semplicemente battere Marvin”, dice Whitaker.

“Affronterai le ripercussioni dopo. La mia valutazione e il mio processo di pensiero non vanno oltre il battere Marvin.”

Whitaker sa benissimo cosa accadrà con Vittori, che ama fare pressione sul suo avversario e ha perso solo due volte nei suoi ultimi 10 incontri UFC, entrambi contro Adesanya.

“(Vittori) è un combattente duro, duro”, dice l’australiano.

“Ho molto coraggio. Gli piace combattere le battaglie in una lite. In cima alla catena alimentare per un motivo. Farò tutto ciò che è in mio potere per non permettergli di portare a termine il suo piano di gioco.

“Vuole essere nei miei confronti. La mia strategia è abbastanza chiara. Ho avuto mesi per lavorarci e pensarci”.

READ  Anthony Joshua: Celebrando 10 anni di oro olimpico a Londra 2012 | notizie di boxe

“Cercherò di colpirlo il più forte possibile e il più velocemente possibile”.

Quando Whitaker ha detto che colpire la faccia di fronte a lui è un’agenda abbastanza semplice nata da mesi di pianificazione e sudorazione in una palestra nel sud-ovest di Sydney, ha ragione.

“I migliori piani sono semplici.”

Una mente concentrata con un obiettivo chiaro per vincere il prossimo incontro è ciò che ha riportato Whitaker in carreggiata dopo il suo periodo di riflessione.

Quei giorni sono lunghi, lontani.

“C’è un’atmosfera diversa quando faccio il mio lavoro, mi godo il processo, mi godo la corsa e mi alleno.

“Non potrebbe essere più felice e ora è il momento di guadagnarsi un po’ di pane”, sorride convinto.

Iniziando come studente militare, Adam ha trascorso quasi un decennio presso Seven Network, prima di trascorrere 15 anni presso Fox Sports occupandosi di calcio, tennis, cricket, Olimpiadi e scherma. Le squadre preferite sono Socceroos, Matildas, Newcastle Utd e Manly, mentre gli hobby includono guardare lo sport, mangiare, dormire e alzarsi per fare lo stesso.