Marzo 29, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Padroni di casa: PlanetRugby contro gli Azzurri nel Sei Nazioni

Il round finale del Sei Nazioni è alle porte e il Super Saturday 2023 prende il via con un interessante scontro tra due squadre in sedi diverse, ma che condividono alcune somiglianze, Scozia e Italia.

Entrambe le squadre hanno mostrato una crescita impressionante nella competizione di quest’anno, la differenza principale è rappresentata dai progressi della Scozia e dal fatto che l’Italia sia stata premiata nelle partite senza di loro.

La Scozia ha rotto il suo secondo turno con una vittoria sul Galles, ma da allora non ha ottenuto un’altra vittoria. Tuttavia, nonostante non abbia vinto, le due partite successive hanno visto la squadra di Gregor Townsend avvicinarsi a tre prove contro la Francia con un cartellino rosso e tre quarti della partita contro l’Irlanda lo scorso fine settimana.

Gli infortuni all’influente duo Finn Russell e Stuart Hogg sono stati crudelmente programmati per la Scozia, e sarà affascinante vedere come se la caveranno Blair Kinghorn e Ollie Smith al loro posto. È interessante notare che Ben Healy potrebbe fare il suo debutto dalla panchina.

Nel frattempo, in campo azzurro, era chiaro che la squadra ha mancato il vantaggio di Ange Capuozzo contro il Galles, dove ha creato troppe occasioni e non è riuscita a capitalizzare.

È stata una campagna promettente e deludente per l’allenatore Kieran Crowley, che è chiaramente stufo che la sua squadra sia vista come sviluppatori impressionanti senza risultati in verde.

Non sottovalutare mai una squadra come l’Italia che accoglie Russell e Hogg in disparte. È un altro grande test a Murrayfield che la Scozia dovrebbe vincere.

Dove si vince la partita

Come sempre, il calcio piazzato è assolutamente essenziale. Entrambe le squadre hanno assegnato il maggior numero di rigori in mischia nella competizione, con l’Italia che ne ha quattro in più rispetto alla Scozia. I padroni di casa vorranno usarlo nella loro prima linea relativamente stabile.

La formazione dell’Italia è stata per lo più pulita e si è comportata abbastanza bene per tutta la stagione, e poiché la Scozia ha attraversato diverse seconde file nelle ultime partite, può sfruttare quell’area. Sam Skinner, tuttavia, non era sciatto.

Gli Azzurri hanno la possibilità di impedire a Kinghorn di trovare il suo ritmo al di fuori dei calci piazzati, il che è fondamentale considerando quanto sia stato importante Russell per il dipinto centrale offensivo di Sione Tuipulodu e Huw Jones.

READ  Si sposta nel sud Italia alla ricerca del buon cibo

Calma il Kinghorn e ottieni una ricompensa.

Si sono incontrati all’ultimo momento

Cos’hanno detto?

L’allenatore degli attaccanti scozzesi John Dalziel afferma che c’è stato un cambio di mentalità da parte della squadra e cercheranno di portare lo slancio alla Coppa del Mondo.

“Mi sento come allenatore, sembra che ci sia un cambiamento, una maturità nel gruppo”, ha detto. “Ci alleniamo, giochiamo e ci comportiamo come una squadra completamente diversa e c’è un livello di fiducia.

“Penso che ci sia ancora molto da fare. La squadra è in una buona posizione e vogliamo finire il Sei Nazioni in bellezza contro l’Italia e vogliamo dare il via ai Mondiali. La crescita più grande che otteniamo come allenatori è in quel Mondiale Ciclo di tazze.

Nel frattempo, il talentuoso mediano d’apertura italiano Paolo Corbusi è contento dello stile di rugby che la squadra sta giocando nonostante la mancanza di vittorie.

“L’Italia non ha mai giocato a questo genere di rugby prima d’ora ed è diverso”, ha detto Corbisi al Rugby Ball. “All’inizio è stata una sfida per noi, ma ora è divertente perché vedi come puoi abbattere la difesa con questo sistema con tutte queste opportunità, tutti i giocatori intorno a te e così tante opzioni diverse, e puoi davvero vederlo lavorare sul campo, ecco perché è divertente.

Giocatori da guardare

Hamish Watson L’openside flanker torna nella formazione scozzese questa settimana e sarà pronto a svuotare il serbatoio come sempre. La stella esperta ha avuto un’influenza limitata nel Sei Nazioni di quest’anno e non vedrà l’ora di mettere un segno nel round finale. È una grande partita per la stella nel contesto della Coppa del Mondo.

Tutti hanno una vista Blair Kinghorn Assume il ruolo di mediano d’apertura questo fine settimana. Sono già state poste domande sul fatto che Healy avrebbe potuto essere un’opzione più vocale, anche se la scena del test avesse insanguinato la star in un ruolo iniziale. Tuttavia, l’uomo di Edimburgo ha molto talento, ma resta da vedere se riuscirà a innescare una linea di fondo simile a Russell. Ha bisogno di perfezionare i fondamentali fin dall’inizio e crescere nella competizione.

È una grande prova Ollie SmithEntrare nei grandi panni di Hawkin all’età di 15 anni. Il Glasgow Warrior ha sicuramente raggiunto e sembra avere un brillante futuro davanti a sé. Questa è una grande opportunità per diventare il successore di Hawke, una decisione che deve essere presa al più presto.

READ  Perché l'Italia non nel Mondiale 2022? I vincitori di EURO 2020 non si recheranno in Qatar

Lorenzo Cannone Gli Azzurri sono stati una potenza per tutta la loro stagione. È un portatore implacabile e un collante in difesa. Insieme a Michael Lamarro e Sebastian Negri, il trio ha il potenziale per causare seri problemi alla Scozia. Questa sarà una grande battaglia in difesa.

mezzo volante Paolo Curbisi Russell deve leccarsi le labbra quando sente che è stato espulso perché dà al regista una vera possibilità. L’italiano ha molto talento e sarà la risorsa della squadra per gli anni a venire. Sono questi tipi di test in cui i tifosi azzurri vogliono vederlo decisivo.

Un talento in ascesa Simone Kesi Fa il suo debutto nei test sulla fascia sinistra questa settimana. A 21 anni ha la possibilità di lasciare il segno nel circuito Test. C’è molta eccitazione intorno al giovane che sta prosperando nella parte in difficoltà della Zebra Burma.

Maggiore testa a testa

Questo test ha un’emozionante battaglia tra due delle stelle che si sono comportate bene in questa stagione; Uno in cima alla classifica delle mete, l’altro una luce splendente in una campagna senza vittorie.

Eh Jones Quest’anno è stato in assoluto fuoco durante la competizione e guida la competizione in mete segnate. La sua capacità di sfruttare il canale esterno è stata fantastica nel gioco di transizione e la sua tecnica di eseguire le linee giuste a volte è stata penetrante. In coppia con Thuipulodu, la coppia di “Huipulodu” è stata una gioia da guardare.

Nel frattempo, Juan Ignacio Prex Ha eccelso per il suo paese in tutto. Il suo ritmo di lavoro è eccezionale e la sua conoscenza del gioco è davvero impressionante. Il centro ha oltre 300 metri di palla in mano ed è fondamentale per le formazioni offensive degli azzurri. Tornerà in campo per combattere la passione della sua squadra nel Super Saturday.

READ  Il punto di vista del Guardian sull'inno di protesta dell'Italia: Sing Loud, Sing Proud | editoriale

Predizione

Per molti aspetti è stata una campagna positiva per entrambe le squadre e l’Italia sarà incoraggiata dalla perdita delle influenti star scozzesi Russell e Hogg. Tuttavia, il modo in cui la squadra di Townsend si è sviluppata e ha dimostrato di poter eguagliare alcune delle migliori squadre del mondo potrebbe rivelarsi troppo. Sarà un gioco elettrico, ma alla fine La Scozia ha vinto per otto wicket.

Risultati precedenti

2022: La Scozia ha vinto 33-22 a Roma
2021: La Scozia ha vinto 52-10 a Edimburgo
2020: La Scozia ha vinto la partita a Firenze 28-17
2020: La Scozia ha vinto 17-0 a Roma
2019: La Scozia ha vinto 33-20 a Edimburgo
2018: La Scozia ha vinto la partita a Roma 29-27
2017: La Scozia ha vinto 34-13 a Singapore
2017: La Scozia ha vinto 29-0 a Edimburgo

Squadre

Scozia: 15 Ollie Smith, 14 Kyle Steyn, 13 Huw Jones, 12 Sione Dupuis, 11 Duhan van der Merwe, 10 Blair Kinghorn, 9 Ben White, 8 Jack Dempsey, 7 Hamish Watson, 6 Jamie Ritchie, 5 Johnny 4 Sam Skinner, 3 Zander Fagerson, 2 George Turner, 1 Pierre Schoeman
Sostituzioni: 16 Evan Ashman, 17 Rory Sutherland, 18 WP Nell, 19 Scott Cummings, 20 Matt Fagerson, 21 Ali Price, 22 Ben Healy, 23 Cameron Redpath

Italia: 15 Tommy Allen, 14 Pierre Bruno, 13 Juan Ignacio Breux, 12 Tommaso Menoncello, 11 Simone Ghezzi, 10 Paolo Corbisi, 9 Alessandro Fusco, 8 Lorenzo Cannon, 7 Michael Lamarro (c), 6 Sebastian Feder Feder 4 Iachizzi, 3 Marco Riccioni , 2 Giacomo Nicotera, 1 Danilo Fischetti
Sostituzioni: 16 Marco Manfredi, 17 Federico Zanni, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Niccolò Cannone, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Manuel Giuliani, 22 Alessandro Corbusi, 23 Luca Morizzi.

Data: sabato 18 marzo
Posizione: Murrayfield
Calcio d’inizio: 12:30 GMT
Arbitro: Angus Gardner (Australia)
Assistenti arbitri: Matthew Carly (Inghilterra), Craig Evans (Galles)
TMO: Brett Cronan (Australia)

Per saperne di più: Il Sei Nazioni: cinque trame per portare l’Irlanda al Grande Slam nel round finale del campionato