Gennaio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Pixel 6 Pro di Google: il punto di vista del giocatore

I giochi di qualità da console su un dispositivo mobile sono qualcosa che tutti abbiamo sognato per decenni. Ora sembra finalmente che ci siamo praticamente e il nuovo telefono di Google, Google Pixel 6 Pro È un eccellente esempio di telefono che brilla davvero quando vuoi guidare una McLaren Senna in giro per il Messico o esplorare l’enorme Halo Ring in movimento.

Nelle ultime due settimane ho provato una nuova configurazione di gioco: Pixel 6 Pro è installato su una console di gioco Xbox e trasmette in streaming tramite il cloud di gioco Xcloud di Microsoft. Devo dire che l’esperienza è stata davvero fantastica.

Mi sono concentrato principalmente su due titoli di giochi Xbox Cloud durante il mio periodo con Pixel 6 Pro: Forza Horizon 5 e Minecraft Dungeons, a cui ho giocato entrambi anche su PC e console Xbox. Il fatto che tu possa giocare a questi giochi, da qualsiasi luogo sul Pixel 6 Pro con pochi o nessun compromesso è davvero qualcosa di speciale.

La prima cosa di cui dovremmo parlare è lo schermo.

Quando si tratta di giocare a giochi di qualità per console, vuoi qualcosa di grande, chiaro e reattivo. Il Pixel 6 Pro, con il suo schermo da 6,7 ​​pollici e la frequenza di aggiornamento variabile di 120Hz, è perfetto per questo. Lo schermo sembra abbastanza grande da essere coinvolgente, anche se non troppo difficile da portare in giro: il tuo fantastico posto di gioco.

Frequenze di aggiornamento elevate come il Pixel 6 Pro sono state popolari nei monitor da gioco per un po’ e sono state un’area che alcuni hanno riscontrato carente quando si tratta di giocare sul telefono cellulare. Può rendere tutti i tuoi giochi più fluidi e può darti un leggero vantaggio nella tua velocità di reazione.

READ  La luce della morte sta per passare, il che... hmm

Per sfruttare al meglio le frequenze di aggiornamento più elevate, è necessaria una potenza di elaborazione seria sotto il cofano, che Pixel 6 Pro ha a palate, con il primo chipset mobile di Google chiamato Tensor. Il mio miglior complimento è che non me ne sono nemmeno accorto, poiché nei giochi e nelle app funzionano tutti molto bene senza intoppi e come vorrei che tu lo facessi.

Le frequenze di aggiornamento variabili non sono solo buone per i giochi, ma sono anche ottime per aiutare con la durata della batteria, offrendo velocità elevate quando è necessario affrontare alcuni cattivi attraverso Master Chief e velocità basse quando è necessario risparmiare energia. È decisamente evidente e ho avuto un’intera giornata di autonomia della batteria senza alcun problema.

Giocare su di esso costantemente lo scaricherà più velocemente, ma puoi comunque giocare facilmente ad Halo durante i tuoi spostamenti quotidiani con molto a disposizione.

La parte finale della torta di gioco su un dispositivo mobile, in particolare giocando a Xbox Cloud Gaming, è avere un’ottima connessione di rete.

Xbox Cloud Gaming trasmette in streaming il tuo gioco al tuo telefono come fa Netflix in un film, quindi una connessione di rete affidabile e veloce con bassa latenza fa la differenza per una sessione in movimento di successo. Il Pixel 6 Pro è compatibile con il 5G e quindi ho trascorso molto tempo a giocare sulla rete 5G di Telstra.

Quello che ho notato è che la velocità con cui puoi caricare Xbox Cloud Gaming, selezionare il titolo a cui vuoi giocare e la transizione al gameplay è stata molto fluida. Niente lunghe schermate di caricamento, niente lunghi tempi di attesa per i server, solo pochi secondi, e tornerai al gioco da dove avevi interrotto sulla tua console o PC. Nel complesso ho avuto un’ottima esperienza.

READ  Il collegamento con la famiglia e gli amici è il motivo principale per cui le persone giocano ai videogiochi

Infine, il mio consiglio principale: molti di questi giochi sono facili da toccare e il grande schermo come il Pixel 6 Pro aiuta, ma otterrai il massimo da esso con clip sul controller.

IamFallFromGrace
di
IamFallFromGrace

Grace è una giocatrice e creatrice di contenuti australiana. Ha iniziato su YouTube nel 2012 e trasmette in streaming su Twitch da aprile 2015. La sua attenzione su Twitch è creare un luogo sicuro e positivo in cui persone di ogni estrazione possano venire, uscire e condividere la loro passione per i videogiochi.