Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Bastille è un locale chic (sul sito dell’ex L’Italy) che si è unito all’eclettico mix di pub vecchio stile, caffè italiani e ristoranti fast-food di O’Connell Street nel 2022.

Nasce da un’idea di Daniel Vaughn (di 1000 isole) e Elia Makris e Saba Maqsudi (da Pinko Quotidiano e agenzia di design Studio del labirinto) e l’artista e designer James Brown – che insieme volevano portare una nuova energia alla striscia. Hanno immaginato un punto luminoso lunatico che servisse da rifugio dal trambusto della città.

Questa visione si è certamente avverata. Lo spazio ha noce moscata, pannelli in legno color tabacco e mattoni bianchi a vista, che siedono su banconi in marmo dei suoi tempi a L’Italy, lampade a sospensione personalizzate e opere d’arte astratte. L’accogliente sala sul davanti smentisce le dimensioni del luogo; Una seconda sala con più posti a sedere conduce a un patio chiuso sul retro, con panche, una cabina DJ e un mucchio di vegetazione. Ma se stai cercando un ambiente intimo, vorrai sederti al bar per goderti l’atmosfera fresca, dove i DJ si esibiscono ogni sera accanto al caldo bagliore rosso di una lampada ben posizionata.

Gli chef Darek Krzywdzinski (precedentemente Peel St) e Nathan Liu (precedentemente Gin Long Canteen) dirigono il menu internazionale che attraversa le cucine del sud-est asiatico, del Medio Oriente e del Mediterraneo. Ci sono i soliti sospetti da enoteca: potresti trovare ricotta montata con noci fritte, timo, miele e focaccia grigliata; sashimi di pesce re con nam jim e scalogno croccante; e bastoncini di acciughe Ortiz con uova alla coque, finocchi sott’aceto e salsa aioli; e altro ancora.

Il cibo è supportato da una carta dei vini accessibile (oltre 140 bottiglie) dedicata agli antipasti bassi e alle gocce tradizionali. Ci sono anche cocktail della casa – tra cui un Negroni fatto con vino alla pesca e olio di pompelmo e un “Disco Martini” con falernum, arancia amara e olio di limone – insieme a un paio di classici.

READ  Il conduttore dello spettacolo di oggi Dylan Dreyer torna allo spettacolo dopo una lunga assenza e scherza su "One Day Workweek"