Settembre 26, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Quattro motivi per guardare i Campionati del Mondo di Badminton

Perché c’è speranza

Per vedere la possibilità di vincere una medaglia francese, vai al doppio misto. Delphine Delrue e Thom Gicquel sono stati collegati per colpire la loro racchetta per sei anni e sono stati collegati a Insep. Complementare e offensivo, il 23enne ha vinto la medaglia d’argento ai Campionati Europei di aprile. Caduti dai campioni del mondo thailandesi a giugno, i due sono stati invitati nella top ten del mondo e ora beneficiano della bandiera di Fernando Rivas, allenatore di Carolina Marin, campionessa olimpica 2016.

Il danese Victor Axelsen, numero uno del mondo e campione olimpico, guida una serie di 32 successi. (Laurent Arguelles/Team)

Perché l’Europa è qui

L’Asia ha perso un argento e due bronzi contro gli europei negli ultimi due mondi. Dobbiamo tornare al 2018 per concentrarci sulla vittoria in singolo di Carolina Marin. Per fortuna, la spagnola è tornata dopo essersi infortunata al ginocchio. Victor Axelsen, navigando in una serie di 32 successi. Il campione olimpico è il favorito, ma il danese dovrà espellere i vendicativi giapponesi dopo le deludenti Olimpiadi di Tokyo. Tuttavia, nel doppio, è più probabile che l’oro ritorni sulle coppie asiatiche.

L'indiano Lakshya Sen è l'ultimo cattivo a sconfiggere il numero 1 Victor Axelsen.  (Ben Stansall/AFP)

L’indiano Lakshya Sen è l’ultimo cattivo a sconfiggere il numero 1 Victor Axelsen. (Ben Stansall/AFP)

Perché c’è un miracolo

Lakshya Sen difficilmente avrà soffiato (16 agosto) alla sua 21esima candelina che inizierà questo mondiale con le ali del nuovo angelo del badminton indiano. La sua smashing e tenacia lo hanno coperto di bronzo nella sua prima Coppa del Mondo nel 2021. Il giocatore n. 10 è l’ultimo giocatore a sconfiggere 1 seme di Axelsen e vincere appena i Giochi del Commonwealth. Questo titolo è scandito da un lancio di racchetta verso gli spalti, a dimostrazione della resistenza di Sen alle pressioni della concorrenza internazionale.

READ  Un videogioco scientifico partecipativo per svelare il puzzle della forma delle lettere

La giapponese Akane Yamaguchi, una palla energetica di 1,56 metri, simboleggia lo spettacolo che può offrire una partita di badminton.  (Foto d'archivio Newscom/Alami)

La giapponese Akane Yamaguchi, una palla energetica di 1,56 metri, simboleggia lo spettacolo che può offrire una partita di badminton. (Foto d’archivio Newscom/Alami)

perché è brutto

Le Cinque Tavole dei Regni. Pratica il badminton a questo livello e trasuda molta follia. Supporto supersonico, salti instabili a oltre 400 km/h, riflessi pazzi, sport al volante sono macchine fisiche piene di mostri istintivi. Il consiglio di Zabit: le piscine giapponesi Akane Yamaguchi, una palla energetica di 1,56 m, sempre pronta a rotolare e lanciarsi in tutte le direzioni per guadagnare punti inaspettati.