Settembre 26, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Open d’Italia: Rafael Nadal sull’hype attorno a Carlos Alcaraz – è come una macchina nuova, io sono come una vecchia

Il numero 4 del mondo Rafael Nadal si è detto felice di vedere il suo connazionale, Carlos Alkers, prendere i riflettori di recente. All’inizio di questo mese, Alcaraz è diventato il primo adolescente a sconfiggere Nadal sulla terra battuta battendo la leggenda spagnola 6-2, 1-6, 6-3 nei quarti di finale dell’Open di Madrid.

Successivamente, il 19enne Alcaraz ha sconfitto in semifinale la testa di serie Novak Djokovic, dopodiché ha battuto in finale la medaglia d’oro olimpica Alexander Zverev per vincere il titolo.

Nadal, che dovrebbe prendere parte all’Open d’Italia, ha detto con gioia che mentre sembra una vecchia macchina all’età di 35 anni, Alcaraz sembra completamente nuova.

Non posso lamentarmi

“Prima di tutto penso che sia giovane, è nuovo e tutte le cose nuove sono più interessanti delle cose vecchie. Senza dubbio, quando vedi una macchina nuova, sembra sempre migliore (rispetto a quella vecchia). Quando vedi una macchina nuova telefono, sembra sempre migliore del vecchio.”

“Quindi, è una cosa naturale in questa vita. Non posso assolutamente lamentarmene. Allo stesso tempo, sono felice che ci sia qualcuno come lui del mio paese che realizza tutte le cose che ottiene”.

Nadal ha iniziato l’anno vincendo i 250 campionati mondiali di tennis a Melbourne, dopodiché ha vinto gli Australian Open in un’emozionante finale contro il russo Daniil Medvedev. Successivamente, ha vinto il Mexican Open ed è arrivato secondo all’Indian Wells Masters.

Durante questo periodo, il veterano ha subito un infortunio alla costola ed è stato squalificato per quattro-sei settimane. Il fuoriclasse di Manacor ha dichiarato di attendere con impazienza l’Open d’Italia per prepararsi all’imminente Open di Francia, torneo che ha vinto 13 volte.

READ  Mourinho è tecnicamente inferiore alla maggior parte degli allenatori italiani

“Sono qui e sono qui per divertirmi e darmi la possibilità di giocare bene qui a Roma e provare a prepararmi per il Roland Garros tra un paio di settimane. Sono contento di come ho iniziato l’anno. Per me , è stato fantastico. Quello che è successo negli ultimi due mesi (con infortuni), sì (è stata dura.) Ma, d’altra parte, è stato probabilmente il miglior inizio di stagione nella mia carriera tennistica alla mia età. “