Luglio 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

PT lancia la diplomazia del Pacifico meridionale mentre il governo albanese delinea il primo passo nel piano per i legami con la Cina

Il lavoro ha rivelato la sua priorità numero uno nel riparare le relazioni dell’Australia con la Cina mentre Anthony Albanese e Benny Wong si preparano a spazzare il Pacifico per rafforzare i legami nella regione.

Il governo albanese ha messo le tariffe e le restrizioni commerciali cinesi in cima all’agenda per riparare le relazioni tese con la superpotenza globale.

Le draconiane misure coercitive di Pechino nei confronti delle principali industrie di esportazione australiane sono in vigore da quasi due anni, ma il Labour ha affermato che sarà la prima questione che il nuovo governo affronterà quando cercherà di migliorare i legami bilaterali.

Il segretario al Tesoro Jim Chalmers ha affermato che le relazioni con la Cina sono diventate più “complesse” e richiedono una risposta “premurosa e discreta” da parte di Canberra.

Entra di più nella politica con Flash. Più di 25 canali di notizie in un unico luogo. Nuovo su Flash? Prova 1 mese gratis. L’offerta scade il 31 ottobre 2022

Chalmers ha anche ripetuto la valutazione della situazione del primo ministro Anthony Albanese e ha affermato che la Cina è diventata “più aggressiva e più assertiva”.

“Il rapporto con la Cina è complesso ed è stato reso ancora più difficile dalle azioni della Cina”, ha affermato mercoledì il tesoriere.

“La Cina sta diventando più aggressiva e assertiva e la nostra responsabilità come prossimo governo è gestire questa complessa relazione in modo ponderato e sobrio”.

Ha affermato che l’attenzione del governo dovrebbe essere sulla riforma delle conseguenze economiche delle sanzioni cinesi su orzo, carne bovina, vino e altri prodotti.

“Se c’è un miglioramento nelle relazioni, allora per noi ha senso che la prima parte, il primo passo, sia rimuovere alcune di quelle sanzioni e tariffe che stanno danneggiando la nostra economia, i nostri datori di lavoro e i nostri esportatori”, ha continuato .

READ  L'esclusione della Cina dal carbone australiano è un segno della sua influenza sui mercati energetici globali | Alex Turnbull

“Sarebbe un buon punto di partenza.”

Le relazioni dell’Australia con la Cina sono state ulteriormente tese negli ultimi mesi poiché Pechino ha iniziato a concentrare maggiormente l’attenzione sul Pacifico.

In risposta, il Labour lancerà una campagna diplomatica nel Pacifico meridionale nel tentativo di affrontare l’influenza cinese nella regione sulla scia dell’accordo di sicurezza di Pechino con le Isole Salomone.

Il signor Albanese e il Segretario di Stato Penny Wong si sono recati questa settimana in Giappone per un vertice dei leader del Quartetto per discutere una serie di questioni relative alla regione indo-pacifica, tra cui il cambiamento climatico e la crescente influenza della Cina.

La coppia continuerà a promuovere la stabilità nella regione, con il nuovo ministro degli esteri giurato che dovrebbe recarsi alle Fiji non appena giovedì.

Il suo viaggio nella popolare isola delle vacanze coincide con la visita del ministro degli Esteri cinese Wang Yi nell’Oceano Pacifico.

Wang arriverà alle Isole Salomone giovedì prima di recarsi a Kiribati, Samoa, Fiji, Tonga, Vanuatu, Papua Nuova Guinea e Timor orientale.

Il viaggio del senatore Wong alle Fiji dovrebbe includere un discorso programmatico.

“La visita, nella mia prima settimana come Segretario di Stato, dimostra l’importanza che attribuiamo al nostro rapporto con le Figi e al nostro impegno nel Pacifico”, ha affermato.

“L’Australia ascolterà i nostri partner del Pacifico mentre collaboriamo per affrontare le nostre sfide comuni e raggiungere i nostri obiettivi comuni, tra cui la lotta al cambiamento climatico, la ripresa dalla pandemia, lo sviluppo economico e la sicurezza regionale”.