Maggio 18, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Quanto dura il periodo contagioso di omicron?

Diana Merchant si auto-test per COVID-19 in un sito di test a Whittier, in California, martedì 19 gennaio. 25, 2022. (Foto AP/Damian Dovarganes)

(NEXSTAR) – I primi studi indicano che un omicron può avere a periodo di incubazione più breve rispetto alle precedenti varianti di coronavirus, ma ciò influisce per quanto tempo qualcuno è contagioso con il virus?

I Centers for Disease Control and Prevention di recente ha abbreviato la sua linea guida di isolamentos, citando prove che il COVID è più contagioso da 1 a 2 giorni prima che qualcuno inizi a sentire i sintomi e da 2 a 3 giorni dopo. Tale cambiamento è stato annunciato alla fine di dicembre, prima dell’apice del picco di omicron negli Stati Uniti

Anche adesso, Come il picco sembra essere passato, c’è ancora molto da imparare sull’ultima variante. La prima scienza sembra indicare che la sequenza temporale di Omicron sia accelerata rispetto alle varianti precedenti.

Poiché l’omicron sembra causare sintomi più rapidamente rispetto alle varianti precedenti, le persone con omicron potrebbero iniziare a diventare contagiose non appena un giorno dopo l’infezione. Con le varianti più vecchie, le persone diventavano contagiose da due a quattro giorni dopo l’infezione.

Qualcuno è più contagioso con il virus quando la sua carica virale raggiunge il picco. Secondo a studia Pubblicato sul New England Journal of Medicine, con la variante delta, la carica virale ha raggiunto il picco circa tre giorni dopo l’infezione. Sei giorni dopo, le persone in genere non erano più contagiose.

Uno studia ha trovato prove che anche la sequenza temporale è accelerata con omicron, ma sono necessarie ulteriori ricerche. Gli autori dello studio hanno notato che è possibile che il tempo di guarigione più rapido (e quindi il periodo di contagio più breve) possa essere dovuto anche al fatto che molte più persone sono state vaccinate contro il virus in questa fase della pandemia.

Con qualsiasi variante, è meno probabile che tu sia contagioso quando i sintomi si attenuano. Che la scienza informa il Linee guida CDC su quanto tempo è necessario isolare. Se sei positivo al test COVID (o manifesti sintomi e si presume che sia positivo), devi autoisolarti per cinque giorni. Dopo cinque giorni, puoi interrompere l’isolamento se sei stato senza febbre per 24 ore (senza usare un sedativo della febbre come il Tylenol) e gli altri sintomi stanno migliorando.

Se risulterai positivo dopo cinque giorni di isolamento, il CDC dice di continuare a isolare per altri cinque giorni.

Dopo 10 giorni dovresti essere al sicuro. “Le persone non sono più considerate infettive (in grado di diffondere il virus che causa COVID-19) dopo che sono trascorsi 10 giorni da quando sono state infettate”, ha detto il CDC a Nexstar.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.