Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Riparare il caos economico lasciato da Liz Truss va oltre le capacità di Boris Johnson | Boris Johnson

Se Boris Johnson Si assicura un posto nel ballottaggio finale per essere leader conservatore e membri del partito lo rendono di nuovo primo ministro, e il deputato recentemente nominato per Uxbridge e South Ruislip si ritroverà nella posizione irriconoscibile del post-Brexit e pre-pandemia che ha segnato esso. I suoi tre anni e 44 giorni hanno raggiunto il numero 10.

Nel gennaio 2020, la Gran Bretagna era pronta a trarre vantaggio dalla domanda repressa, in particolare dalla comunità imprenditoriale, che era stata ritardata da quattro anni di incertezza sulle relazioni del Regno Unito con l’Unione Europea.

dopo, dopo 10 anni di austeritàC’erano soldi per migliorare le aree e migliorare i servizi pubblici. Chiunque prenderà il controllo di Downing Street la prossima settimana dovrà affrontare una prospettiva economica molto diversa.

Il mini-budget imperfetto di Liz Truss ha reso una situazione difficile – uscire dalla pandemia, affrontare le ricadute della Brexit e l’invasione russa dell’Ucraina – ancora più difficile. Tutti i paesi europei devono affrontare sfide simili, ma nessuna delle principali economie – né Francia, Italia, Germania o Spagna – ha versato petrolio sulle fiamme come sono stati in grado di farlo Truss e il suo consigliere Kwasi Quarting.

Per questo i mercati, che si considerano i custodi del denaro degli investitori, hanno paura. Nella maggior parte dei casi, le imprese cittadine operano secondo un semplice insieme di regole. Una delle cose più semplici mostra quanto sia ben posizionato il paese per pagare gli interessi sul suo debito. Come il fornitore di mutui, i mercati stabiliscono regole su ciò che i paesi dovrebbero e non dovrebbero fare come tasso di prestito, ma non si preoccupano troppo finché gli interessi vengono pagati ogni mese.

READ  A Firenze, la gioielleria di Ponte Vecchio desidera il ritorno dei turisti

Solo quando ci sono segnalazioni che non tutto va bene, mettono in evidenza e avvertono gli investitori di stare attenti, come l’agenzia di rating Moody’s fatto venerdì sera. Moody’s, come tutte le altre agenzie di rating, ha messo sotto osservazione il Regno Unito, un modo per dire che la Gran Bretagna dovrà pagare un tasso di interesse più alto sui suoi prestiti fino a quando la situazione economica e politica non migliorerà.

Anche se seppellisce il suo desiderio di riavviare i piani di spesa da quei giorni violenti nel 2019 e all’inizio del 2020, a Johnson manca chiaramente le capacità per attuare le politiche, un’incarnazione dell’instabilità politica.

Ci sono conservatori che vogliono resistere alle pressioni Fai un budget per Jeremy Hunt Dal 31 ottobre a novembre o addirittura dicembre – come molti si sono fatti avanti, compreso l’Institute for Fiscal Studies (IFS) – perché vogliono legare le mani a Johnson se prenderà le redini del potere. Se Rishi Sunak e Penny Mordaunt sono gli unici nomi al ballottaggio, è probabile che i parlamentari conservatori accetteranno un rinvio, sapendo che i mercati riposeranno un po’ e il Tesoro può aspettarsi di pagare meno sul 2,4 trilioni di sterline di prestiti.

I rendimenti obbligazionari, una proxy per il tasso pagato sul debito pubblico, sono aumentati vertiginosamente quando i parlamentari conservatori, solidali con l’offerta di potere di Johnson, hanno detto la scorsa settimana che lo avrebbero nominato. Non c’è da stupirsi quando le ultime previsioni mostrano che il Tesoro è in procinto di prendere in prestito il doppio dei 99 miliardi di sterline di cui avrebbe dovuto aver bisogno quando l’Ufficio per la responsabilità di bilancio ha presentato la sua ultima stima a marzo.

READ  È il giorno della marmotta, di nuovo | Financial Times

Oneri finanziari più elevati, costi dei mutui più elevati e inflazione più elevata il prossimo anno dopo che gran parte della garanzia del prezzo dell’energia sarà stata eliminata, tutti fattori che stanno portando a una situazione che va oltre le capacità di Johnson. Anche Snack, nonostante tutta la sua esperienza in città come gestore di hedge fund, farà fatica ad affrontare gli stessi problemi, a cui si aggiungono le ricadute della Brexit, l’aumento della disoccupazione e gli incombenti scioperi del settore pubblico.

I mercati potrebbero apprezzare la capacità di Sunak di aggiungere, ma ci sono pochi strumenti a sua disposizione in grado di superare il caos lasciato da Truss. Dovrebbe mantenere Hunt 11th per vedere attraverso forti pressioni spesa del settore pubblico Alleati con aumenti fiscali selettivi, entrambi non ottengono voti.