Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Monkey POX: il virus si nasconde nei testicoli

Questo lavoro rivela che il virus del vaiolo delle scimmie può penetrare nel sito di maturazione degli spermatozoi e stoccaggio dei macachi, confermando che soffrono di un’infezione acuta da vaiolo delle scimmie. Questa è la prima volta che gli scienziati hanno rilevato il virus del vaiolo delle scimmie nei testicoli – qui nei macachi – e durante la fase acuta dell’infezione. Queste osservazioni supportano i dati clinici disponibili nell’uomo, suggerendo che l’epidemia in corso è associata al contatto sessuale nei pazienti a cui è stata diagnosticata l’infezione.

Mentre il virus può essere trasmesso più ampiamente attraverso il contatto diretto con fluidi corporei e lesioni cutanee, la comprensione della biologia dell’infezione testicolare e del vaiolo delle scimmie e della secrezione del virus nello sperma ha importanti implicazioni per la salute.

Prove preliminari di infezione persistente

Questa è la seconda osservazione degli scienziati, infezione persistente In due animali sopravvissuti alla sfida del virus.

Un’epidemia in corso di vaiolo delle scimmie è stata collegata al contatto sessuale in pazienti con infezione confermata in laboratorio. Poiché il virus può essere trasmesso attraverso il contatto diretto con fluidi corporei e lesioni cutanee, la comprensione della biologia dell’infezione testicolare e del vaiolo delle scimmie e della secrezione del virus nello sperma ha importanti implicazioni per la salute pubblica.

lo studio: Gli scienziati di USAMRIID hanno eseguito un’analisi retrospettiva dell’infezione da virus del vaiolo delle scimmie in campioni di tessuto archiviati di primati non umani ampiamente utilizzati per valutare l’efficacia dei vaccini e dei trattamenti contro il vaiolo delle scimmie. Questi campioni di tessuto sono stati ottenuti durante la fase acuta della malattia, quando l’infezione è al culmine, e durante la fase di convalescenza, quando l’infezione si è gradualmente attenuata, afferma l’autore principale Xiankun (Kevin) Zeng, di USAMRIID:

READ  Il governo "incoraggia tutti gli operatori sanitari" a rafforzare gli ospedali

  • Il virus Monkeypox è stato rilevato nelle cellule interstiziali e nei tubuli seminiferi dei testicoli, nonché nei siti di produzione e maturazione degli spermatozoi;
  • La prova dell’infezione persistente da virus del vaiolo delle scimmie è presente in 2 macachi primati sopravvissuti;
  • Se il vaiolo delle scimmie compare nella maggior parte degli organi – e lesioni cutanee guarite – durante il recupero,
  • Il virus rimane rilevabile nei testicoli dei macachi fino a 37 giorni dopo l’esposizione.

La stessa squadra aveva precedentemente dimostrato che i virus della febbre emorragica Ebola, Marburg, Nipah e Crimea-Congo possono persistere in alcuni organi di primati sopravvissuti non umani in cui il sistema immunitario è soppresso. Questi distinti loci immunitari, simili agli esseri umani, includono:

Occhi, cervello e testicoli.

Presi insieme, questi dati dimostrano che il virus del vaiolo delle scimmie può essere secreto nello sperma durante le fasi acute e convalescenti della malattia nei macachi, supportando la trasmissione umana attraverso lo sperma.