Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Presidenziale: Dupond Moretti attacca il programma di Le Pen e lo accusa di “completa incompetenza”

“Guarda i suoi errori”. Ospite sul set BFM TV Eric Dupond Moretti ha attaccato, sabato, il programma del candidato del National Rally, che affronterà Emmanuel Macron nel secondo turno delle presidenziali.

Prendendo l’esempio del progetto di Marine Le Pen di modificare la costituzione tramite referendum, il ministro della Giustizia ha messo in guardia dal “caos” che credeva fosse promessa l’elezione di un candidato di estrema destra. Tali modifiche alla costituzione non sono possibili, ha affermato, a meno che le due camere del parlamento non siano unificate.

Non esitando a parlare della sua “completa incompetenza”, il Custode dei Sigilli ha anche puntato il dito contro quelli che lui chiama “errori” nel programma del rivale di Emmanuel Macron: “Il quattordici ci ha detto: Referendum sulla pena di morte. (…) Il giorno dopo sulla tua antenna dice: Il referendum non è possibile per motivi costituzionali. Infine signora, ho lavorato al suo programma per 5 anni”, ha attaccato.

“Piedi e pugni legati” a Mosca

Eric Dupond-Moretti, sospettato di appropriazione indebita di interessi, ha anche criticato i rapporti di Marine Le Pen con il Cremlino, dicendo che quest’ultimo era “legato sotto i piedi” con Mosca per un prestito di circa 9 milioni di euro. Euro il suo partito ha contratto con una banca russa nel 2017, che continua a essere rimborsato. “Prima di restituire i soldi ai francesi, dice, sarebbe stato meglio per lei saldare i suoi debiti”, ha detto sul sito web del canale di notizie.

I due candidati al secondo turno di qualificazione sono stati bloccati in una battaglia lontana da lunedì prima del dibattito di mercoledì prossimo. In un incontro a Marsiglia sabato, Emmanuel Macron ha accusato il suo rivale di essere “scettico sul clima” e “incompetente” sulle questioni ambientali. In particolare, ha detto: “Avrei potuto parlarti del rapporto che Madame Le Pen ha, come il signor Zemmour, con la scienza, sono loro che volevano darti la clorochina”.

READ  Cina e Russia sulla luna

Se il regime ha compiuto una tale demonizzazione, è stato perché aveva paura. Se Emmanuel Macron è sicuro di vincere, non dovrà andare a cercare artisti, i cui nomi mi sono per lo più sconosciuti, e attori, i cui nomi mi sono per lo più sconosciuti”, contro il parlamentare per il Pas de Calais durante il suo viaggio in Eure -et-Loir sabato, in Un riferimento alle molteplici piattaforme che devono essere sconfitte.