Settembre 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Morte della regina Elisabetta II: re Carlo III parla di “grande dolore” per la morte della sua “amatissima madre”, aggiornamenti in tempo reale

Con la morte della regina Elisabetta II si conclude un regno storico e una lunga vita dedicata al dovere, alla famiglia, alla fede e al servizio.

Il governo e il popolo australiano porgono le nostre più sentite condoglianze alla famiglia reale, che piange un’amata madre, nonna e bisnonna, una persona che è stata a lungo la loro più grande forza interiore.

Il cuore degli australiani va al popolo del Regno Unito che piange oggi, sapendo che sentirà di aver perso una parte di ciò che rende la loro nazione completa.

Il conforto può essere trovato nelle parole di Sua Maestà: “La tristezza è il prezzo che paghiamo per l’amore”.

Questa è una perdita che sentiamo tutti, pochi hanno conosciuto un mondo senza la regina Elisabetta II. Nei sette straordinari decenni in cui è stata sul trono, Sua Maestà è stata rara e rassicurante nel mezzo di rapidi cambiamenti. Attraverso il trambusto degli anni, ho incarnato e mostrato decenza senza tempo e calma eterna.

Dal momento in cui la giovane principessa divenne regina e sopportò il peso dell’istituzione in cui era nata, Sua Maestà dedicò al dovere e al servizio al di sopra di sé il segno distintivo del suo regno.

Hai celebrato i nostri bei tempi, sei stato con noi nel male. Felice e meraviglioso ma anche costante. In particolare, ricordiamo la personale simpatia e gentilezza che hai offerto agli australiani afflitti da tragedie e disastri.

In tutto questo, è stata una regina che ha mostrato la sua umanità, svolgendo il suo dovere con sincerità, integrità e senso dell’umorismo. In questo, è stata a lungo supportata e amata dal defunto principe Filippo, la sua “forza e sopravvivenza” per 73 anni.

READ  Le Isole Salomone accettano l'offerta della Cina per aiutare la polizia antisommossa

Dal suo famoso primo viaggio in Australia, l’unico sovrano che abbia mai visitato, è stato chiaro che Sua Maestà occupa un posto speciale nel suo cuore per l’Australia.

Altri quindici round prima di folle esultanti in ogni parte del nostro Paese hanno confermato il posto speciale che occupa nella nostra regione.

Come re per più della metà della vita della nostra unione, il rapporto tra l’Australia e la Gran Bretagna maturò e si sviluppò durante il regno di Sua Maestà.

La regina ha accolto con favore ogni cambiamento con comprensione, buona grazia e ferma convinzione nel buon governo del popolo australiano.

Questo è stato il modo intelligente e diplomatico con cui ha collegato la diversità del Commonwealth moderno e le nazioni di tutto il mondo che avrebbero pianto la sua scomparsa.

Oggi segna la fine di un’era, la fine della seconda era elisabettiana. Questo periodo di lutto passerà, ma il profondo rispetto e il calore che gli australiani hanno sempre avuto per Sua Maestà non svaniranno mai.

Possa tu riposare nella pace eterna.