Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

NOAA e Saildrone filmano un video incredibile all’interno di una tempesta di categoria 4

Drone ha fornito un’idea di cosa c’è dentro la violenza tornado Somiglia.
La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti e Saildrone hanno schierato un dispositivo di registrazione sull’uragano Fiona mentre si avvicinava Canada la settimana scorsa.
L’aliante è stato sballottato da 15 m di onde e venti superiori a 160 km/h mentre si avventurava nella Classe 4 Tempesta.
Le onde alte 15 metri sono state filmate all’interno dell’uragano Fiona mentre si dirigeva verso nord. (NOAA)
Questa immagine satellitare fornita dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) mostra l'uragano Fiona nell'Oceano Atlantico vicino alle Bermuda, in movimento verso nord giovedì 22 settembre 2022. (NOAA via AP)
Questa immagine satellitare fornita dalla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) mostra l’uragano Fiona nell’Oceano Atlantico vicino alle Bermuda, in movimento verso nord giovedì 22 settembre 2022. (NOAA via AP) (AFP)

La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) ha affermato che il Saildrone fornisce importanti informazioni su come si formano gli uragani.

“Raccoglie importanti dati oceanici che aiuteranno gli scienziati a comprendere meglio i processi fisici degli uragani”, ha scritto su Twitter.

La potente tempesta è atterrata nel Canada atlantico prima dell’alba sabato come un ciclone post-tropicale, dopo aver soffiato a nord dal Mar dei Caraibi.

Il sistema ha colpito la Nuova Scozia, l’Isola del Principe Edoardo, Terranova e Quebec con forti venti di uragani, pioggia e onde. Lascia migliaia di persone senza elettricità e senza lavare le case.

Questa immagine fornita da Pauline Billard mostra la devastazione causata dall'uragano Fiona a Rose Blanche, 45 chilometri (28 miglia) a est di Port au Basque, Terranova e Labrador, sabato 24 settembre 2022 (Pauline Billard via AP)
Questa immagine fornita da Pauline Billard mostra la devastazione causata dall’uragano Fiona a Rose Blanche, 45 chilometri (28 miglia) a est di Port au Basque, Terranova e Labrador, sabato 24 settembre 2022 (Pauline Billard via AP) (AFP)
Questa immagine fornita da Pauline Billard mostra la devastazione causata dall'uragano Fiona a Rose Blanche, 45 chilometri (28 miglia) a est di Port au Basque, Terranova e Labrador, sabato 24 settembre 2022 (Pauline Billard via AP)
Centinaia di migliaia di persone nel Canada atlantico sono rimaste senza elettricità domenica dopo che l’ex uragano Fiona ha spazzato via le case, demolito i tetti e chiuso le strade nelle province atlantiche del paese. (Paulin Bellard tramite AP) (AFP)

Fiona è stata accusata di almeno cinque morti nei Caraibi e uno in Canada.

Le autorità hanno trovato il corpo di una donna di 73 anni scomparsa nelle acque di Channel-Port-au-Basque, cittadina sulla costa meridionale di Terranova.

La polizia ha detto che la donna era all’interno della sua casa pochi istanti prima che un’ondata colpisse la casa sabato mattina, distruggendo parte del seminterrato.

La Royal Canadian Mounted Police ha dichiarato in una dichiarazione sui social media che con l’aiuto della guardia costiera canadese, come altre squadre di soccorso, il suo corpo è stato recuperato nel tardo pomeriggio di domenica.

Il danno stradale dopo l'uragano Fiona a Pointe-aux-Lopes è stato visto a Les-de-la-Madeleine, Quebec, domenica 25 settembre 2022. (Nigel Quinn/The Canadian Press via AP)
Il danno stradale dopo l’uragano Fiona a Pointe-aux-Lopes è stato visto a Les-de-la-Madeleine, Quebec, domenica 25 settembre 2022. (Nigel Quinn/The Canadian Press via AP) (AFP)

“Vivendo nelle comunità costiere sappiamo cosa può succedere ed è un peccato che il mare ci abbia portato via qualcos’altro”, ha affermato Judy Hutchings, parlamentare di Terranova.

A partire da domenica sera, più di 211.000 clienti di Nova Scotia Power e più di 81.000 clienti di Maritime Electric nella contea di Prince Edward Island, circa il 95% del totale, sono rimasti all’oscuro.

Quindi ha più di 20.600 case e aziende nel New Brunswick.

Sabato, oltre 415.000 clienti di Nova Scotia Power, circa l’80% nella provincia di circa un milione di persone, sono stati colpiti dall’interruzione.

Le società di servizi pubblici affermano che potrebbero volerci giorni prima che le luci si accendano per tutti.

Gli alberi caduti si appoggiano a una casa a Sydney, NS, mentre la tempesta tropicale Fiona continua a colpire le Maritimes sabato 24 settembre 2022 (Vaughan Merchant/The Canadian Press via AP)
Gli alberi caduti si appoggiano a una casa a Sydney, NS, mentre la tempesta tropicale Fiona continua a colpire le Maritimes sabato 24 settembre 2022 (Vaughan Merchant/The Canadian Press via AP) (AFP)
Sabato 24 settembre 2022 una bandiera canadese viene sventolata con forte vento a Dartmouth, nel Nuovo Galles del Sud (Andrew Vaughan/The Canadian Press via AP)
Sabato 24 settembre 2022 una bandiera canadese viene sventolata con forte vento a Dartmouth, nel Nuovo Galles del Sud (Andrew Vaughan/The Canadian Press via AP) (AFP)

Il sindaco regionale di Cape Breton Amanda McDougall ha dichiarato domenica che più di 200 persone si trovano in rifugi temporanei. Più di 70 strade erano completamente inaccessibili nella sua zona. Ha detto che non poteva contare quante case sono state danneggiate nel suo quartiere.

Ha detto che era fondamentale che l’esercito arrivasse per aiutare a rimuovere le macerie, notando che la strada per l’aeroporto era inaccessibile e la torre era gravemente danneggiata.

McDougall ha detto che era incredibile che non ci fossero infezioni nella sua comunità.

“Le persone hanno ascoltato gli avvertimenti e hanno fatto ciò che avrebbero dovuto fare e questo è stato il risultato”, ha detto.

Il primo ministro dell’isola del Principe Edoardo, Dennis King, ha detto che più di 100 militari arriveranno domenica per aiutare con gli sforzi di recupero.

Le scuole rimarranno chiuse il lunedì e il martedì.

Ha detto che molti ponti sono stati distrutti.

“La portata e la gravità del danno è al di là di qualsiasi cosa abbiamo visto nella storia della nostra contea”, ha detto King, e che ci vorrebbe “uno sforzo incessante da parte di migliaia di persone” per riprendersi nei prossimi giorni e settimane.

Probabilmente ci vorranno “diversi giorni” per ripristinare l’elettricità in tutta l’isola, ha affermato Kim Griffin, portavoce del fornitore di elettricità di PEI.

“La sensazione di shock e orrore per la strada a causa dell’enormità della tempesta”, ha detto Sean Casey, il parlamentare che rappresenta Charlottetown sull’Isola del Principe Edoardo. Ha aggiunto che anche i residenti locali sono determinati a fare sforzi per riprendersi. Una lunga fila si è formata poco dopo l’apertura del primo distributore di benzina nella sua zona domenica pomeriggio.

“Ovunque cammini per la città senti generatori e motoseghe”, ha detto Casey.

Bill Blair, il ministro per la preparazione alle emergenze, ha affermato che il governo federale invierà anche quasi 100 militari a Terranova e Labrador mentre si sposta per riprendersi dalla tempesta.

Intere strutture furono inondate dal mare mentre onde furiose martellavano il porto di Aux Basques, Terranova.

“Questa non è una situazione di un giorno in cui tutti possiamo tornare”, ha detto il sindaco Brian Patton sui social media. Sfortunatamente, ci vorranno giorni, potrebbero volerci settimane e in alcuni casi potrebbero volerci mesi”.

Gran parte della città di 4.000 abitanti è stata evacuata e Patton ha affermato di aver chiesto pazienza mentre i funzionari determinano dove e quando le persone possono tornare a casa in sicurezza. Ha sottolineato che alcuni residenti si presentano alle barricate arrabbiati e vogliono tornare.

Una casa nel fango dopo essere stata spazzata via dall'uragano Fiona a Villa Esperanza a Salinas, Porto Rico, mercoledì 21 settembre 2022 (AP Photo/Alejandro Granadillo)
Una casa nel fango dopo essere stata spazzata via dall’uragano Fiona a Villa Esperanza a Salinas, Porto Rico, mercoledì 21 settembre 2022 (AP Photo/Alejandro Granadillo) (AFP)
I residenti colpiti dall'uragano Fiona riposano in un rifugio antitempesta a Salinas, Porto Rico, lunedì 19 settembre 2022 (AP Photo/Stephanie Rojas)
I residenti colpiti dall’uragano Fiona riposano in un rifugio antitempesta a Salinas, Porto Rico, lunedì 19 settembre 2022 (AP Photo/Stephanie Rojas) (AFP)

A partire da domenica, circa il 45% degli 1,47 milioni di clienti di elettricità di Porto Rico è rimasto all’oscuro e il 20% dei suoi 1,3 milioni di clienti dell’acqua non aveva alcun servizio poiché i lavoratori hanno lottato per raggiungere le sottostazioni elettriche allagate e riparare le linee difettose.

Stazioni di servizio, negozi di alimentari e altre attività sono state temporaneamente chiuse a causa della carenza di carburante per i generatori: la Guardia Nazionale ha prima inviato il carburante agli ospedali e ad altre infrastrutture critiche.

“Siamo partiti da zero”, ha detto Carmen Rivera, mentre lei e sua moglie scaricavano l’acqua e smaltivano i loro elettrodomestici danneggiati, aggiungendosi alle pile di mobili ammuffiti e materassi umidi lungo la loro strada a Toa Baja, che era allagata.

Funzionari di tutto il Canada orientale hanno anche valutato l’entità dei danni causati dalla tempesta, che si è spostata nell’entroterra nel sud-est del Quebec.

Il tetto di un condominio è crollato nella città più grande della Nuova Scozia, ha detto il sindaco di Halifax Mike Savage, e i funzionari hanno trasferito 100 persone in un centro di evacuazione. Ha detto che nessuno è rimasto gravemente ferito.

Il Canadian Hurricane Center ha twittato che Fiona ha la pressione più bassa – un segno chiave della forza della tempesta – mai registrata per una tempesta che è atterrata in Canada.

“Stiamo subendo tempeste sempre più violente con maggiore frequenza”, ha detto il primo ministro Justin Trudeau.

– Con la stampa associata

READ  Nuovi blocchi in Cina mentre le infezioni locali da COVID-19 si diffondono in 11 province