Maggio 20, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Public Health Ontario si rifiuta di posticipare per qualche tempo l’abbandono delle mascherine scolastiche

Paola Loregio, stampa canadese

TORONTO – Il Chief Medical Officer of Health dell’Ontario ha chiesto alle scuole che desiderano ritardare la rimozione delle mascherine obbligatorie e delle altre misure sanitarie rimanenti per rispettare la data fissata dal governo.

L’uso obbligatorio della maschera terminerà nella maggior parte dei luoghi lunedì prossimo in Ontario. Ma diversi consigli scolastici hanno chiesto il permesso di mantenere l’uso delle mascherine nelle scuole ancora per un po’. Quindi è stato presentato il caso per i bassi tassi di vaccinazione tra i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni e la necessità di prevenire un’epidemia di COVID-19 quando le vacanze di primavera torneranno lunedì prossimo.

Il premier Doug Ford ha affermato all’inizio di questo mese che i consigli scolastici devono attenersi alle indicazioni del direttore medico, il dottor Kieran Moore.

In una lettera inviata giovedì, il dottor Moore ha ricordato ai consigli scolastici che hanno chiesto di rimanere con le mascherine che lunedì non saranno obbligatorie nelle scuole.

“Con l’Omicron Peak alle nostre spalle, l’Ontario è stato in grado di muoversi con attenzione e gradualmente attraverso le fasi della riapertura”, ha scritto Moore nella lettera, condivisa online dal Toronto District School Board.

“Mentre proseguiamo su questa strada, possiamo adottare un approccio più equilibrato e a lungo termine alla risposta della provincia alla pandemia, anche per quanto riguarda le scuole dell’Ontario, rimuovendo molte delle misure di emergenza messe in atto negli ultimi due anni”.

Una domanda di alloggio è stata presentata dal Toronto District School Board, dal Toronto Catholic School Board e dal Waterloo District Public School Board, tra gli altri. L’Hamilton Wentworth School Board ha anche affermato che i suoi funzionari hanno approvato una proposta per estendere questa misura sanitaria fino al 1 aprile.

READ  Dati in esame, calo della disoccupazione e Agbégnénou in oro ... Le notizie di questo martedì - dichiarazione

Comunque “altamente consigliato”

Tuttavia, il Toronto District School Board, il più grande del distretto, afferma che a partire dalla prossima settimana l’uso delle mascherine sarà “incoraggiato” nelle sue scuole, anche se non sarà obbligatorio secondo le linee guida del governo.

Il consiglio afferma inoltre che le mascherine saranno sempre disponibili, su richiesta, al personale e agli studenti e che “gli ambienti saranno inclusivi”, convincenti o meno. “Riconosciamo che ci vorrà del tempo per adattarsi a questa nuova realtà e che non tutti sentiranno lo stesso livello di comfort quando le misure saranno revocate”, ha affermato il consiglio in una nota.

“È normale sentirsi ansiosi nelle prossime settimane, ed è anche normale essere eccitati e ottimisti. Fai ciò che ti mette a tuo agio durante questo periodo (di transizione) e rispetta le scelte individuali degli altri”.

Anche altre misure di salute pubblica in vigore nelle scuole e negli asili nido, come bolle e distanziamento, devono essere revocate lunedì in Ontario. Le politiche di vaccinazione del personale per i consigli scolastici di tutta la contea sono già state demolite all’inizio di questo mese.

Gli esperti che consigliano il governo dell’Ontario su COVID-19 e la Children’s Hospital Coalition hanno chiesto che le maschere rimangano obbligatorie più a lungo nelle scuole.

Alcune scuole private, che hanno uno status commerciale o no-profit, e sono indipendenti dal Dipartimento dell’Istruzione, scelgono per il momento di mantenere la mascherina. Alcuni istituti post-secondari stanno anche estendendo l’uso obbligatorio della mascherina fino alla fine del periodo invernale.

La città di Toronto ha anche annunciato che il personale degli asili nido gestiti dalla città continuerà a indossare una maschera quando interagisce con bambini, famiglie e altro personale.

READ  Celebrando gli uccelli migratori e la bandiera a Vitrizau. : mirambo

I bilanci sono in costante calo

L’Ontario ha riportato venerdì 615 ricoveri correlati a COVID-19, oltre a 193 pazienti in terapia intensiva. Ciò rappresenta una leggera diminuzione di 29 ricoveri e sei pazienti in terapia intensiva rispetto al giorno precedente.

Ci sono stati anche otto nuovi decessi per COVID-19.

I dati della contea mostrano 2.502 nuove infezioni, ma l’ufficiale medico capo avverte che il numero reale è probabilmente più alto perché l’accesso ai test PCR è limitato.

Circa il 7% delle case di cura a lungo termine della contea ha segnalato un focolaio attivo di COVID-19.