Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Quanto è competitiva la Serie A nel mercato europeo? Una conversazione con Fabrizio Romano

Nell’ultimo anno, le migliori squadre di calcio della Serie A hanno visto alcuni dei loro migliori giocatori partire per unirsi a squadre straniere: Storico marcatore Cristiano Ronaldomiglior giocatore dell’Europeo 2020 Gianluigi Donnarumma e Scudetto E Romelu Lukaku, rispettivamente vincitore del titolo, saluta Juventus, Milan e Inter per stabilirsi in Inghilterra e Francia. Ora, il centrocampista della stella del Milan Frank Kessie lo ha fatto Accetta di muovere il movimento Al gioiello di Barcellona, ​​Spagna e Juventus Paulo Dybala cerca una nuova casa dopo aver rifiutato di firmare un prolungamento del contratto con Bianconeri.

Questo movimento verso l’esterno dei giocatori pone la domanda: quando si tratta di attrarre e trattenere calciatori di alto profilo, quanto è competitiva la Serie A rispetto ad altri importanti campionati di calcio europei?

Annunci

Fabrizio RomanoLa Serie A, una delle fonti più affidabili per i trasferimenti internazionali di calcio, mi ha parlato dell’impatto della Serie A sul mercato europeo, compreso come il numero crescente di titolari statunitensi potrebbe contribuire all’attrattiva della Serie A.

Successivo: Casey e Dybala?

A parte il capitano del Napoli Lorenzo Insigne, arrivato all’FC Toronto al termine della stagione di Serie A 2021/22, il prossimo nome di spicco a lasciare l’Italia quest’estate è Frank Kessie, un centrocampista forte dal punto di vista tecnico e fisico con un talento invidiabile. per segnare gol.

Annunci

“Non c’è possibilità per Casey di rimanere in Italia. Ha un accordo completo con il Barcellona”, ha detto Romano, che ha costruito una credibilità così forte nella comunità calcistica che la sua visione dei trasferimenti oggi è seguita da oltre 7 milioni di fan su Twitter .

In estate, Casey lascerà il Milan come free agent per un contratto quadriennale del valore di 7,2 milioni di dollari a stagione, con il suo agente pronto a prendere una grossa commissione dalle trattative. L’allenatore del Barcellona e leggenda del club, Xavi Hernandez, ha giocato un ruolo chiave nel convincere il nazionale della Costa d’Avorio a unirsi al blaugranaha notato Romano.

Annunci

Un’altra stella del calcio che potrebbe essere eliminata dalla Serie A italiana è l’attaccante della Juventus Paulo Dybala.

Romano ha spiegato che Dybala si aspetta che i nuovi termini del suo contratto includano uno stipendio base annuale di 8,8 milioni di dollari più altri 2,2 milioni di dollari in bonus legati alle prestazioni. Dopo l’incontro con i dirigenti del club lunedì, sembra che le due parti non siano ora in grado di raggiungere un accordo sull’entità dello stipendio, il che significa che tutti gli scenari di trasferimento nazionali e internazionali si sono aperti loro. nessuna gioia.

“Non c’è accordo tra Juventus e Paolo Dybala. “Non firmerà un nuovo accordo nelle circostanze attuali”, ha detto ieri Romano in un tweet.

Dybala, il cui contratto scade a giugno 2022, è senza dubbio uno dei giocatori tecnicamente più talentuosi della Serie A. La sua partenza dalla Serie A sarebbe un duro colpo per la reputazione del campionato.

Annunci

Perché i giocatori potrebbero scegliere di lasciare la Prima Divisione?

Ci sono spesso motivi finanziari dietro la scelta di un giocatore di lasciare la massima serie, poiché gli stipendi tendono ad essere di dimensioni maggiori nei migliori club europei. per contesto, Stipendio del Manchester City È il più alto della Premier League e ammonta a $ 468 milioni, secondo Martin Ziegler tramite Companies House; Juventus, il club con più spese per i giocatori In Italia, quest’anno uno stipendio di 190 milioni di dollari, per Gazzetta dello sport Stime.

“Gli stipendi sono più alti all’estero”, ha detto Romano. “Ma non necessariamente in tutti i paesi.”

Sebbene lo stipendio sia un fattore importante nella decisione di un giocatore, in realtà c’è un altro elemento che può influenzare i calciatori premium fuori dalla Serie A quando arriva il momento di firmare con una nuova squadra. Quello che spesso finisce per fare la differenza per i giocatori è la qualità dell’intera esperienza calcistica, ha detto Romano, ed è qui che la Serie A è rimasta indietro rispetto ad altri grandi campionati europei.

Annunci

“Si tratta principalmente di reputazione: la qualità del campionato, le sue strutture e gli stadi”, ha spiegato. “Quando i calciatori vanno (lasciando l’Italia) per giocare in Inghilterra o nei grandi club spagnoli, trovano una grande differenza negli stadi, negli impianti e nei campi di allenamento”.

Mentre la Serie A vanta molti punti di forza (i club e gli allenatori italiani sono famosi per essere i maestri della parte tattica del gioco), l’esperienza complessiva dei giocatori non è progredita allo stesso ritmo degli altri grandi campionati europei.

Annunci

“Il campionato italiano non è meno importante (di altri campionati europei). Infatti può essere molto importante per molti giocatori da un punto di vista tattico e che imparino i concetti base del gioco”, ha detto Romano. “Ma lo definirei come meno sviluppato.”

Titolari statunitensi nel calcio italiano

L’afflusso di investitori nordamericani nel calcio italiano – attualmente ci sono sette club di Serie A di proprietà americana e uno, il Bologna, è controllato dall’imprenditore canadese Joey Saputo – ha finora beneficiato molti club, iniettando fondi che si sono rivelati particolarmente importanti durante il conflitto finanziario causato dalla pandemia.

Annunci

“Indubbiamente, l’accesso degli investitori americani aiuta dal punto di vista degli investimenti”, ha affermato Romano.

Tuttavia, nel mondo dei trasporti, l’abilità finanziaria non è sufficiente per costruire roster di squadre competitivi, che richiedono investimenti attenti e pianificati. Questo è il motivo per cui è essenziale che i proprietari nuovi al gioco si circondino del consiglio di amministrazione e di uno staff esperto che sappia navigare nelle complesse acque del calcio europeo.

“È importante, secondo me, trovare un equilibrio tra gli investimenti di questa proprietà americana, che è sicuramente un fattore positivo per il calcio italiano, e la fiducia che deve essere data alle persone giuste nel mondo dello sport”, ha aggiunto Romano. disse.

Annunci

Guardando al futuro, le risorse finanziarie e le idee innovative provenienti dai padroni di casa statunitensi potrebbero gettare le basi per la modernizzazione dei club italiani e aiutare la Serie A a tenere il passo con la qualità del prodotto calcistico che vediamo all’estero. Questo approccio ha il potenziale per aumentare l’attrattiva della Serie A e trasformarla gradualmente in un luogo di lavoro più attraente per i calciatori.

“A lungo termine, l’investimento previsto potrebbe migliorare il club e l’intero movimento calcistico in Italia”, ha detto Romano. “Può fare la differenza e rendere la Serie A più competitiva nel mercato”.

prossimo campionato italiano Calccircato La finestra si apre il 1 luglio 2022.

Annunci

READ  I redattori di Highsnobiety sparano colpi vaganti al calcio balilla rotondo 21/22