Agosto 1, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Residente arrabbiato multato di $ 4.000 per essere rimasto in piedi nel suo vialetto

Un residente arrabbiato è stato multato di quasi $ 4.000 per essersi fermato nel suo vialetto.

Uno affitta la propria casa dal padrone di casa a Coventry e paga anche un extra per usare un parcheggio designato.

Ma nonostante questo, sono stati lasciati “senza speranza e depressi” dopo essere stati inseguiti da “mucchi di lettere minatorie”.

I problemi sono iniziati quando il residente ha venduto l’auto e si è dimenticato di prendere il permesso.

Quando hanno acquistato la loro nuova auto, Mainstay Residential ha detto loro che non erano disponibili permessi e che sarebbe stata messa in atto un’esenzione.

Tuttavia, UK Parking Control (UKPC) non ha prestato attenzione all’esenzione ed è stato presto multato per aver semplicemente utilizzato il suo spazio privato.

Relazionato: Il mito comune sugli speedos è stato infranto

Quando l’inquilino ha venduto di nuovo la sua auto, il che significa che aveva bisogno di un nuovo permesso, è successa la stessa identica cosa.

Ma le cose hanno preso un’altra brutta piega quando il contratto è stato sequestrato da UKPC e consegnato a una società chiamata Parking Control Management.

“Abuso e bullismo”

ha detto il residente Coventry vita: “Ho tenuto il permesso in bella mostra, ma nessuno mi ha mandato una lettera dicendo che dovevo aggiornarlo con la nuova società, e ho ricevuto sette multe in circa tre giorni.

“Ho provato a dirglielo, ma hanno detto che avrebbero inviato la questione al loro avvocato per occuparsene, anche se non mi hanno detto che avevo bisogno di un nuovo permesso”.

A questo punto, le due diverse società di parcheggio hanno iniziato a sostenere che doveva loro più di 1.864 dollari ciascuna.

READ  Il mostro di Wayne Cousins ​​in tribunale

L’autista ha continuato: “Mi sembrava che i parassiti stessero solo abusando di me. Fondamentalmente, mi sta facendo il prepotente.

“Sono arrivato al punto in cui ero davvero dispiaciuto per questo. Sai, ero davvero nervoso per tutta questa faccenda perché c’erano pile di lettere che mi chiedevano soldi, minacciando, che sarebbero venuti in giro per casa.

“Non c’era assolutamente alcuna base legale per loro per dire che mi avrebbero portato in tribunale. Quindi sì, ero davvero nervoso, davvero senza speranza e mi sentivo così cinico. “

Relazionato: Focolaio di stato a causa della “tassa ute”

Ha aggiunto: “Come inquilino, pago alla società di gestione dei parcheggi una commissione ogni mese del mio affitto, quindi sono un loro cliente, il loro lavoro è prendersi cura di me, e loro li pagano e subappaltano il parcheggio al di fuori di questo a questo società per proteggere sostanzialmente il mio spazio dagli estranei.”

“Molto chiaramente è il mio spazio, dove vivo, l’indirizzo a cui è registrata l’auto, e oggi questo è chiaramente il mio spazio, ma non riesco a fargli vedere un significato.

“Sono alla fine della mia corda per essere onesti.”

Un portavoce della società di gestione della proprietà ha dichiarato: “Comprendiamo che la tariffa del parcheggio emessa era errata e ci scusiamo per qualsiasi inconveniente causato da questo malinteso.

“Abbiamo discusso con il nostro fornitore di servizi di controllo del parcheggio per risolvere questo problema e siamo lieti di poter confermare che tutte le spese sono state rimosse”.