Agosto 17, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Novak Djokovic ringrazia i fan mentre celebra le festività religiose al Melbourne Hotel

Novak Djokovic ha ringraziato i suoi sostenitori venerdì mentre combatte con il governo australiano per giocare nei prossimi Australian Open, il primo grande torneo della stagione tennistica.

Djokovic ha pubblicato il suo messaggio su Instagram mentre era rintanato in un hotel di Melbourne in attesa di una decisione del governo australiano se gli sarà permesso di giocare all’Open o di affrontare l’espulsione.

CLICCA QUI PER PI COPERTURA SPORTIVA SU FOXNEWS.COM

Il serbo Novak Djokovic posa oggi con la Norman Brooks Challenge Cup a Melbourne, in Australia, lunedì 22 febbraio 2021.
(Foto AP/Hamish Blair, file)

“Grazie alle persone di tutto il mondo per il vostro continuo supporto. Lo sento e lo apprezzo molto”, si legge nella dichiarazione.

La star del tennis stava trascorrendo venerdì, un’importante festa religiosa, nello stesso hotel dove i funzionari del governo tengono rifugiati e richiedenti asilo. Djokovic è un membro della Chiesa ortodossa serba e nel 2011 ha ricevuto il più alto riconoscimento dalla chiesa per il suo lavoro di beneficenza.

Anche la moglie di Djokovic, Jelena, ha ringraziato i suoi fan in una serie di tweet.

Novak Djokovic della Serbia risponde durante la seconda semifinale maschile contro il tedesco Alexander Zverev il 20 novembre 2021 a Torino, in Italia.

Novak Djokovic della Serbia risponde durante la seconda semifinale maschile contro il tedesco Alexander Zverev il 20 novembre 2021 a Torino, in Italia.
(Julian Finney/Getty Images)

“Oggi è Natale per noi, spero che tutti siano sani, felici, al sicuro e con le famiglie. Vorremmo poter stare tutti insieme oggi, ma la mia consolazione è che almeno siamo sani. E da questa esperienza cresceremo”, ha detto. ha scritto.

“Grazie a voi cari, in tutto il mondo per aver usato la vostra voce per inviare amore a mio marito. Faccio un respiro profondo per calmarmi e trovare gratitudine (e comprensione) in questo momento per tutto ciò che sta accadendo.

READ  Le migliori vacanze invernali nel Nuovo Galles del Sud

Tennista ceco arrestato in Australia prima del torneo a causa di problemi di vaccinazione contro il coronavirus

“L’unica legge che dovremmo tutti rispettare attraverso tutte le frontiere è l’amore e il rispetto per un altro essere umano. L’amore e la tolleranza non sono mai sbagliati, ma una forza potente”.

L’Australian Tennis Organization ha dichiarato di aver concesso a Djokovic un’esenzione medica per poter partecipare agli Australian Open. È stato approvato dal governo dello stato del Victoria per un’esenzione medica dalle regole di vaccinazione del torneo sulla base dei dettagli forniti a un gruppo indipendente di esperti medici e secondo l’organizzazione del tennis del paese. Ma le stesse prove non si applicavano ai regolamenti del governo australiano.

È stato arrestato all’arrivo a Melbourne e messo in un hotel con l’Australian Border Force che gli ha revocato il visto. Ha presentato ricorso, ma è stato rinviato a lunedì, una settimana prima dell’inizio del torneo.

Mentre la sua famiglia afferma che Djokovic è trattenuto, i funzionari australiani hanno affermato che è libero di salire sull’aereo e partire in qualsiasi momento.

Novak Djokovic della Serbia contro Taylor Fritz degli Stati Uniti l'11 maggio 2021 a Roma, Italia.

Novak Djokovic della Serbia contro Taylor Fritz degli Stati Uniti l’11 maggio 2021 a Roma, Italia.
(Cliff Brunskill/Getty Images)

“Il signor Djokovic non è trattenuto in Australia, è libero di andarsene in qualsiasi momento e Border Force lo faciliterà”, ha detto venerdì tramite iNews il ministro degli Interni australiano Karen Andrews.

L’Australia ha leggi severe che stabiliscono che i viaggiatori in arrivo devono sottoporsi a due vaccinazioni di un vaccino COVID-19 approvato o avere un’esenzione per motivi medici per evitare la quarantena. Né Djokovic né Tennis Australia hanno dato un motivo per chiedere l’esenzione.

READ  Ed Sheeran potrebbe registrare un album metallico | divertimento

CLICCA QUI PER L’APP FOX NEWS

Il direttore degli Australian Open Craig Tilley in precedenza ha difeso il processo, insistendo sul fatto che non ci fosse un trattamento speciale per il tennista numero uno al mondo.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.