Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Questi sciocchi pensavano che una festa COVID suonasse divertente. Ora sono sui respiratori.

ROMA – Un pubblico ministero della provincia di Bolzano, nel nord Italia, ha aperto un’indagine dopo che un uomo è morto e molti altri sono finiti in terapia intensiva dopo che, secondo quanto riferito, avrebbero partecipato a una festa COVID per cercare di ammalarsi.

La tendenza ha preso piede nel nord Italia, dove le persone che non vogliono vaccinarsi stanno cercando di ottenere il COVID per acquisire un Green Pass per lavorare, entrare in bar e ristoranti e usare i mezzi pubblici. In Italia la prova del recupero è sufficiente per ottenere l’ambito pass per sei mesi.

Le feste si terranno principalmente nella regione di lingua tedesca dell’Alto Adige, lungo il confine con l’Austria, che ha alcuni dei più alti numeri di casi e tassi di vaccinazione più bassi in tutta Europa.

La regione è destinata a diventare una “zona gialla” in Italia, secondo il coordinatore sanitario locale Patrick Franzoni. “Ci sono giovani, anche in età scolare, che incontrano positivi e cercano di contrarre il contagio, non rendendosi conto che il virus è pericoloso anche nei bambini e nei giovani”, ha detto a una radio. “Ci sono conseguenze a lungo termine e anche i meno anziani possono finire in ospedale”.

Alle feste, i contagiati si mescolano, baciano e abbracciano i non vaccinati per diffondere il virus, ha detto Franzoni, aggiungendo che la persona infetta potrebbe essere accusata di aver diffuso consapevolmente il virus durante uno stato di emergenza, in cui l’Italia si trova a causa del pandemia. Secondo l’indagine iniziale, alcune delle parti sono trattenute in aree esterne di bar, accessibili senza Green Pass. Lì, una persona infetta berrà da un bicchiere o da una bottiglia di birra e la passerà in giro per cercare di diffondere il virus. Altri eventi si svolgono in case private. In un caso, la persona infetta è stata costretta a letto e si dice che gli ospiti si siano radunati intorno al letto del malato per cercare di respirare il virus.

READ  Gal Gadot stordisce in rilassanti foto a bordo piscina

L’uomo morto di COVID era un austriaco che attraversava regolarmente il confine per partecipare alle feste in Italia, ha detto Franzoni.

L’area ha anche visto un certo numero di genitori no-vax, senza maschera, somministrare vaccini fai-da-te ai bambini e falsificare la loro tessera di immunizzazione per ottenere un Green Pass, richiesto per tutti i maggiori di 12 anni nel paese.

Il numero di casi lungo il confine settentrionale dell’Italia è triplicato nell’ultimo mese e la campagna di richiamo è stata finora limitata alle persone di età superiore agli 80 anni ea quelle con salute compromessa. L’apertura è prevista per le persone dai 40 anni in su il 10 dicembre. 1.

Un partecipante alla festa che è finito in ospedale ha detto al Corriere Veneto giornale che se ne è pentito, ma non è ancora sicuro di credere di avere il COVID. “È stato un grave errore”, ha detto al giornale, aggiungendo che si sente sicuro di avere solo la polmonite e che i medici gli hanno detto che è stato il COVID a fargli cambiare idea. “E’ solo propaganda”.