Settembre 25, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Papa Francesco nomina l’italiana suor Alessandra Smirelli segretaria provvisoria dell’Ufficio Vaticano per lo Sviluppo Umano

Papa Francesco nomina l’italiana suor Alessandra Smirelli segretaria provvisoria dell’Ufficio Vaticano per lo Sviluppo Umano

Papa Francesco ha preso alcune decisioni sorprendenti che potrebbero preludere a un grande cambiamento nel monastero vaticano per il bene dello sviluppo umano integrale. Il Vaticano ha annunciato oggi di aver nominato “Segretaria provvisoria” di questa importante casa suor Alessandra Smirelli, 46 anni, religiosa ed economica italiana. Questa designazione la rende la donna più alta della Curia romana. Il cardinale ghanese Peter Turkson è presieduto dal cardinale ghanese dal 1 gennaio 2016, quando è stato creato per la prima volta dalla fusione di quattro consigli papali.

La nuova nomina sostituisce l’ex segretario, il governatore francese Bruno Marie Dufy, 69 anni, e il vicesegretario argentino, il reverendo Augusto Zampini Davies, 52, che torneranno entrambi nelle loro parrocchie. Suor Smerelli è la prima donna a ricoprire questo alto incarico nella Curia romana.

Diyar ha ora circa 70 dipendenti, una segretaria temporanea e quattro sottosegretari. Lo scorso 24 marzo papa Francesco ha nominato suor Smirelli sottosegretario per l’unità della fede e lo sviluppo in Patria.

Mentre le dimissioni di monsignor Dufy sono entrate in vigore il 1° luglio ed erano note a Roma, è stata inaspettata la notizia delle dimissioni del dinamico vicesegretario della Direzione, padre Davies, che Francesco aveva nominato alla carica l’8 aprile 2021. Padre Zampini era in casa da due anni quando il Papa lo nominò segretario aggiunto, affiancandosi al cardinale Turkson e a monsignor Duffy alla guida dell’importante commissione vaticana COVID-19. È ampiamente noto per aver dato un contributo creativo significativo nel contribuire a plasmare non solo la risposta della Santa Sede alla pandemia di Covid-19, ma anche il suo contributo ai cambiamenti sociali ed economici emersi all’indomani della crisi. Il fatto che il Papa abbia accettato le sue dimissioni ha sorpreso molti in Vaticano.

READ  Ultime notizie sul coronavirus: l'Italia impone la quarantena obbligatoria agli arrivi dal Regno Unito

L’annuncio vaticano di oggi ha detto che papa Francesco ha deciso che la nuova guida del comitato Covid-19 sarà composta dal cardinale Turkson, suor Smerilli e Fabio Baggio, missionario di Scalabrini che è attualmente sottosegretario del Dipartimento per gli affari degli immigrati e dei rifugiati.

Le decisioni del Papa sono arrivate dopo il completamento di una valutazione del pulpito fatta su sua richiesta, nei mesi di giugno e luglio, dal cardinale Blass Kubisch di Chicago, assistito da Helen Alford, OP, vice rettore della Pontificia Università di St. Thomas. Membro della Pontificia Accademia delle Scienze, e consigliere amministrativo italiano Pier Francesco Benelli. Sebbene Francis abbia ricevuto il rapporto di questa valutazione, non è noto se le sue decisioni annunciate oggi siano direttamente collegate a lui.

Le decisioni del Papa sono arrivate dopo il completamento di una perizia della casa, condotta su sua richiesta, nei mesi di giugno e luglio.

Suor Smirelli è nata a Vasto, un piccolo paese vicino alla costa adriatica in Italia, nel 1974. Ha studiato economia prima di unirsi alle Figlie di Maria per l’Aiuto Cristiano, meglio conosciute come Suore di Don Bosco. Dopo la carriera religiosa, ha proseguito gli studi economici e ha conseguito il dottorato di ricerca in Economia politica presso l’Università Statale La Sapienza di Roma e il dottorato di ricerca. in Economia presso l’Università dell’East Anglia a Norwich, in Inghilterra.

La suora salesiana è poi diventata docente di Economia politica presso il Pontificio Collegio di Scienze Pedagogiche Auxilium di Roma. Il suo impegno per la Chiesa l’ha portata anche a far parte del Comitato Scientifico e Organizzatore delle “Settimane Sociali” cattoliche italiane.

READ  Impatto della riforma della class action italiana sulle istituzioni finanziarie | Hogan Lovells

Nel 2019 il Papa l’ha nominata consigliere della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e da marzo 2020 è coordinatrice della Task Force Economica della Commissione Vaticana sul Virus Covid-19, istituita da Papa Francesco. Nel suo lavoro ha sottolineato l’importanza di coniugare i valori evangelici con una buona economia e di aiutare la Santa Sede a impegnarsi per far sì che si esca meglio dalla pandemia.

Papa Francesco l’ha nominata al Sinodo dei giovani nell’ottobre 2018 e nel 2019 l’ha nominata Consigliera al Sinodo dei Vescovi.

Padre Zampini ha informato della sua decisione di porre fine alla sua missione a Roma in una lettera inviata sabato 21 agosto ai fedeli, ottenuta da America.

Scriveva: «Ecclesiaste (3,1-2,5) indica che ‘tutto ha un tempo… un tempo per piantare e un tempo per sradicare’. Oggi, dopo profondo discernimento, e in accordo e comunione con il mio Vescovo e con il Papa Francesco, è tempo di smettere di abbracciare la mia missione a Roma, cercando di mettere radici altrove.

Ha espresso la sua gratitudine a Dio, a Papa Francesco, al Cardinale Turkson ea tutti voi. [in the dicastery] Per darmi l’opportunità di servirti durante questi anni”.

Padre Zampini ha detto ai membri della fede:

È stato un vero onore essere coinvolti nella preparazione del futuro di fronte a un mondo malato, spezzato e ferito da molteplici crisi. Insieme, abbiamo costruito qualcosa di creativo, agile e professionale, con un fondamento evangelico e pastorale. Ora sarà necessario coltivare quella terra fertile che il Papa ci ha chiesto di essere, e aiutare gli altri, dal basso, a produrre frutti e frutti in abbondanza (cfr Mc 4,8).

Li ha ringraziati per la loro “fame e sete di promuovere uno sviluppo integrato e un’ecologia integrata, dove i poveri e la casa comune hanno la preferenza che meritano”.

READ  Il G20 punta a un accordo globale sulla tassazione delle società entro luglio

Ha concluso dicendo loro: “Non vi dimenticherò mai. Sarete sempre nelle mie preghiere. Come dice il Papa, non dimenticate di pregare per me”.