Giugno 20, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Reazione del suo ex direttore e capo di Science-Po Lille

Lo aveva promesso il presidente della Repubblica (promozione 2002-2004) dopo la crisi dei gilet gialli: toglietela LinaSimbolo di un’amministrazione superiore considerata elitaria, parigina, intoccabile e sicura di sé. Una rivoluzione per cambiare l’immagine dell’azienda che molti cittadini vedono come l’aristocrazia della repubblica.

Le future promozioni dell’ISP devono passare attraverso la miscelazione di un nucleo comune di istruzione con altre 13 importanti scuole che sono amministratori studenteschi nello stato. In uscita, la classifica non concederà più alcun diritto o scelta: tutti dovranno entrare in contatto con il campo per diversi anni, preferibilmente nelle province, prima di entrare finalmente a far parte di un ampio corpo di Stati. L’occupazione sarà diversificata, per attirare giovani provenienti da ambienti umili e profili più diversi.

Concorrenza molto “piazzata”

Pierre Matthew, direttore dell’Istituto di studi politici a Lille

© Bruno Levesque / Max PPP

Pierre Matthew Direttore dell’Istituto di studi politici (IEP) Da Lille – noto come Science-Po – direttamente interessato da questa correzione. In più di un modo. Primo, perché l’ENA paga a lui – e ad altri IEP in Francia – un sussidio di 30.000 euro all’anno per finanziare i costi di preparazione per la sua competizione. Concorso “esterno”, ovvero concorso destinato agli studenti.

“Penso che questo programma continuerà. Pierre Mattiott spera. Non sarà con l’ENA, ma con la scuola che lo sostituisce. La riforma non elimina la formazione degli alti funzionari “.

Negli ultimi quindici anni, Science-Po Lille è stata anche coinvolta in un processo di “democratizzazione”: un approccio per gli studenti delle scuole medie e superiori della regione, provenienti da ambienti umili, per integrare la Fondazione Lille, al fine di preparare gli studenti. Grandi concorsi. Compreso da ENA. Questa “democratizzazione” è un fallimento. La disuguaglianza sta aumentando. In Francia l’ascensore sociale funziona da meno di cinquant’anni.

Questo concorso ENA è molto “social in place”, Pierre Mattiot spiega. Succede a quelli che io chiamo “gli eredi”: bambini i cui genitori appartengono a loro volta agli alti funzionari del servizio civile, con una cultura molto classica e norme sociali speciali. Una forma di riproduzione sociale “.

Pensiamo a Margaret Berard, responsabile della promozione di “Senghor” presso la National News Agency, alla pubblicità di Emmanuel Macron. Una famiglia di enarchi che abbraccia diverse generazioni, di padre in figlio e di madre in figlie. Suo padre, Jean-Michel Perrard, è stato nominato nel 2008 governatore del Nord-Pas-de-Calais. Anche suo marito, Thomas Andreu, è un vecchio e figlio di un sovrano … un modello. “Questa riproduzione sociale, Pierre Matthew fa appello, I ragazzi ne traggono vantaggio principalmente. A Science-Po Lille, ci sono dal 65 al 70% di ragazze, ma la maggior parte degli esami di ammissione all’ENA sono maschi “.

Si è perso nelle sabbie del mercato

    Marie Francoise Bechtel, ex direttrice dell'ENA

Marie Francoise Bechtel, ex direttrice dell’ENA

© Francois Lafite / Wostok Press / Max PPP

Tra i politici dell’Hauts-de-France, Marie Francoise Bechtel È senza dubbio il posto migliore per commentare una correzione ENA. Questi cavalieri sono stati membri dell’Aisne, nel dipartimento di Soissons, tra il 2012 e il 2017. Ma soprattutto, lei stessa anarchica, ha diretto la National School of Administration dal 2000 al 2002. La prima donna a ricoprire questo incarico.

READ  Il cervello umano è apparso 1,7 milioni di anni fa oggi, secondo uno studio svizzero - rts.ch

“È il generale de Gaulle, con l’appoggio dei comunistiInsiste, Che ha creato l’ENA subito dopo la guerra, specificamente per ritirare gli affari di stato dall’élite borghese che non brillava necessariamente durante l’occupazione. Questa transizione democratica ha funzionato bene fino agli anni ’80, quando la percentuale di studenti modesti è diminuita e la scuola è diventata più elitaria a livello sociale. La mia interpretazione è che dagli anni ’80 anche la visione del paese è cambiata. Stiamo sprofondando nella globalizzazione. Edward Balladur è nazionalizzato. I servizi pubblici si perdono nelle sabbie del mercato. I servizi pubblici stanno diminuendo. Lo stato sta gradualmente perdendo il controllo delle cose ei nuovi servitori dello stato si adattano a questa nuova situazione. L’ideale degli inizi, che voleva mescolare le élite, sta svanendo. È il ritorno della borghesia all’ENA, con sempre più studenti delle business school “.

Marie-Françoise Bechtel – arrivata quarta nella famosa campagna Voltaire degli anni ’80, promossa da François Hollande e Segolene Royal – si rende conto che questa deriva non “le è saltata agli occhi” quando ha preso le redini della scuola. Se ne rammarica. “Non ero preoccupato per questa deriva, ho ammesso col senno di poi e francamente. Avrei dovuto vedere che il problema proveniva in particolare da Sciences Po Paris, la nostra principale risorsa per gli studenti. (35 su 40 sono stati accettati in ENA) nel 2010!) Questi studenti sono venuti. Siamo già “preparati”, pronti per la globalizzazione, l’economia internazionale e la comunicazione. Studenti senza complicazioni con il mondo finanziario. Abbiamo avuto problemi a farli uscire “.

Rompi le serrature

Oggi, ciò che Pierre Matthew stupisce in modo particolare è ciò che chiama “autocensura” degli studenti borsisti. “Come se questi studenti sentissero che questi prestigiosi concorsi non erano i loro, che non provenivano dal giusto background, erano nati sul lato destro del recinto. Non hanno alcun senso di legittimità. Ho un esempio di uno dei miei studenti , che sono meravigliosi, da un background molto umile, che ha appena superato il concorso per registi. L’ospedale. La prima volta. La seconda a livello nazionale. Avrebbe potuto provare ENA. Aveva molti mezzi. Chiaramente non l’ha fatto “. Non osare L’effetto censura.

Cresima alla Jacquard High School di Caudry, nel nord. Lo scorso dicembre, la fondazione ha ricevuto la visita di uno studente della National School of Administration, Jerome Barbeau, durante uno stage presso un’azienda locale.

READ  Val d'Oise. Sergey. Un nuovo decennio per una salute migliore

“Ha potuto testimoniare delle sue esperienze con i nostri secondi, primi e ultimi migliori studenti, Dice Frances Vera, direttrice. Jerome Barbeau iniziò a spiegare loro che lui stesso veniva dalle province e che non veniva dalla Parigi occidentale con il 60% della sua promozione. Dico loro che anche loro possono avere successo. Da allora i commenti sono stati eccellenti. Questo incontro ha suscitato invidia. Sono nate le ambizioni. Le serrature sono state fatte esplodere. Alcuni studenti decidono di prendere l’IEP. “

Il Liceo Jacquard ha poco più di 800 studenti. Il 50% dei borsisti e il 60% provenienti da contesti svantaggiati. I nostri studenti spesso mancano di ambizione. Scusa con Francis Vera. Anche quelli buoni. Perché la vita in velluto a coste è rassicurante. Perché andarsene preoccupa la famiglia. Perché i problemi di mobilità sorgono rapidamente. Perché i preparativi per le grandi scuole sembrano troppo costosi e irraggiungibili “.

In effetti, i figli degli amministratori delegati sono, in media, una dozzina di volte più probabili in ENA rispetto ai figli di lavoratori e dipendenti. Questa relazione è invertita tra la popolazione attiva.

Prendi il male dalle sue radici

Come funzionerà il tuo ISP, la New School of Management?

Pierre Matthews avverte. “Nonostante tutto, le identità dei candidati devono essere mantenute riservate. ENA è stata creata nel 1945 in risposta agli squilibri del matrimonio interno nel servizio civile senior. Durante gli esami orali, gli esaminatori erano di fronte a loro i figli dei loro colleghi o loro amici. Eravamo in mezzo a noi. Con il pretesto della discriminazione. Positivo, non dobbiamo cadere in questa trappola “.

L’ex membro dell’Aisne è più discutibile. Deplora l’annullamento dell’ENA ma rileva con soddisfazione che la nuova scuola si chiamerà Istituto di Servizio Pubblico. “Non è la scuola che dovrebbe essere cambiata. La prima domanda che uno Stato dovrebbe porsi è esattamente quale sia la sua visione per il futuro dei suoi servizi pubblici. Altrimenti non funziona. Anche democratizzare la scuola non aiuta. Non perché lì arriverà un giovane impiegato governativo di umili origini, non sarà un forte difensore del mercato.

L’annuncio della cancellazione di ENA arriva due mesi dopo che Emmanuel Macron ha lanciato il Pianifica di “prepararti per il talento”Con l’obiettivo di creare classi preparatorie per concorsi di amministrazione francese per studenti con borsa di studio. 1.000 posti sono disponibili in Francia all’inizio dell’anno accademico 2021 e 1.700 l’anno successivo.
L’ENA ha lasciato Parigi per Strasburgo nel 2005. Nessuna nuova mossa. L’Istituto per i servizi pubblici rimarrà in Alsazia.

READ  Lo studio ha scoperto che gli squali usano il campo magnetico terrestre come il Global Positioning System (GPS).