Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Quindi quale città britannica ospiterà l’Eurovision l’anno prossimo?

La rosa dei candidati per la città ospitante dell’Eurovision Song Contest dovrebbe essere aggiornata più tardi oggi, secondo la BBC.

Birmingham, Glasgow, Leeds, Liverpool, Newcastle, Sheffield e Manchester costituiscono l’attuale rosa di potenziali città che ospiteranno l’Eurovision nel 2023 al posto dell’Ucraina.

Parlando alla BBC Breakfast martedì mattina, la presentatrice Sally Nugent ha dichiarato: “Questa mattina, ascolta molto attentamente quello che ho da dire.

“Prima dell’atteso aggiornamento dal nostro corrispondente di intrattenimento della BBC Colin Patterson, esamineremo la situazione a Manchester”.

Dopo aver dato un’occhiata a come il Manchester spera di assicurarsi la concorrenza, Nugent, 51 anni, ha dichiarato: “Come abbiamo detto prima, più tardi oggi ci aspettiamo un aggiornamento dalla BBC”.

“Una volta che lo sapremo, lo saprai”, ha aggiunto.

La Kalush Orchestra ucraina ha vinto il concorso del 2022 a Torino, in Italia, ma la European Broadcasting Union (EBU), che produce l’evento annuale, ha deciso che lo spettacolo non si sarebbe potuto tenere nel paese dopo l’invasione russa.

La città selezionata sarà incoronata ospite dell’Eurovision 67 dopo che il Regno Unito ha avuto la possibilità di ospitare l’evento per la nona volta – più di qualsiasi altro paese – dopo che Sam Ryder è arrivato secondo nella competizione.

La rosa dei candidati è stata ristretta tra le 20 città del Regno Unito che inizialmente hanno presentato una “manifestazione di interesse”, con i candidati in tutte e quattro le regioni che hanno mostrato come rifletterebbero la cultura, la musica e le comunità ucraine.

Delle sette città selezionate, sei sono in Inghilterra e una in Scozia.

La BBC ha rivelato che ogni città è stata registrata secondo una serie di criteri. I requisiti includono “luogo e spazio adeguati per presentare i requisiti del concorso musicale”, l’impegno necessario per il concorso incluso un contributo finanziario e “l’allineamento con le priorità strategiche della BBC come emittente di servizio pubblico”.

READ  Colonna: La serie "Brillante" di Lakehead mette in evidenza la Cina

Parlando alla BBC Breakfast martedì, la cantante Manconian ed ex membro dei The New Seekers, Lynn Paul, ha detto che pensava che Manchester sarebbe stata un’ottima opzione.

Il video di oggi

Paul, 73 anni, che faceva parte dei The New Seekers quando si esibirono per il Regno Unito all’Eurovision nel 1972 disse: “Manchester, siamo fatti di materiali rigorosi e ci arriveremo se possiamo, in ogni modo possibile”.

Paul ha ricordato la sua esperienza all’Eurovision, dicendo: “Camminando su quella piattaforma e sapendo che mia madre e mio padre erano in [the stadium] E mia zia e mio zio, non era spaventoso, niente nervosismo, era solo una grande emozione pensare che rappresentavamo il nostro paese”.

New Seekers ha perso il comando, finendo secondo dietro al Lussemburgo che ha vinto per la terza volta con la nuova arrivata Vicky Leandros.