Dicembre 4, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Rishi Sunak emerge come il miglior candidato per diventare il prossimo Primo Ministro britannico dopo il ritiro di Boris Johnson dalla corsa

L’ex primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato che non correrà alla guida del Partito conservatore, ponendo fine a un tentativo di breve durata per tornare alla carica di primo ministro che lo ha estromesso poco più di tre mesi fa.

Il suo ritiro lascia l’ex cancelliere dello scacchiere Rishi Sunak il candidato più forte per essere il prossimo primo ministro britannico.

Il signor Sunak potrebbe vincere il concorso lunedì.

Johnson – che è stata espulsa a luglio a causa di scandali morali – era ampiamente previsto che si candidasse a sostituire Liz Truss, che si è dimessa la scorsa settimana dopo che il suo pacchetto di tagli alle tasse economiche ha causato turbolenze nei mercati finanziari ed è stata rapidamente abbandonata e revocato il suo potere all’interno del governo. Cerimonia.

L’ex primo ministro ha trascorso il fine settimana cercando di ottenere il sostegno di colleghi politici dopo essere tornato dalle sue vacanze ai Caraibi.

Boris cammina davanti a un'auto e saluta.  Due guardie di sicurezza sono in piedi su un lato di lui.
Boris Johnson ha interrotto la sua vacanza ai Caraibi per tornare a Londra dopo le dimissioni di Liz Truss. (AFP: Gareth Fuller)

Domenica in tarda ora locale, ha affermato di aver raccolto il sostegno di 102 suoi colleghi, ben oltre la soglia di 100 richiesta per il voto di lunedì per i politici.

Tuttavia, era in ritardo a sostegno dell’ex tesoriere Rishi Sunak.

Sunak ha ottenuto il sostegno pubblico di oltre 100 politici conservatori per superare i suoi due principali rivali: il signor Johnson e l’ex segretario di gabinetto Penny Mordaunt.

Dopo che Truss si è dimesso la scorsa settimana, il Partito conservatore ha frettolosamente ordinato un concorso volto a finalizzare le candidature lunedì e ad insediare un nuovo primo ministro – il terzo quest’anno – entro una settimana.

Mr. Sunak, che ha il sostegno di più di 140 politici, secondo statistiche non ufficiali. La signora Mordaunt è sostenuta da meno di 30.

I candidati hanno tempo fino alle 14:00 ora locale di lunedì 24 ottobre per raccogliere il sostegno di almeno 100 parlamentari conservatori per candidarsi.

Se entrambi prenderanno il voto, ci sarà un voto di 357 su 357 politici conservatori per mostrare la loro preferenza prima che la selezione vada a 172.000 membri del partito in tutto il paese.

Se Mordaunt non raggiunge le 100 nomination, il signor Sunak vincerà per acclamazione.

Sunak, 42 ​​anni, è stata la seconda dopo la signora Truss nella corsa alla leadership dei Tory questa estate per sostituire Johnson.

“Ci sarà integrità, professionalità e responsabilità a ogni livello di governo che guido e lavorerò giorno dopo giorno per portare a termine il lavoro”, ha detto Sunak in una dichiarazione domenica, sottolineando che si sarebbe candidato di nuovo.

Ha anche riconosciuto il ritiro di Johnson e ha elogiato la sua leadership.

“Ha guidato il nostro Paese attraverso alcune delle sfide più difficili che abbiamo mai affrontato”, ha scritto su Twitter.

“Gli saremo sempre grati per questo”.

“Correre semplicemente non sarebbe la cosa giusta da fare”, dice l’ex primo ministro

La prospettiva del ritorno di Johnson aveva gettato ulteriormente in subbuglio un partito conservatore già diviso.

Ha guidato il partito a una schiacciante vittoria elettorale nel 2019, ma la sua carica di premier è stata offuscata da scandali sul denaro e sulla morale che alla fine sono diventati troppo per il partito.

Tuttavia, in una dichiarazione rilasciata domenica sera, ora locale, Johnson ha affermato di essersi ritirato dalla corsa, dicendo di riconoscere che il paese e il Partito conservatore dovevano unirsi.

READ  In Siberia, una miniera di rame spera di diventare un hub energetico globale