Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

‘Per favore, non rubateci la nostra casa’: Controversia sulle case da $ 1 in Italia

Negli ultimi anni, dozzine di piccole città in Italia hanno fatto notizia per aver venduto case abbandonate a meno del prezzo di una tazza di caffè, nel tentativo di iniettare nuova vita nelle comunità morenti.

Naturalmente, c’è molto interesse per questi progetti: di solito i nuovi proprietari di case devono promettere di aggiornare le proprietà entro un certo periodo di tempo.

Ma ora CNN Journey Le famiglie dei proprietari originari di alcune di queste case si sono fatte avanti per rivendicare gli edifici fatiscenti – in alcuni casi non hanno vissuto per diverse generazioni – sostenendo che non dovrebbero essere venduti senza il loro permesso.

Gostrobicano è una delle poche città del Molise Meridionale ad aver abbattuto edifici.

123 R.F.

Gostrobicano è una delle poche città del Molise Meridionale ad aver abbattuto edifici.

Una di loro era Josie Fassini, la cui nonna emigrò in Canada negli anni ’50, lasciando un’antica casa in pietra nel centro della città medievale di Gostropignano, nella regione meridionale del Molise, in Italia.

Per saperne di più:
* ‘A Life Changer’: Perché 2 case in Italia non possono essere sempre vere
* Questa città italiana pagherà l’affitto
* Un’altra città italiana offre 69 1,69 ville – con un problema

Fassini, che vive a Niagara Falls, ha studiato i piani della città per vendere 100 proprietà abbandonate l’anno scorso al prezzo nominale di 1 € (1,70 NZ $).

Una stradina nelle vecchie case di Gastropignano.

123 R.F.

Una stradina nelle vecchie case di Gastropignano.

Ha cercato di contattare il sindaco per rivendicare la proprietà della sua casa di Nona, ma solo otto mesi prima di ricevere una risposta gli è stato detto di fornire un atto di proprietà.

“Sono molto arrabbiato e frustrato”, ha detto CNN Journey.

“Voglio vedere la città prosperare e farne parte, ma per favore non rubarci la nostra casa.”

Lo ha detto Nicola Scapillati, sindaco di Gostrophicano CNN Journey Se potrà verificare i suoi dati, sarà lieto di collaborare con Fassini.

“Non abbiamo confiscato nessuna proprietà e non volevamo prendere nessuna casa da nessuna famiglia, al contrario”, ha detto.

“Siamo lieti che il nostro progetto abbia generato entusiasmo e attirato l’attenzione di Gastropignano, desideroso di unire le forze per ripristinare la nostra meravigliosa comunità”.

Molti edifici furono abbandonati e fatiscenti.

123 R.F.

Molti edifici furono abbandonati e fatiscenti.

Scapillati ha detto che stava cercando di contattare i proprietari originali delle case sulla base dei dati dei registri catastali e ha inviato avvisi del progetto alle missioni diplomatiche italiane all’estero.

Tuttavia, Fassini ha detto di non aver ricevuto alcuna informazione dall’ambasciata in Canada.

Vuole sapere ora cosa si può fare per riscattare la casa, in cui ha detto di essere rimasta fino a 10 anni fa.

Poi una zia ha usato la casa. Dopo la sua morte, Fassini “non sa” cosa sia successo, ma se possibile, vuole entrare.

“È l’unica cosa che ho lasciato a mia madre e voglio tenerla”, ha detto.

“Voglio andare a vivere a casa e mostrarlo ai miei nipoti e nipoti che non l’hanno visto. Voglio lavorare con il sindaco per aiutare Gastropignano a crescere di nuovo.

“Sarei un ottimo avvocato per le persone che vogliono comprare una casa lì”.

READ  I tunisini chiedono il ritiro dei rifiuti italiani