Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Premio Stati Uniti, 1 pratica, Max Verstappen, tempi, risultati, notizie, Daniel Ricciardo

Carlos Sainz ha superato il neo celebrato doppio campione del mondo Max Verstappen in cima alla lista della Ferrari nelle prove libere di apertura venerdì mattina al Gran Premio degli Stati Uniti.

Lo spagnolo ha fatto segnare un miglior giro di un minuto e 36,857 secondi battendo il pilota olandese della Red Bull di 0,224 secondi, mentre il sette volte campione Lewis Hamilton è stato terzo per la Mercedes di 0,475 secondi.

Lance Stroll è arrivato quarto sulla rinnovata Aston Martin, davanti al pilota della Red Bull Sergio Perez, al due volte campione delle Alpi Fernando Alonso ea George Russell della Mercedes.

Pierre Gasly è arrivato ottavo con l’Alfa Toure davanti a Lando Norris della McLaren e al quattro volte campione Sebastian Vettel, che è arrivato 10° con l’Aston Martin in una sessione in gran parte tranquilla poiché entrambe le squadre hanno esplorato le condizioni.

Guarda tutte le prove libere, le qualifiche e le gare per il Campionato del mondo di Formula 1™ 2022 in diretta a Cayo. Nuovo su Kayo? Inizia subito la tua prova gratuita>

Hamilton desideroso di correre per altri 5 anni | 00:38

La sessione è iniziata in condizioni luminose e asciutte, con un cielo azzurro perfetto sopra la testa e la star di Hollywood Brad Pitt nella corsia del traffico mentre Alpha Tauri e Aston Martin aprivano la strada.

Perez ha stabilito un ritmo iniziale, ma la maggior parte dell’attenzione in pista si è concentrata sulle trattative “silenziose” in corso della Red Bull con la FIA su un “accordo di violazione accettabile” per risolvere la violazione da parte della squadra di un tetto ai costi per lo sport lo scorso anno .

READ  Annunciati i finalisti degli Italian Sustainable Fashion Awards 2022

Una prevista conferenza stampa pre-allenamento è stata annullata, lasciando l’attenzione sul passaggio all’introduzione di cinque collaudatori ospiti per le prove di apertura con Ferrari, McLaren, Williams, Alfa Romeo e Haas.

Uno di loro era Antonio Giovinazzi sulla vettura Haas guidata da Kevin Magnussen, ma la sua sessione si è conclusa in anticipo quando ha svoltato alla curva VI, causando una breve bandiera rossa. Il sogno dell’italiano di tornare in Formula 1 potrebbe anche essere terminato, dando slancio al tentativo di Mick Schumacher di mantenere il suo posto.

Altri “partenti” includevano il russo Robert Schwartzman al posto di Charles Leclerc, lo spagnolo Alex Ballou al posto di Daniel Ricciardo, l’americano Logan Sargent sulla vettura di Nicolas Latifi e il francese Theo Borshire al posto di Valtteri Bottas.

Verstappen ha rapidamente sigillato la sua autorità sul procedimento dopo 18 minuti salendo al suo primo giro di volo di 1:38.272, superando Ocon di mezzo secondo. Il campione ha pareggiato tre minuti dopo quando Perez è salito al secondo posto.

Il messicano, che rischia una penalità compensata per aver guidato un nuovo motore, è stato rapidamente riparato da Sainz che ha separato le Red Bull prima che Alonso, Vettel e Hamilton si godessero stint al secondo posto.

Con il miglioramento delle condizioni, diversi piloti hanno iniziato a spingere e fornire un’impressionante manovrabilità della vettura, con l’impressionante Stroll che si è sparato in cima a Verstappen dopo 42 minuti prima di essere superato da Sainz in 1:36.857.

Cowboy Daniel Ricciardo ha preso la sessione.Fonte: Agence France-Presse

Hamilton, cinque volte vincitore ad Austin, ha mostrato la sua affinità per la pista salendo al secondo posto, ma a quasi mezzo secondo dal ritmo dello spagnolo a 12 minuti dalla fine.

Verstappen, che era ripiegato quinto, è risalito al secondo, un decimo di Sainz, a cinque minuti dalla fine, nonostante il giro imperfetto poco prima che Vettel salvasse la sua vettura dalla scivolata principale alla curva sette.

“Qualcosa non va con la macchina perché non ho l’avantreno a bassa velocità”, si è lamentato l’olandese, che spera di vincere questo fine settimana il suo primo titolo costruttori Red Bull dal 2013.