Agosto 15, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Rabarbaro: Tutti i benefici per la salute di questa pianta perenne

Quali sono le proprietà della pianta del rabarbaro?

Questa pianta ha molti benefici per la salute:

  • ricco di fibre
  • fonte di vitamina C e calcio

Quali sono i nutrienti nel rabarbaro?

Quali sono i benefici per la salute del rabarbaro?

È un lassativo?

Il rabarbaro è una pianta molto ricca di fibre, e gran parte del suo peso secco è costituito da fibra solubile e insolubile. La prima forma un gel a contatto con liquidi che rallentano l’assorbimento dei carboidrati e Ridurre l’assorbimento dei grassi. La fibra solubile regola anche il transito intestinale. La fibra insolubile aumenta la massa delle feci e stimola le contrazioni intestinali. Quindi la pianta del rabarbaro, grazie al suo effetto lassativo, è un’interessante alleata per aiutare con i transiti lenti. Tratto digestivo!

Tra queste altre virtù, il rabarbaro è molto apprezzato anche per il suo potere antiossidante grazie alla presenza di vitamina A e vitamina C. Il vantaggio antiossidante sta nel prevenire l’insorgere di alcune malattie proteggendo l’organismo. contro i radicali liberi. La vitamina C aiuta l’organismo a combattere l’invecchiamento cellulare e stimola l’attività dei globuli bianchi. Un altro concentrato di vitamina C, che è il mantenimento della pelle e della cartilagine attraverso la sintesi del collagene. Migliora anche l’assorbimento del ferro.

Fornisce anche rabarbaro Vitamina KQuest’ultimo aiuta la coagulazione del sangue e la produzione di proteine ​​ed è coinvolto nel metabolismo osseo. Tra le altre vitamine, il rabarbaro contiene anche vitamine del gruppo B, e quindi B2, B3, B5 e B6. Questa pianta mostra anche un livello interessante di vitamina B9 – acido folico – il cui apporto è essenziale per le donne in gravidanza. L’acido folico nel rabarbaro previene anche i difetti alla nascita nel cervello o nella colonna vertebrale del nascituro.

READ  Fantascienza e studi di genere - Seminario di dottorato in SF - Sessione 3 - ActuSF

Questa pianta è ricca di calcio, contribuisce alla formazione e alla forza delle ossa. Contiene 129 mg per 100 grammi di pianta.

Quante calorie ha il rabarbaro?

Il rabarbaro crudo è Cibo a basso contenuto calorico Con 21 calorie per 100 grammi. Questa pianta è molto povera di zuccheri. Per questa stessa porzione, fornisce solo 1,5 grammi di carboidrati. Fai attenzione a non aggiungere troppo zucchero quando prepari alcune ricette per ridurre l’elevata acidità di questa pianta.

Radice, foglie o stelo, cosa mangio su questa pianta?

Non tutto va bene nel rabarbaro. Si presenta in steli e foglie molto grandi, devi solo mangiare i grandi gambi di rabarbaro.

carta d’identità al rabarbaro

Questa pianta appartiene alla famiglia poligoniLei viene dall’Asia. Nome scientifico: reumatismi. È stato consumato in Europa dal XVIII secolo. Oggi si è adattato bene a molti paesi, la coltivazione del rabarbaro è semplice e si trova facilmente in Francia. L’alta stagione per il rabarbaro è tra aprile e luglio. Generalmente è disponibile in bancarella fino a settembre ma il consumo del rabarbaro è spesso possibile tutto l’anno grazie alle importazioni. Richiede poca manutenzione, al momento della raccolta i gambi vengono estratti dal terreno a mano. In realtà sono i piccioli di rabarbaro che vengono raccolti, ed è l’unica parte che è commestibile senza rischi.

Sceglilo bene e tienilo bene

Il rabarbaro si conserva per poco tempo e si consiglia di consumarlo entro due o tre giorni per mantenerne la freschezza.

I bambini possono mangiare pezzi di rabarbaro sei mesi Ma il suo sapore pungente non piace a tutte le papille gustative. Puoi infilarne un po’ nella torta di mele o sbriciolarla.

Fate attenzione durante la cottura, il rabarbaro cuoce molto velocemente. Pochi minuti di disattenzione e si finisce con i gambi neri sul fondo della padella. Se si prepara una composta di rabarbaro, è possibile ridurre il più possibile l’acidità del gambo. Per fare questo, sbucciatelo e tritatelo e mettete i pezzi di rabarbaro in acqua fredda con un cucchiaio di bicarbonato. A cottura ultimata, cuocete coperto per 20 minuti a fuoco basso.

Per una buona cottura, tagliate i gambi di rabarbaro di 5 centimetri una volta eliminate le estremità. Immergeteli quindi in una miscela di 50 cl di acqua e 150 g di zucchero a bollore per un massimo di 2 minuti. Quindi prendere un cucchiaio forato dalla padella e ripetere lo stesso procedimento con il resto dei pezzi di rabarbaro.

Perché il rabarbaro può essere pericoloso? Quali sono gli effetti collaterali?

Si dovrebbero mangiare solo i gambi di rabarbaro a causa dell’elevata concentrazione di acido ossalico nelle foglie. In effetti, questa sostanza – può essere tossica in una dose molto alta. Le rose contengono anche acido ossalico ma in quantità molto minori.

Qualcuno può mangiare il rabarbaro?

A causa del suo alto contenuto di acido ossalicoIl rabarbaro non è raccomandato per le persone a rischio di sviluppare calcoli alle vie urinarie. Infatti, i calcoli renali sono composti principalmente da ossalato di calcio. Per ridurre il più possibile il rischio, si consiglia di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno e di privilegiare l’acqua alcalina. Si consiglia inoltre di mangiare più legumi, verdura e frutta. Per non aumentare il consumo di acido ossalico, dovresti anche monitorare il contenuto del tuo piatto e non mangiare molti spinaci, fagioli o barbabietole.

READ  5 migliori occhiali da gioco per mantenere gli occhi sani

Info in +: Quando non mangiare il rabarbaro?

Secondo il detto popolare, non dovresti mangiare il rabarbaro dopo Saint-Jean, il 24 giugno. Infatti, da questa data, il contenuto di acido ossalico aumenta ulteriormente con la maturità della pianta.

Idee per ricette con il rabarbaro