Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Monty Ione, nipote dell’ex Wallaby Digby, si schiera per l’Italia nel Test contro l’Australia

L’ex Wallaby Digby Ioan si è ritirato dal rugby australiano nel 2013 – e ora suo genero Monty sarà la sfida più grande dei Wallaby quando si schiererà per l’Italia nel Test di stasera.

  • Il nipote di Digby, Monty Ione, sarà in azione contro i Wallabies sabato
  • La 28enne si è recata in Francia con suo zio superstar quando aveva 14 anni
  • L’ala sinistra di 95 kg giocherà 15 partite con l’Italia mentre proverà a battere l’Australia

Il nipote dell’ex ala dei Wallabies Digby Ioane è pronto a infilarsi gli stivali sabato sera, ma per la nazione di prova avversaria.

Monty Ioane si schiererà per l’Italia mentre i suoi connazionali batteranno l’Australia e subiranno una seconda sconfitta consecutiva contro i Wallabies in tournée.

Monty ha giocato 15 partite con l’Italia.

Monty Ione si è ritirato durante lo scontro con il Galles a marzo mentre rappresentava l’Italia nel Sei Nazioni

Digby Ioane ha strappato il suo contratto con i Queensland Reds nel 2013, rinunciando al suo ultimo anno nel Super Rugby.

Ione ha affermato di essere stato trattenuto dai pagamenti di terze parti promessi dal club, dove aveva costruito carriere di successo insieme alle stelle Quade Cooper e Will Genia.

Digby Ion esegue il suo caratteristico ballo da

Digby Ion esegue il suo caratteristico ballo da “tartaruga” dopo aver segnato una meta durante l’età d’oro del club per i Reds

Il volatore all’indietro è fuggito in Francia con un contratto biennale con il club glamour francese Stade Français, portando Monty a fare il giro.

READ  Fitzpatrick passa in vantaggio in Italia, l'oscurità ferma il gioco

Monty, un’ala sinistra, si unirà ai Melbourne Rebels per la prossima stagione di Super Rugby.

Il nazionale italiano dice che stabilirsi in Francia è stato difficile, ma ringrazia suo zio superstar per aver preso la decisione per lui.

“Siamo partiti e siamo andati in Francia. Sono stati un paio di anni un po’ difficili per me”, ha detto il 28enne.

Monty Iohn supera la difesa del Gloucester mentre giocava per la Benetton nell'EPCR Challenge Cup l'anno scorso.

Monty Iohn supera la difesa del Gloucester mentre giocava per la Benetton nell’EPCR Challenge Cup l’anno scorso.

Il suo percorso verso la maglia italiana non è stato facile, vivendo la sua vita professionale tra Nuova Zelanda, Italia e Francia.

“C’era molta pressione su di me che cercavo di essere all’altezza del clamore di mio zio”, ha detto Iohn.

«È una star dei Wallabies. Per questo sono andato in Italia per liberarmene e farmi un nome.

«Amico, è stata dura. Le persone ci confrontano ancora. Entra da un orecchio ed esce dall’altro. Non voglio confrontare quello che ha fatto. È bello essere qui ed essere me stessa.

Monty Ione (secondo da sinistra) cene con la superstar Uncle Digby (al centro) durante i suoi giorni Wallabies

Monty Ione (secondo da sinistra) cene con la superstar Uncle Digby (al centro) durante i suoi giorni Wallabies

Monty ha fatto irruzione sulla scena internazionale quando ha debuttato durante il Sei Nazioni del 2020.

Lo speedster di 95 kg ha giocato contro le Samoa una settimana fa, segnando due mete e trasportando 119 metri in un 49-17 martellante.

Ioane conosce bene anche la squadra dei Wallabies, essendo cresciuto con Pete Samu e Lalakai Fogetti.

È stato allenato dall’allenatore dei Wallabies Dave Rennie e ha detto che avrebbe dovuto essere nella sua forma migliore per sconvolgere la storia.

I Wallabies non sono mai stati battuti dall’Italia e presentano un capitano dal nuovo look, Alan Alaladova, alla guida di una squadra giovane.

Pubblicità