Giugno 10, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Re Carlo e la regina consorte Camilla hanno rinviato una visita in Francia mentre continuano le proteste e le rivolte per l’innalzamento dell’età pensionabile

Re Carlo e la regina consorte Camilla hanno dovuto posticipare la loro visita di Stato in Francia questo fine settimana a causa delle continue proteste per l’età pensionabile.

Si stima che circa un milione di residenti abbia invaso le strade per radunare il governo francese affinché riformasse il suo controverso sistema pensionistico, mentre le manifestazioni diventavano violente.

I rivoltosi mascherati questa settimana hanno sfondato le finestre, dato fuoco ai rifiuti ammucchiati per strada e si sono scontrati con le forze dell’ordine per l’innalzamento dell’età pensionabile da 62 a 64 anni.

I manifestanti arrabbiati hanno anche chiesto al governo di utilizzare il controverso potere esecutivo per far rispettare la legge senza un voto parlamentare.

L’escalation è stata avvertita a Parigi e in altre grandi città francesi oltre la Manica, poiché la famiglia reale ha ritardato il viaggio nella Città dell’amore.

Buckingham Palace ha annunciato prima della visita di stato di quattro giorni di domenica che sarebbe stata rinviata a causa “della situazione in Francia”.

“Le Loro Maestà non vedono l’ora di avere l’opportunità di visitare la Francia una volta trovate le date”, si legge in una parte della dichiarazione.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha chiamato personalmente il re per informarlo che non sarebbe stato sicuro visitarlo dato che i sindacati che hanno annunciato che avrebbero continuato a mobilitarsi all’inizio della prossima settimana.

“Poiché abbiamo grande amicizia, rispetto e apprezzamento per Sua Maestà il Re e Consorte e per il popolo britannico, questa mattina ho preso l’iniziativa di chiamare e spiegare la situazione… Il buon senso e l’amicizia ci hanno portato a proporre un rinvio”. Egli ha detto.

READ  Il Consiglio nazionale dei ministri decide sulle vaccinazioni obbligatorie per gli operatori sanitari

C’è un suggerimento che la visita si sposterà all’inizio dell’estate a giugno. Ma la coppia reale continuerà l’ultima tappa del viaggio in Germania a fine marzo.

Il re Carlo e la regina consorte Camilla avrebbero dovuto visitare Parigi e la famosa regione vinicola del sud-ovest di Bordeaux.

Quest’ultimo è stato teatro di un incendio quando le manifestazioni sono diventate violente, con la polizia che si è scontrata con i manifestanti che hanno dato fuoco allo storico municipio.

La polizia antisommossa è stata costretta a rispondere con gas lacrimogeni, manganelli, granate stordenti e cannoni ad acqua per cercare di disperdere le decine di migliaia di manifestanti che si sono presentati.

I sindacati hanno avvertito che la situazione in tutto il paese peggiorerà a meno che il presidente Macron non annulli la decisione di ritirarsi.

I vacanzieri sono stati avvertiti di “esercitare un alto livello di cautela” se intendono visitare la Francia nelle prossime settimane.

Il sito web del governo australiano SmartTraveler ha avvertito che “proteste e scioperi in corso si stanno svolgendo in tutta la Francia, compresa Parigi. Recenti proteste e scioperi hanno portato a diffuse interruzioni dei servizi di viaggio (compresi viaggi stradali, ferroviari e aerei)”.

Alcune delle recenti manifestazioni hanno provocato la distruzione di proprietà private, l’incendio di rifiuti nelle strade e l’uso pericoloso di fuochi d’artificio.

“Evitate tutte le manifestazioni e le aree con intensa attività di polizia. Monitorate i media e seguite i consigli delle autorità locali”.