Dicembre 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Molti: Xavier Bertrand visita la casa di cura di Pressac

primario
Xavier Bertrand, consigliere del candidato LR Valérie Pécresse, era alla Lotte sabato. Insieme ad Aurélien Pradié, portavoce del candidato, ha visitato in modo particolare la casa di cura di Prayssac.

Il Presidente del Consiglio Regionale Hauts-de-France ha avuto un fitto programma nel Lot: una visita alla Scuola di Audiologia di Cahors alle 14, al Prayssac Health Center alle 15 e a MetalFormage a Puy-L’ Bishop al 16:00, conclusa Finalmente la giornata della maratona con un incontro pubblico a La Chartreuse a Cahors. A Brassac, Xavier Bertrand ha potuto incontrare nella casa multidisciplinare gli operatori sanitari: infermieri, fisioterapisti, medici di base… una visita di circa trenta minuti per discutere della vita quotidiana dei medici nelle zone rurali.

Riporta il tempo medico

“Quale percentuale del tempo dedichi ogni giorno alle attività amministrative?” Gli chiede. “Mi concedo un pomeriggio a settimana, ma abbiamo nominato un secondo segretario che ci aiuti in questi compiti”. Risponde Anne-Samuelle Watteau-Maisons, una dei quattro medici generici. Ma per l’ex ministro della Salute, questo deve cambiare: “Dobbiamo riportare il tempo medico per i medici e ridurre questo onere amministrativo, è una vera sfida”.

I professionisti sanitari raccontano le difficoltà che incontrano nell’accettare altri pazienti, nel trovare alternative quando vanno in vacanza o semplicemente quando qualcuno deve andare in pensione. “Quando sono arrivato a Brisac, 30 anni fa, c’erano 16 medici nella zona oggi, eravamo 6,5. Siamo un deserto medico. Stiamo cercando di attirare altri medici”. Supporta Jean-Luc Lavayssière, GP. Di fronte a Xavier Bertrand e Aurelien Brady, vice di Lot, i praticanti hanno quindi intrapreso un progetto per ampliare il centro sanitario multidisciplinare che già ospita 30 professionisti.

L’ex ministro della Salute era in visita al Presac Medical Center
MDD – Sarah Nubli

“L’estensione sarà un accesso ‘sportivo e salutare’ con una piattaforma tecnologica per fisioterapisti, centro di radiologia, studio dentistico e vogliamo accogliere nuove specialità complementari con professionisti che già praticano. È un progetto ambizioso per anticipare i bisogni e rimanere attraente.” spiega il sindaco di Brissac Fabian Segud Chi non si nasconde cerca finanziamenti. Per Xavier Bertrand, questo è uno dei migliori esempi di lotta ai deserti medici: “Abbiamo bisogno di centri locali come questi e con queste strutture potremo attrarre giovani medici. Oggi non vogliono più essere soli nel loro pratica ma lavorare in squadra, non mi sorprende che ci sia questa estensione, è un segno di successo”. Si congratula con il candidato consigliere Valerie Pecresse sulla questione dei territori.

READ  QS condanna la cattiva salute di CAQ