Agosto 1, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Quando i militari collaborano con la fantascienza per immaginare il peggio

È difficile, a prima vista, immaginare ufficiali che lavorano a fianco di artisti.

Eppure questo ha fissato un grande maestro della fantascienza: Isaac”Asimov ha detto che la fantascienza è l’unico ramo della letteratura che si occupa della risposta umana al progresso della scienza e della tecnologia.Lo ha detto all’Afp Emmanuel Sheva, direttore dell’Agenzia per l’innovazione della difesa del Ministero delle forze armate.

Quindi si trattava di rompere il soffitto di vetro dello scienziato, del soldato, del tattico, per farlo pensare di più.

offerta limitata. 2 mesi a 1 euro senza impegno

Sappiamo fare previsioni a 30, questo è ciò che chiamiamo bisogno militare atteso“Ma”, aggiunge Emmanuel Shiva.Siamo così imbevuti di scienza e tecnologia che facciamo fatica a immaginarci dopo“.

Ora gli autoriScopri come inventare i mondi del futuro che possono permetterci di identificare sorprese strategiche, nuove minacce e nuovi conflitti nell’anno 2060.“.”Probabilmente ci saranno cose che non ci aspetteremmo che accadano e potremmo anche trovare modi per non essere sorpresi‘, lui discute.

– Preoccupazione dell’esercito –

Il Ministero ha accuratamente selezionato il responsabile del progetto a seguito di un bando: l’Università delle Scienze e delle Lettere di Parigi. Chi è, lei stessa, si è associata ad autori, designer, illustratori e ricercatori per inventare un futuro il più oscuro possibile. Compreso François Schouten, autore di “città oscure“.

Abilità di difesa segreta, hanno visitato basi militari per immergersi nei simboli e nei costumi di questo mondo che hanno dovuto cambiare.

Dovremmo preoccuparci dell’esercito‘, riassume Xavier Mauméjean, prolifico autore di romanzi e saggi, e membro disquadra rossaRicorda che gli Stati Uniti si erano già cimentati in un’esperienza simile durante la Guerra Fredda. Ma il mondo di oggi è più complesso, sviluppato e incerto. E il parco giochi dell’immaginazione è infinito.

READ  È la mia salute. Un test sierologico per evitare una seconda dose del vaccino COVID se sei già malato

strumento di fantascienza“Lo scrittore spiega.”Non offriamo mondi paralleli o viaggi nel tempo, dovrebbe rimanere una potenziale aspettativa“Aggiunge.”Letteralmente, stiamo giocando per spaventarci a vicenda“.

Mercoledì mattina, una versione riservata è stata mostrata a un pubblico di ufficiali, prima della presentazione pubblica pomeridiana di due scenari, uno più spaventoso dell’altro.

Mondi geopolitici ridisegnati mentre la nuova Unione balcanica esce dalla NATO ed è collegata alla Grande Mongolia tramite la nuova Via della seta digitale. Grande rete statale mongola”Occhio Celesteche chiede un ritorno alla pulizia etnica e ideologica.

– “L’innovazione non è un lusso“-

campi di realtà alternativa“che favorisce il parto”Nuove interfacce uomo/macchinaO anche conflitti organizzati con l’uso di un’arma ipersonica, con velocità di lavoro oltre le capacità umane, sullo sfondo di investimenti in ambienti sovra-atmosferici (orbita bassa, atmosfera, stratosfera).

Solo una fantasia? Affatto! Davanti alla squadra rossa si è creata”squadra blu“I soldati responsabili di far fiorire questi scenari”cono di probabilitàSpiega Emmanuel Shiva.

In effetti, i progetti verranno lanciati abbastanza bene dopo questo lavoro, segno che il pensiero è stato prolifico. Impossibile saperne di più: i segreti della difesa.

L’innovazione non è un lusso ma una necessità urgente”, conferma comunque il responsabile dell’AID, ricordando che progettare una nuova arma rappresenta 15 anni di lavoro.

È chiaro che gli autori non sono chiaroveggenti. Il mondo di domani può sembrare l’inferno che ci promettono. Primo. ma il “stagione 2È già programmato.

Scarica l'app

Scarica l’app

Non si tratta di portare i marzianiIl capitano Jerrod Cazeneuve, dell’Ufficio per le strategie militari e future dello Stato maggiore dell’esercito francese, spiega se questi scenari sono plausibili o meno, “L’obiettivo è cercare punti ciechi per costringerci a vedere fuori dall’inquadraturaAnche se quello che vediamo lì non ti fa venir voglia di trasmetterlo ai nostri figli.


opinioni

Economia

Amministratore delegato di Crédit Agricole SA, Philippe Brassac.Di Philippe Brassac, CEO di Crédit Agricole SA

speranzoso

Scritto da Cecile Mizunov, consulente del Centro per l’energia e il clima dell’Istituto e consulente senior dell’Institut Montaigne

cronico

Pierre Assouline, giornalista, scrittore, membro dell'Académie Goncourt e editorialista di L'Express.di Pierre Assoulin

Economia

Robin Riffaton, saggista ("Sorridi, vieni fotografato!", editore.  de l'Observatoire, 2021), Direttore degli investimenti presso Idinvest Partners.Robin Rivaton