Maggio 20, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Paul Pogba probabilmente lascerà il Manchester United quest’estate con rappresentanti in trattative con Real Madrid e Juventus | Notizie dal Centro Trasporti

È sempre più probabile che Paul Pogba lasci il Manchester United quando il suo contratto scadrà a fine stagione ed è inteso che sarà influenzato dalla reazione dei tifosi che lo hanno fischiato all’Old Trafford la scorsa settimana.

I tifosi dello United hanno deriso Pogba quando è stato sostituito durante la vittoria per 3-2 sul Norwich, dopo di che l’allenatore ad interim Ralph Rangnick ha detto: “Non credo che abbia senso affrontare e prendere di mira qualcuno o un giocatore”.

Diversi club, tra cui Real Madrid e Juventus, sono in trattative con i rappresentanti di Pogba per ingaggiarlo a parametro zero in estate.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Ralf Rangnick ha detto che la sua squadra è stata la seconda migliore squadra in tutte le aree nel primo tempo, dopo aver perso 4-0 contro il Liverpool

Anche il nazionale francese non ha escluso di rimanere in Premier League inglese.

Pogba è stato anche sostituito durante il gol per 4-0 dello United in casa del Liverpool martedì dopo aver subito un infortunio al polpaccio durante i primi 10 minuti della partita ad Anfield.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Guarda gratis: gli highlights della vittoria del Liverpool sul Manchester United in Premier League.

Il 29enne sarà valutato dallo staff medico dello United per determinare l’entità dell’infortunio.

In un commento, Gary Neville ha detto che potrebbe essere l’ultima volta che Pogba è apparso con la maglia dello United, con la squadra a sole cinque partite rimaste nel tentativo di assicurarsi un quarto posto in Premier League.

READ  Il coraggioso uomo americano usa una rara Ferrari Enzo del valore di $ 4 milioni come pilota giornaliero

Pogba è arrivato per la prima volta allo United da Le Havre da adolescente nel 2009, ma ha rescisso il contratto prima di entrare in prima squadra per passare alla Juventus.

Il centrocampista è tornato allo United dal club italiano per una quota record del mondo nel 2016 e ha vinto la Coppa di Lega e l’Europa League durante la sua prima stagione in rimonta all’Old Trafford.

Ma mentre da allora ha vinto la Coppa del Mondo e la Nations League con la Francia, altri titoli a livello di club devono ancora concretizzarsi.

Pogba in precedenza sembrava vicino all’uscita dallo United verso la fine del mandato di Jose Mourinho come allenatore dopo che la loro relazione si era deteriorata.

Utilizza il browser Chrome per un lettore video accessibile

Gary Neville e Jamie Carragher hanno espresso la loro frustrazione per il Manchester United dopo la sconfitta per 4-0 contro il Liverpool

Mourinho ha vietato a Pogba di guidare il club, mentre i due sono stati anche fotografati mentre si affrontavano durante l’allenamento.

Tuttavia, Mourinho è stato esonerato pochi mesi dopo e Pogba è stato reintegrato in rosa da Ole Gunnar Solskjaer.

L’infortunio ha limitato Pogba a sole 21 partite in tutte le competizioni in questa stagione, e lui e il club concluderanno ancora una volta la stagione a mani vuote.

I migliori scout lasciano il Manchester United come parte della riforma dell’occupazione

La corrispondente senior Melissa Reddy:

La revisione del Manchester United non si limiterà alla squadra e a un nuovo volto in panchina quando il capo scout del club, Jim Lawlor, e Marcel Butt, capo dello scouting mondiale, hanno lasciato l’Old Trafford.

READ  Nikola Milinkovic: l'interesse di Tottenham e West Ham Wolves per il difensore serbo potrebbe non ripagare | notizie di calcio

La riforma del personale che ha avuto un ruolo in una spesa totale di 1,4 miliardi di sterline nell’ultimo decennio con poco da dimostrare è in ritardo.

Lawlor è entrato a far parte dello United nel 2005 sotto Sir Alex Ferguson, lavorando per la promozione dello scout principale nel 2014, mentre Louis van Gaal si era unito alla squadra di Butt come parte del suo staff tecnico prima di passare allo scouting.

In una dichiarazione del club si legge: “Jim Lawlor ha deciso di dimettersi dal suo ruolo di capo scout in estate dopo 16 anni con il club.

Durante quel periodo, Jim ha giocato un ruolo chiave nello sviluppo di molte delle tante squadre vincitrici del titolo del Manchester United ed è stato un’importante fonte di guida per Sir Alex Ferguson e ciascuno dei manager che lo hanno seguito.

“Jim lascia il club con i nostri sinceri ringraziamenti per il suo grande contributo e i migliori auguri per il futuro.

Marcel Bout ha lasciato la sua posizione di capo dello scoutismo mondiale dopo otto anni con il club.

“Marcel è una figura rispettata dentro e fuori il Manchester United e ha svolto un ruolo importante come assistente allenatore e nel migliorare le nostre capacità di scouting negli ultimi anni.

“Marcel lascia il club con i nostri sinceri ringraziamenti per il suo grande contributo e i nostri migliori auguri per il futuro”.