Dicembre 4, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

“Missione massiccia”: lo zoo di Bristol affronta la sfida di ricoverare 25.000 animali | zoo

Spostarsi da casa può mettere a dura prova anche le relazioni familiari più forti e i gorilla delle pianure occidentali non fanno eccezione.

In tempi di incertezza e stress, Bristol Le forze di otto scimmie dello zoo guardano al loro dorso d’argento, Jock, per guida e rassicurazione. Ma spostarlo contemporaneamente allo spostamento del suo harem di tre femmine e dei loro figli – ciascuna con un peso compreso tra 13,4 kg e 184 kg – non è un compito semplice.

E questo è solo un piccolo pezzo di un puzzle logistico molto più grande con cui i custodi e i custodi dello zoo sono alle prese.

Il Quinto più antico del mondo Uno zoo, Bristol Zoo Gardens, ha occupato il suo attuale sito di cinque ettari (12 acri) ai margini dei Clifton Downs dal 1836. Ma in modo permanente Ha chiuso al pubblico il 3 settembre.i suoi custodi affrontano l’ultima sfida del reinsediamento: trasferire 300 specie – quasi 25.000 animali in totale – in zoo, acquari e college nel Regno Unito e all’estero.

Di queste, 76 specie – tra cui gorilla e coccodrilli dal muso sottile – vengono trasferite e acquisite nel sito gemello dello zoo, Project Wild Place, nel South Gloucestershire, che diventerà il nuovo Zoo di Bristol. Ma solo quelli in via di estinzione, in cui la Bristol Zoological Society, che gestisce lo zoo, partecipa attivamente a programmi di conservazione o allevamento per i quali, verranno trasferiti lì.

Tim Skelton (a destra), curatore di rettili dello zoo di Bristol, misura le tartarughe giganti di Aldabra per le loro scatole di trasporto con il guardiano dello zoo Adam Davis. Fotografia: Adrian Sherat/The Guardian

Molte altre specie, dai suricati ai millepiedi, ai pinguini e ai tre pesci spatola di 1,2 metri, vengono trasportati in zoo lontani come gli Stati Uniti e la Spagna. “Penso che non sia stato mai provato nulla di questa portata”, afferma Nigel Simpson, capo dei gruppi animali della Bristol Zoological Society.

Quindi, come si aiuta un gorilla a trasferirsi a casa o addirittura a reinsediare una specie di millepiedi? Per alcuni animali, è relativamente semplice. Ad esempio, i fenicotteri sono stati portati in aereo senza problemi, all’interno del retro di un camion allineato, al resort Flamingo Land nello Yorkshire. “Camminano tutti insieme come una colonia, e mentre il camion gira l’angolo, tutti i fenicotteri si muovono insieme e poi tornano indietro”, dice Simpson.

La tartaruga gigante di Aldabra dello zoo – Twiggie, Biggie, Mike ed Helen – sarà trasportata allo zoo di Durrell nel Jersey in casse di legno, anche se ogni cassa deve essere realizzata su misura per adattarsi a ciascuna tartaruga, per assicurarsi che non si ferisca durante il trasporto.

Tuttavia, anche le creature più semplici possono creare sorprese. “Le persone spesso pensano che gli animali più grandi siano i più difficili da spostare, ma a volte sono i più numerosi”, afferma Laura Graham, un taglialegna che aiuta a pianificare ogni passaggio dall’inizio alla fine.

“Potresti pianificare un certo numero di animali, ma se fosse qualcosa che viveva sotto terra, come i millepiedi dalle zampe rosse… Pensavamo di avere circa 2.000 animali, ma si scopre che si riproducevano così bene che quando [the keepers] Dopo aver filtrato attraverso il terreno, hanno scoperto che ne avevamo 9827, il che significava che dovevamo passare al nostro grande veicolo dello zoo, per trasportare questi enormi vasi di terra, invece di raccoglierli semplicemente in un’auto. Devi essere molto flessibile e adattabile”.

Altri tipi sono tecnicamente impegnativi. Ad esempio, il pesce spatola americano ha un lungo becco simile a un cucchiaio che è così pesante che può esplodere quando il pesce viene sollevato brevemente dall’acqua nelle loro vasche di trasporto.

Per essere all’altezza della sfida, Tamara Canalegas, Team Leader dell’Acquario, pianifica un’operazione complessa che vedrà diversi subacquei entrare in acqua e sollevare i pesci su gigantesche barelle verdi, e trasferirli agli aiutanti a terra che trasporteranno delicatamente i pesci in una grande piscina piscina. Da qui, il pesce verrà caricato su un camion e trasportato nella sua nuova casa a Valencia, in Spagna, attraverso l’Eurotunnel.

Tamara Canalejas, caposquadra dell'Acquario, acclimata il pagliaccio alla rete che verrà utilizzata durante il trasporto.
Tamara Canalejas, caposquadra dell’Acquario, acclimata il pagliaccio alla rete che verrà utilizzata durante il trasporto. Fotografia: Adrian Sherat/The Guardian

Anche spostare un gorilla sarebbe difficile, anche se per ragioni diverse. “È una specie intelligente, ed è anche una specie sociale”, afferma Sarah Gidman, leader del team di mammiferi dello zoo. “Di solito, quando esporti i gorilla da uno zoo, è uno per uno, imitando la migrazione naturale lontano dal gruppo. [individuals] raggiungere la maturità. Ma siamo in una situazione completamente unica in cui potremmo potenzialmente spostare un’intera famiglia allo stesso tempo”.

Sebbene sia ancora un work in progress, il piano di Gedeman probabilmente ruoterà attorno a Jock. “Per le donne e i bambini allo stesso modo, il fulcro della loro relazione è sull’uomo d’argento”, dice. Idealmente, questo significherebbe convincerlo in una gabbia, e poi altri gorilla poco dopo, “ma la logistica di mettere otto gorilla in casse, tutti allo stesso tempo, è un compito monumentale”.

Ciò significherà costruire le scatole e consegnarle al recinto del gorilla in anticipo, per consentire loro di abituarsi. “Penso che una mossa di successo, per noi, farà entrare volontariamente tutti nei loro box, o almeno [tranquilised] Allo stesso tempo, in modo che possano stabilirsi nella loro nuova casa come famiglia, e in modo per loro il più positivo e privo di stress”, dice Gedman. “Potremmo iniziare dando loro da mangiare nella scatola, dando loro piccoli pezzi di frutta come ricompensa per essere entrati nella cassetta o per averci fatto chiudere la porta alle spalle. .”

Si scopre che, come viaggiare con bambini umani su lunghe distanze, dare loro qualcosa di carino rende il viaggio molto più facile.

Ingresso allo zoo di Bristol con cartelli che dicono che il sito è ora chiuso.
Lo zoo chiuso di Bristol sta ora gradualmente ricollocando i suoi animali. Fotografia: Adrian Sherat/The Guardian
READ  Jacinda Ardern ammette 'periodo difficile' mentre il Labour scivola di nuovo nei sondaggi | Giacinda Ardern