Maggio 15, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Ola porterà l’e-scooter sul mercato internazionale con questa tassa

Un dirigente senior di Ola Electric ha affermato che Ola Electric sta cercando di portare il suo scooter elettrico sui mercati internazionali, inclusi paesi come Francia, Italia e Germania. La società, che sta costruendo una “rete Hypercharger” per il suo veicolo elettrico, lancerà il suo scooter elettrico in India nel luglio di quest’anno.

“Lanceremo a livello globale in questo stesso anno fiscale e venderemo anche a livello internazionale. Iniziamo prima con l’India, ma presto ci spostiamo sui mercati internazionali con un focus sull’Europa”, ha affermato Bhavish Agarwal, Presidente di Ola e CEO del gruppo, Bhavish Agarwal .

La società non ha ancora rivelato dettagli come il prezzo dell’e-scooter.

L’anno scorso, Ola ha annunciato un investimento di 2.400 crore di Rs per costruire la sua prima fabbrica di scooter elettrici nel Tamil Nadu. Una volta completato, l’impianto creerà quasi 10.000 posti di lavoro e sarà il più grande impianto di produzione di scooter al mondo con una capacità annuale iniziale di 2 milioni di unità.

Il lancio dello scooter elettrico è in linea con la visione globale di Ola di portare la mobilità verso un futuro più sostenibile, accessibile e connesso.

“Venderemo i nostri scooter in tutti i principali mercati europei. I mercati principali sono i grandi paesi, in particolare quelli intorno al Mediterraneo, come Francia, Italia e persino Germania. Un buon mercato. Il Regno Unito è un buon mercato, la Spagna è un grande mercato “, ha detto Aggarwal. Ha aggiunto che l’India sarebbe la priorità. La prima dato che Ola è un’azienda indiana, ma l’azienda si concentrerà anche molto sulle esportazioni e sui mercati internazionali.

READ  La disoccupazione sta diminuendo nei paesi ricchi, ma non tutti i posti di lavoro stanno tornando

Aggarwal ha anche suggerito che la società avrebbe preso in considerazione l’introduzione anche di auto elettriche in futuro. “Questa rete, la rete Hypercharger, si concentra sui veicoli a due ruote. A tempo debito, espanderemo questa rete per includere anche i veicoli a quattro ruote motrici, quando i nostri prodotti a quattro ruote motrici saranno lanciati entro due anni”, ha detto. .

Alla domanda sull’impatto della pandemia COVID-19, Aggarwal ha detto che finora non si sono verificati grandi interruzioni. “Con lo sviluppo delle prossime settimane, le cose potrebbero cambiare, ma finora non ci aspettiamo grandi interruzioni per il nostro dispiegamento della rete di trasporto merci o della fabbrica”, ha detto.

Nel maggio dello scorso anno, Ola Electric ha annunciato di aver acquisito Etergo BV con sede ad Amsterdam per una somma non divulgata. All’epoca, la società ha affermato che l’acquisizione di Etergo avrebbe rafforzato le sue capacità di ingegneria e progettazione nella mobilità elettrica.

Il mese scorso, Ola Electric ha annunciato la creazione di una “rete Hypercharger” nel paese che includerà un unico punto di ricarica in 400 città. Sebbene Aggarwal abbia rifiutato di commentare le previsioni di entrate dal business dei veicoli elettrici, ha affermato che la società è fiduciosa che il prodotto sarà apprezzato dai consumatori.