Maggio 23, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Pagamento immediato delle spese sanitarie per i rifugiati ucraini

La guerra in Ucraina. Accogliamo con favore le disposizioni annunciate dal governo che consentono ai rifugiati ucraini di ottenere, all’arrivo sul territorio francese, uno “status di protezione temporanea” che dà loro diritto a un permesso di soggiorno temporaneo immediato (APS).

Affinché possano accedere rapidamente alla copertura per le proprie spese sanitarie, è stata fatta un’eccezione che consente loro, grazie al proprio APS, di beneficiare immediatamente della Protezione sanitaria universale (PUMA) oltre che della Solidarietà sanitaria complementare (CSS). gratuitamente senza dover presentare documenti giustificativi. Pertanto, saranno esentati dal consueto periodo di attesa di 3 mesi offerto ai richiedenti asilo per beneficiare di questa copertura sanitaria.

Inoltre, ai cittadini ucraini, che si trovano già sul territorio, e il cui permesso di soggiorno è scaduto, il loro diritto al PUMA verrà automaticamente esteso.

Se da un lato siamo soddisfatti della risposta del governo nell’adozione di queste disposizioni, questa situazione mostra la difficoltà di attuare un periodo di attesa per la protezione della salute, per tutti i rifugiati, indipendentemente dal paese di origine. Molti di loro sono in fuga da condizioni di guerra o di persecuzione, soffrono di malattie croniche che richiedono continuità assistenziale ma le loro cure non sono fornite attraverso il sistema di cure urgenti e vitali possibili durante il periodo di attesa. , sebbene i ritardi nel trattamento possano causare un significativo deterioramento della salute e la perdita di opportunità.

France Assos Santé chiede che l’accesso a PUMA e Complémentaire Santé Solidaire sia immediato per tutti i richiedenti asilo al fine di garantire che queste popolazioni già vulnerabili abbiano accesso alle cure.