Settembre 17, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Perseverance, la sonda Marte della NASA, prende le sue prime rocce – rts.ch

Venerdì, l’agenzia spaziale statunitense ha dichiarato che il rover persistente della NASA ha iniziato a raccogliere un pezzo di roccia da Marte. Questo è il primo di una trentina di campioni che devono essere restituiti alla Terra tra diversi anni per essere analizzati.

L’agenzia spaziale statunitense ha diffuso immagini che mostrano chiaramente, accanto all’ombra del velivolo, un piccolo tumulo con un buco al centro: il primo robot realizzato sul Pianeta Rosso.

La raccolta dei campioni è iniziata! Lo ha dichiarato su Twitter il direttore scientifico dell’Agenzia spaziale statunitense, Thomas Zurbuchen.

La spedizione è partita dalla Florida poco più di un anno fa. L’unità, che ha le dimensioni di un grande SUV, è atterrata il 18 febbraio 2021 al cratere Jezero, che gli scienziati ritengono ospitasse un lago profondo 3,5 miliardi di anni fa.

Ritorno sulla Terra negli anni Trenta

Complessivamente, il processo di raccolta di un campione delle dimensioni di un gesso e sigillato in un tubo ermetico dovrebbe richiedere 11 giorni. L’obiettivo è cercare segni di antiche forme di vita fossilizzate nelle rocce, ma anche comprendere meglio la geologia di Marte. L’ambiente del cratere potrebbe aver creato le condizioni necessarie per la vita extraterrestre.

>> La NASA ha pubblicato una galleria di immagini dal Pianeta Rosso:

La NASA sta pianificando una missione per riportare i campioni sulla Terra nei primi anni 2030 in modo che possano essere analizzati utilizzando strumenti più complessi di quelli che possono essere inviati su Marte oggi.

READ  Il Papa chiede che i sistemi sanitari siano accessibili a tutti

ATS / LAVORO