Novembre 28, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Nel “nuovo” San Siro si sta facendo progressi, anche se lentamente

Sussurrò a bassa voce, ma alla fine i progressi furono fatti nel nuovo stadio di Inter e Milan.

La coppia ha spinto negli ultimi anni per costruire una nuova arena sul sito dell’attuale Stadio Giuseppe Meazza, uno degli stadi di calcio più belli d’Europa. Nell’estate del 2019 è stato rivelato un nuovo progetto tra i due club e la speranza era che il processo sarebbe stato più efficiente di quanto non sia stato nel caso della Roma che ha cercato di costruirne uno a Roma negli ultimi dieci anni.

Tuttavia, proprio come l’offerta alla fine fallita della Roma, anche il duo milanese è stato ostacolato da una cosa dopo l’altra: la famigerata burocrazia italiana; Pandemia, problemi finanziari e grandezza politica dell’Inter.

Anche le elezioni politiche italiane hanno bloccato i progressi per la maggior parte dei cinque mesi, con i club che non sapevano con chi affrontare a ottobre. L’attuale sindaco, Giuseppe Sala, si occupa da due anni della questione stadio con i club. Sala si è candidato alla rielezione e ha vinto un secondo mandato come sindaco.

La sua vittoria ha permesso ai club di rilanciare le discussioni intorno allo stadio. Con entrambi i club che lottano finanziariamente, anche prima della pandemia, il tempo è essenziale per avviare il progetto e costruirci dei mattoni il prima possibile.

San Siro, come è noto per via della zona in cui si trova, è uno degli stadi più famosi del calcio europeo, se no. Le imponenti colonne circolari e le traverse rosse possono essere viste lungo la parte superiore dello stadio in tutta la città, ed è diventato sinonimo di Milano.

Tuttavia, a prescindere dagli aspetti romantici dello stadio: i giocatori che hanno abbellito lo stadio, i gol leggendari segnati da entrambe le parti, l’esperienza di andare a San Siro non è il 21esimo.ns L’idea del secolo di cosa dovresti provare quando vai a un evento sportivo. I posti sono duri, sedersi al terzo piano può causare vertigini e la struttura generale dello stadio è un po’ bassa.

Ancora più importante per Milan e Inter, semplicemente non genera il tipo di entrate da stadio richieste dai club dei pesi massimi. L’Inter, che di solito genera più entrate delle due squadre di San Siro, ha guadagnato 51 milioni di euro (59 milioni di dollari) nell’ultima stagione completa con i tifosi nel 2018-19.

La Juventus, che ha aperto il proprio stadio nel 2011, ma con una capacità ridotta di soli 41.000 posti, ha guadagnato 65 milioni di euro (75 milioni di dollari) nell’ultima campagna piena di tifosi.

Milan e Inter attualmente hanno il doppio dei posti, ma non si avvicinano ai soldi che la Juventus sta guadagnando. Questa è la motivazione alla base della loro necessità di costruire una nuova struttura.

Entrambi i club ritengono che un nuovo stadio da 60.000 posti, con 12,5 mila posti premium, potrebbe generare entrate per il giorno della partita ovunque a nord di 80 milioni di euro (92 milioni di dollari) a stagione.

Questo è un enorme salto.

In vista del secondo mandato di Sala, i club si sono riuniti questa settimana per accelerare il processo. Il presidente del Milan Paolo Scaroni era ottimista sul fatto che l’approvazione della città potesse essere raggiunta entro la fine dell’anno, con l’inizio dei lavori nell’autunno del 2022.

Tuttavia, ci sono disposizioni che i club devono rispettare. Il primo, e uno dei maggiori punti critici, è la quantità di spazio che entrambe le parti stanno cercando. I club inizialmente rivendicavano una cifra di 0,63, con lo stadio che includeva anche ulteriori negozi e punti vendita. Poi è stato raggiunto un compromesso con il consiglio comunale, con una diminuzione a 0,51. Tuttavia, si ritiene che questo potrebbe scendere nuovamente intorno allo 0,35, su richiesta del governo.

Il sindaco concorda sulla necessità di un nuovo stadio per far sì che le due squadre di Milano smettano di vendere i loro gioielli come [Romelu] Lukaku e [Gianluigi] Scaroni ha detto questa settimana. “Abbiamo bisogno di uno stadio che aumenti le nostre entrate e migliori le partite come eventi”.

Porzioni di Giuseppe Meazza – altra esigenza del Comune – saranno conservate e trasformate in struttura ricreativa e sportiva. I club si stanno preparando a spendere circa 1,2 miliardi di euro (1,3 miliardi di dollari) per il nuovo stadio.

L’obiettivo era quello di avere lo stadio pronto entro il 2024, ma l’opzione più realistica ora è il 2027. Con Milano che ospiterà le Olimpiadi invernali del 2026, San Siro ospiterà un’importante competizione finale, e per allora la speranza sarà quella “nuova”. San Ciro sta per finire, regalando 21 punti a due colossi del calcio italianons Piazza che vale un secolo.

READ  Recensione: Recensione: il nuovo romanzo di Harry Jumba è troppo nuovo | divertimento