Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Mondiali di rugby: Australia-Italia, Terror Week degli Azzurri, Kangaroo Dream di Latrell Mitchell

I preparativi dell’Italia per affrontare i canguri questa settimana hanno dovuto affrontare un grosso ostacolo, poiché 12 giocatori sono stati ricoverati in ospedale. Ma la squadra di Nathan Brown è determinata ad essere orgogliosa della maglia azzurra.

Il tentativo dell’Italia di creare il più grande sconvolgimento nella storia del rugby league contro i canguri sarà alimentato da una dieta piena di speranza, ottimismo e antibiotici.

Fino a dieci giocatori italiani, compreso il capitano Nathan Brown, prenderanno il loro posto contro l’Australia dopo essere stati costretti a cercare cure ospedaliere per un’infezione causata dal gioco su un campo artificiale a Newcastle nelle prime due partite.

Brown è stato lasciato in condizioni così precarie che poteva camminare a malapena per cinque giorni dopo che le ferite che aveva subito nella loro prima partita contro la Scozia sono state infettate.

Non era l’unico. Gli scozzesi sono stati in grado di fornire una squadra che ha perso contro le Fiji, ma ora arriva la loro prova più grande: un incontro con gli onnipotenti canguri al Totally Wicked Stadium di St Helens domenica mattina (AEDT).

Brown sa meglio di chiunque altro cosa ci aspetta.

“Il migliore al mondo – abbiamo la mentalità per rendere la maglia orgogliosa, giocare per 80 minuti, giocare l’uno per l’altro e vedere cosa succede”, ha detto Brown.

“Vogliamo solo che tutti abbiano una possibilità. Non entrare in nessun gioco che vuoi perdere. Vogliamo solo andare avanti e allenarci a vicenda. “

Condurrà Brown dalla parte anteriore, anche se con un ginocchio ben legato mentre sta attento a evitare di infiammare le sue ferite.

“Non l’ho sentito dopo la partita fino al giorno successivo”, ha detto.

“Non potevo camminare ad essere onesto. Per cinque giorni è stato un po’ strano. Sono andato in ospedale qui e ho preso degli antibiotici.

“Era così fastidioso. Poi ho dovuto giocarci di nuovo la scorsa settimana. Ero zoppicante. Non potevo davvero piegare il ginocchio perché era sul mio ginocchio.

“Tutto era gonfio e stretto.”

Al sicuro in via di guarigione, non vede l’ora di rinnovare la sua conoscenza con l’amico ed ex compagno di squadra italiano James Tedesco.

Il capitano canguro ha avuto la possibilità di giocare la partita dall’allenatore Mal Mininga, ma ha voluto giocare per rispetto della nazione che ha rappresentato con Brown ai Mondiali di cinque anni fa.

READ  Il vincitore del Gran Premio d'Australia pronto a scendere nelle strade di Adelaide

“Gli ho detto questa settimana che non gli parlo”, ha detto.

“Ovviamente è bello incontrare i tuoi amici. Andrà tutto bene. Ci vediamo… Ci scriviamo ancora.

“Sono orgoglioso di lui: il capitano del NSW, il capitano dell’Australia, ha fatto tutto nel gioco. Abbiamo iniziato la nostra carriera nello stesso club insieme.

“Vederlo diventare uno dei migliori giocatori al mondo e diventare un uomo, sono davvero orgoglioso dei suoi compagni di squadra.

“Essere contro di lui nel fine settimana sarebbe fantastico. È uno dei migliori giocatori del mondo.

“Mi sono divertito a giocare con un giocatore del genere. È stato un buon campo (nel 2017) – abbiamo incontrato alcuni ragazzi con cui siamo ancora in contatto finora. In ogni momento giochi con uno dei migliori giocatori del mondo , lo apprezzerai”.

Tedesco è uno dei motivi per cui l’Italia inizierà la partita come miglior giocatore in classifica. Erano 250-1 ad un certo punto questa settimana, ma da allora i bookmaker hanno ridotto le loro quote, probabilmente per simpatia per le squadre di rugby più piccole.

Le due squadre si sono incontrate solo due volte nella loro storia – l’ultima volta è stata oltre 40 anni fa in una coppia di Test Player in Italia e sono state vinte complessivamente dai canguri.

Sarebbe una grande sorpresa se il risultato non fosse di nuovo sbilanciato domenica mattina (AEDT). Tra coloro che sperano che il risultato non sfugga di mano c’è Nonna Brown, nota soprattutto per aver rimproverato suo nipote tre anni fa dopo che aveva avuto problemi con la magistratura di NRL.

Alla domanda se avrebbe pianto, Brown ha detto: “Ha sempre pianto per essere onesta. Ogni volta che mi vedeva piangere.

“La vedevo tutti i giorni e ora la vedo quando può. All’inizio non sapeva davvero cosa stesse succedendo: mi chiedeva di trovare un lavoro o di andare a studiare”.

Per quanto riguarda il suo consiglio, è semplice.

“Assicurati solo che io sia un bravo ragazzo”, ha detto, “è tutto ciò che dici.”

Voglio diventare una leggenda: Latrell è pronto a recuperare il tempo perso

Latrell Mitchell ha studiato la tavola d’onore nella sala del team dell’hotel australiano. Ama ciò che vede.

READ  Daniel Ricciardo non ha scuse nel 2022 dopo che Lando Norris si è qualificato, dominando la gara

“Vedi tutti questi ragazzi sul tabellone – hai Darren Locker a 50 anni [Tests]disse Mitchell.

“Vuoi essere lì in questo consiglio. Spero che NRL e Foti International possano continuare e rimanere di nuovo forti, e posso avere di più alle mie spalle.

“So che molti dei loro ragazzi lo vogliono. È fantastico essere qui e indossare questa maglia. Abbiamo tutto sul muro: tutte le responsabilità e i fattori di cura, è tutto su quel muro”.

“Anche tutte quelle leggende. Voglio assolutamente essere una di quelle leggende e voglio essere lì e avere il mio nome in modo che la prossima generazione possa vedere cosa ho ottenuto”.

“So che tutti gli altri vogliono fare lo stesso. Ecco perché è così bello essere in questa squadra perché tutti vogliono essere i migliori”.

Mitchell ha giocato cinque prove, meno di James Tedesco. Ora, entrambi dovrebbero essere facilmente a due cifre.

Il Covid-19 è costato loro tre anni di gioco internazionale ed è ora che non possano tornare. L’unica cosa che possono fare è sfruttare al meglio il presente.

Ciò significa godersi ogni momento con una maglia verde e oro. Non solo il giorno della partita, ma quando hanno il tempo libero. È esattamente quello che stava facendo un canguro.

I giocatori sono andati in Scozia all’inizio di questa settimana e si sono immersi nella cultura. Giocavano a golf e visitavano i castelli.

Senza dubbio hanno apprezzato la pinta dispari. Anche coloro che hanno esitato a vagare sono contenti di essere venuti. Come estranei che guardavano dentro, sembravano essere un campo felice.

Uno dei più felici che questo editorialista possa ricordare. Si godono sinceramente la reciproca compagnia, senza dubbio in parte perché si divertono a stare di nuovo nel campo australiano dopo una lunga attesa.

Gran parte del merito va all’allenatore Mal Minenga, il cui posto nel gioco lo rende molto rispettato dal gruppo di gioco e dal pubblico in generale.

Mininga è tra i nomi sul muro che Mitchell sta cercando di emulare, avendo giocato 46 prove e fatto tournée con i canguri in quattro occasioni. È una leggenda vivente nel nord dell’Inghilterra, dove ha battuto alcuni dei tifosi più esigenti durante la sua permanenza a St Helens, segnando 38 tentativi in ​​31 partite.

“Sta camminando per strada e tutti vogliono fare una foto con lui”, ha detto Mitchell.

READ  Okereke si unisce alla Cremonese

“Quando entra in te, senti, sai che è lì. È così divertente essere in giro. Non li chiamiamo più riunioni di squadra, li chiamiamo conversazioni di squadra”.

“Adora parlare e flirtare su come si sentono le persone. Siamo tutti lontani da casa e tutti i membri della famiglia sono scomparsi, ma è fantastico avere queste conversazioni insieme.

“Tutto quello che ho sul petto posso dirlo a lui e lo stesso a lui.”

Mininga ha avvertito Mitchell di prepararsi a giocare questo fine settimana. Ad un certo punto Tedesco si riposerà un po’ e Mitchell assumerà la sua posizione preferita.

Sarà temporaneo e Mitchell ne è felice. Non importa dove gioca, purché sia ​​qui.

C’è stato un momento in cui è stato tra i giocatori che esitavano a rendersi disponibile per il tour.

Se si fosse seduto, sarebbe stato un vero peccato. Mitchell ha la capacità di stare sul muro, ma ciò significa evitare infortuni, rendersi disponibile e lavorare fuori dalla lista.

Si sta avvicinando alla fine di un anno che può essere ricordato come i 12 mesi determinanti della sua carriera. È diventato un personaggio simile a uno statista nel gioco, abbastanza a suo agio con se stesso da avere una voce e usarla per apportare cambiamenti positivi.

Il ridicolo che probabilmente sarebbe venuto dal pubblico inglese non si è mai verificato. Mitchell potrebbe averli già vinti. Per coloro che non sono stati attratti dal fascino di Mitchell, c’è ancora un sacco di tempo.

Ci sono altri quattro test rimasti in questo round e sentirai che Mitchell sarebbe felice di giocare in ognuno di essi. Ogni apparizione in una partita lo porta più vicino a ottenere una posizione più alta nell’albo d’onore.

“Tutti vogliono giocare a calcio”, ha detto Mitchell.

“Vuoi essere lì per aiutare i tuoi compagni di squadra e mostrare agli allenatori che quando indossi questa maglia sei pronto a fare quello che serve.

“So per me stesso che non voglio non giocare, voglio giocare per il nostro Paese ed esserne orgoglioso”.

Originariamente inviato come Mondiali di rugby: Australia-Italia, Terror Week degli Azzurri, Kangaroo Dream di Latrell Mitchell