Agosto 15, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Pesce gigante bloccato a Léchiagat: la scienza ha parlato – Pont-l’Abé



Un fiume di reazioni e commenti (di ogni tipo) dopo la pubblicazione del nostro articolo sullo spiaggiamento di un’imponente carcassa di pesce nel porto di Léchiagat. Abbiamo intervistato molti attori del mondo marino locale, pescatori e banditori d’asta. Molti, avvisando di un campione così insolito, hanno preferito non fare ipotesi pericolose. Sui social network e sul nostro sito web, gli utenti di Internet erano meno ansiosi. Hanno cercato di eludere l’enigma. Per Nicholas, non c’è dubbio che sia una “grande cernia”. Altri vedono “pesce luna” o anche “orate”. Dobbiamo fare i conti anche con gli scettici. Per Jay, “Puzza come il primo aprile. Se è falso, è un buon imitatore”. Alcuni stanno costruendo teorie totalmente folli. “Sembra un perizoma, un improbabile ibrido tra un tonno e un cinghiale”, afferma Jean-Pierre Valerie Si presume che siamo di fronte a un “pesce baobab”.

Una testa misteriosa è stata trovata venerdì sulla spiaggia di Léchiagat alla fine del ponte.

È un tonno rosso.

Chiediamo a uno specialista. “Questa è chiaramente una specie non comune sulle nostre coste”, spiega Dominique Barthelemy, coordinatore responsabile dell’ambiente di vita di Oceanopolis. “La forma mi ricorda un pesce della famiglia dei lutjanidae, che è poco rappresentato sulle nostre coste. La somiglianza più sorprendente, a questo punto, è per me con Lutjanus campechanus, un dentice del nord, ma che si trova dall’altra parte del Atlantico (dai Caraibi al Quebec). Senza alcuna certezza… Lutianus Agnes, della stessa famiglia, potrebbe essere stato un altro leader”, ha sottolineato durante il primo scambio.

Ma inviando una seconda foto, da un’altra angolazione, Dominique Barthelemy interrompe: “Questo è un tonno rosso”. L’informazione è stata confermata anche da Samuel Iglesias, professore di ricerca presso la Concarneau Naval Station (MNHN). Negli ultimi mesi, i pescatori bretoni hanno segnalato una cattura sbalorditiva di circa 200 kg. Alcuni campioni possono superare gli 800 kg secondo Tristan Royer, ricercatore presso Ifremer.

READ  Salute mentale: un nuovo movimento che chiede interventi urgenti per garantire la continuità dei servizi