Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Responsabile della Sanità Pubblica al Collège de France – Conferenza di apertura di Remy Salameh

Creata in collaborazione con Public Health France, la Public Health Chair del Collège de France mira a incoraggiare l’eccellenza nella ricerca e il dibattito intellettuale ai massimi livelli sulle questioni di salute pubblica e in particolare a sensibilizzare le questioni contemporanee. , in Francia e nel mondo, alla comunità medica e scientifica, ai decisori e al pubblico in generale, invitando ogni anno un capo personale diverso.

Il 31 marzo, questo terzo anno inizierà con una lezione introduttiva di Remy Salama, dal titolo Cause esterne e condizioni di malattia e salute, che ripercorrerà l’emergere della ricerca sulla salute ambientale.

Il tema che Remy Salama sta studiando quest’anno è al centro delle preoccupazioni dei cittadini e del nostro lavoro. Dimostra perfettamente la continuità tra ricerca e didattica in epidemiologia per lo sviluppo della prevenzione, nell’ambito delle problematiche di salute pubblica. Pertanto, la cultura della riduzione del rischio si basa sull’azione collettiva al livello più rilevante (cittadino, istituzionale, politico). La conoscenza è la base fondamentale affinché ogni cittadino possa partecipare alla propria salute.

  • Accesso alle informazioni per la lezione inaugurale, giovedì 31 marzo, alle 18 in un luogo pubblico del Collège de France, in diretta (ingresso gratuito).
  • Successivamente, il 6 aprile 2022 inizierà il ciclo di otto cicli di relazioni tra salute umana e ambiente nell’Antropocene.
  • Cambiamenti climatici, biodiversità, salute umana e società: minacce, opportunità e bisogni di ricerca si svolgeranno dal 16 al 17 giugno 2022.

Remy Salama

Direttore della Ricerca presso Inserm, dirige l’Istituto Tematico per la Salute Pubblica e il Team di Epidemiologia Ambientale dell’Istituto per l’Avanzamento delle Bioscienze (Inserm, CNRS, Università di Grenoble-Alpes). Ha conseguito un dottorato in epidemiologia presso l’Università di Paris-Sud ed è un politecnologo e agronomo. Ha guidato il consiglio scientifico del programma nazionale di ricerca sugli interferenti endocrini ed è stato coautore di una relazione per il Parlamento europeo sugli effetti e la regolamentazione di queste sostanze. Coautore di cento pubblicazioni scientifiche e Le Mal du hors, The Impact of the Environment on Health (Quae, 2022). Ha ricevuto il Tony McMichael Award dalla Società Internazionale di Epidemiologia Ambientale.

READ  La scienza ha studiato l'effetto di "dormire altri cinque minuti" dopo il risveglio. Verdetto: un pisolino è una cattiva idea

La ricerca sulla salute ambientale esamina le cause più profonde [des] Malattie, cause, cause di morte in qualche modo. Prendono la forma di fattori fisici, chimici, comportamentali e sociali e fino ad oggi, agenti infettivi, sebbene questi non siano più i principali contributori. Tutto questo costituisce lo spettacolo, un’idea a cui gli scienziati hanno riflettuto per quindici anni. Identifica tutte le esposizioni ambientali che sperimentiamo dal concepimento al fine vita.. » Remy Salama.

Questa citazione è tratta dalla sua intervista esclusiva Combattere il cambiamento climatico è un’opportunità per migliorare la salute, da scoprire sul sito web del Collège de France con il suo programma di insegnamento, così come la sua autobiografia.

3 Domande a Leticia Hoyart, Direttore Scientifico della Sanità Pubblica in Francia

Perché è importante il sostegno di Public Health France alla Cattedra di sanità pubblica del Collège de France?

Questo supporto è importante per la consapevolezza della salute pubblica. Dalla sua creazione nel 2018, la Cattedra di sanità pubblica ha invitato ogni anno un personaggio a frequentare e insegnare al Collège de France. Mettere in primo piano le questioni chiave della salute pubblica, incoraggiare l’eccellenza scientifica e aprire queste questioni a un pubblico molto ampio sono obiettivi che abbiamo in comune con il Collège de France. L’audience molto ampia che il Collège de France consente, al di là dei tradizionali circoli accademici, è essenziale per contribuire a condividere una cultura di salute pubblica comune.

In che modo questa collaborazione consente di esplorare e condividere linee d’azione forti nella salute pubblica?

Ogni anno, il vincitore deve costruire nel tempo il proprio metodo di insegnamento e offrire diversi formati, comprese le lezioni ovviamente, ma anche in altri formati come il seminario. Ciò rende possibile la mobilitazione e l’interazione con il pubblico. La partecipazione al simposio vuole essere molto aperta, e questo incoraggia idee e condivisione di metodi per avviare una nuova collaborazione tra i partecipanti.
Inoltre, i temi trattati riguardano i principali temi e concetti di salute pubblica, e quindi sono al centro delle novità degli attori, sfidanti e unificanti.

READ  Nantes entra in modalità fantascienza con il ritorno di Utopie!

Qual è lo stato nella società e nella democrazia nella scienza e nella salute di questo incontro?

Questa Cattedra di Eccellenza al Collège de France è un’opportunità per spiegare meglio la scienza e la salute pubblica e per illustrare la necessità di un dibattito scientifico aperto. La sua temporalità e il suo formato, tra sessioni e simposio, favoriscono silenziosi dibattiti accademici. Ed è proprio qui che vengono fornite le scienze pacifiche. Equilibra l’immediatezza del tempo mediatico e apre nuovi orizzonti.

A proposito del Collegio di Francia

Dal 1530 il Collège de France ha una doppia vocazione: essere luogo delle ricerche più audaci oltre che luogo di insegnamento. Quindi insegna a tutto il pubblico interessato, senza alcun obbligo di registrazione, “la conoscenza è in fase di formazione in tutti i campi delle arti, delle scienze o delle arti”. Il Liceo francese È membro associato della PSL University.