Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Putin e Xi hanno promesso legami più stretti mentre la Russia bombardava nuovamente l’Ucraina

Putin e Xi non si riferivano direttamente a Ucraina nelle loro osservazioni di apertura in videoconferenza, che sono state trasmesse pubblicamente, prima di entrare in conversazioni private.

Tuttavia, hanno elogiato il rafforzamento delle relazioni tra Mosca e Pechino tra quelle che hanno descritto come “tensioni geopolitiche” e una “situazione internazionale difficile”, poiché Putin ha espresso il desiderio di espandere la cooperazione militare.

Il presidente russo Vladimir Putin parla durante un incontro con il presidente cinese Xi Jinping, visto sullo schermo, in videoconferenza al Cremlino a Mosca, Russia, venerdì 30 dicembre 2022 (Sputnik, foto della piscina del Cremlino via Associated Press)

“Di fronte alle crescenti tensioni geopolitiche, il partenariato strategico russo-cinese come fattore di stabilizzazione sta diventando sempre più importante”, ha detto Putin, la cui invasione di un paese vicino è stata ostacolata dalla dura resistenza ucraina e dagli aiuti militari occidentali.

Il presidente russo ha detto che si aspetta che Xi visiti Mosca in primavera. Ha detto che questo viaggio “dimostrerà al mondo intero la forza delle relazioni russo-cinesi su questioni importanti e diventerà il principale evento politico dell’anno nelle relazioni bilaterali”.

Putin ha affermato che la cooperazione militare ha un “posto speciale” nelle relazioni tra i due paesi. Ha detto che il Cremlino mira a “rafforzare la cooperazione tra le forze armate di Russia e Cina”.

Xi, a sua volta, ha affermato attraverso un interprete che “di fronte a una situazione internazionale difficile e tutt’altro che franca”, Pechino è pronta “ad aumentare la cooperazione strategica con la Russia, fornirsi reciprocamente opportunità di sviluppo ed essere partner globali a beneficio della popolazione dei nostri paesi e nell’interesse della stabilità in tutto il mondo”.

Putin ha affermato che la cooperazione militare ha un “posto speciale” nelle relazioni tra i due paesi (Foto: 15 settembre 2022) (AP)

L’emittente statale cinese CCTV, nel suo resoconto sull’incontro, ha definito gli eventi in Ucraina una “crisi”. Il termine segna un allontanamento dai consueti riferimenti cinesi alla “situazione in Ucraina” e il cambiamento potrebbe riflettere la crescente preoccupazione cinese sulla direzione del conflitto.

“Xi Jinping ha sottolineato che la Cina ha indicato che la Russia non ha mai rifiutato di risolvere la controversia attraverso negoziati diplomatici, per i quali (la Cina) esprime il suo apprezzamento”, ha riferito la CCTV.

Le relazioni tra Mosca e Pechino si sono rafforzate da quando Putin ha inviato le sue forze in Ucraina il 24 febbraio. Proprio la scorsa settimana, Mosca e Pechino hanno tenuto esercitazioni navali congiunte nel Mar Cinese Orientale. Putin e Xi hanno parlato anche in video collegamento lo scorso dicembre.

La Cina, che ha promesso un’amicizia “senza confini” con la Russia, si è fermamente rifiutata di criticare le azioni di Mosca in Ucraina, accusando gli Stati Uniti e la NATO di aver provocato il Cremlino e criticando le sanzioni punitive imposte alla Russia.

La scorsa settimana, Mosca e Pechino hanno condotto esercitazioni navali congiunte nel Mar Cinese Orientale. Putin e Xi hanno parlato anche in video collegamento lo scorso dicembre. (AP)

La Russia, a sua volta, ha fermamente sostenuto la Cina tra le tensioni con gli Stati Uniti su Taiwan.

Sia la Russia che la Cina affrontano difficoltà interne. Putin sta cercando di mantenere il sostegno interno per una guerra che si è trascinata più a lungo del previsto, mentre l’aumento dei casi di COVID-19 ha travolto gli ospedali in Cina.

In Ucraina, le autorità hanno rivisto il bilancio delle vittime di A Massiccio attacco missilistico russo Giovedì, su centrali elettriche e altre infrastrutture critiche, si è verificato il più grande attentato di questo tipo da settimane. Kyrilo Tymoshenko, vice capo dell’ufficio del presidente ucraino, ha detto che quattro civili sono stati uccisi durante i bombardamenti.

Lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha dichiarato nel suo aggiornamento di venerdì mattina che le forze russe hanno lanciato un totale di 85 missili e 35 attacchi aerei su obiettivi in ​​tutta l’Ucraina nelle ultime 24 ore. Il rapporto militare afferma che la Russia ha lanciato 63 attacchi da più sistemi di razzi di lancio.

L’aeronautica militare ucraina ha dichiarato che le forze russe hanno attaccato l’Ucraina, giovedì sera e all’alba di venerdì, con droni Shahed-131/136 di fabbricazione iraniana, dopo le prime ondate di missili, giovedì mattina, e tutti sono stati abbattuti .

Venerdì il sindaco Vitali Klitschko ha dichiarato che alcuni di loro stavano prendendo di mira Kiev. Dei sette droni esplosi sulla capitale ucraina, due sono stati abbattuti in prossimità della città e cinque sulla stessa Kiev, secondo Klitschko.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato nel suo video discorso notturno che la Russia non ha abbandonato i suoi piani per catturare tutta Donetsk, con l’obiettivo di raggiungere l’obiettivo entro il giorno di Capodanno. Zelensky ha anche avvertito gli ucraini della possibilità di un attacco aereo su larga scala.

“Rimangono due giorni quest’anno. Forse il nemico cercherà di nuovo di farci festeggiare il nuovo anno al buio. Forse i passeggeri stanno progettando di farci soffrire per i prossimi scioperi nelle nostre città”, ha detto. “Ma qualunque cosa pianifichino, sappiamo una cosa su noi stessi: sopravviveremo. Li scacceremo. Non ci sono dubbi. E saranno puniti per questa terribile guerra.”

Alina Verbitskaya, commissario presidenziale per la protezione dei diritti dei difensori dell’Ucraina, ha dichiarato venerdì che 3.392 militari ucraini sono ora detenuti in Russia. Ha detto a RedaktionsNetzwerk che altre 15.000 persone sono classificate come disperse.

READ  Inizia la sperimentazione clinica di un vaccino Covid-19 senza ago بدءبدء