Febbraio 8, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Mille dollari. Il nostro sistema sanitario è in grave pericolo.

Di fronte a un deficit di 20,3 miliardi di euro nell’assicurazione sanitaria, i professori Jean-Louis Touraine e Frédéric Bizard hanno sostenuto la trasformazione dell’assicurazione sanitaria obbligatoria (AMO) in assicurazione sanitaria obbligatoria (ASO). Quest’ultimo consentirà di avere un unico pagatore per ogni servizio e migliorerà l’intera organizzazione sanitaria. Ecco il loro forum: L’assicurazione malattia, pilastro della previdenza sociale, nel 2022 farà registrare un deficit di 20,3 miliardi di euro. Come ogni anno vengono applicati dei cerotti, alcuni per limitare le spese in eccesso, altri per compensare al contrario le mancate cure. Ma ora è il momento di ricostruire un sistema che si adatti alle esigenze e al contesto del 21° secolo, preservando i valori chiave di “ Fondatori”. Oggi non basta più solo curare la malattia e le sue conseguenze, ma anche prevenirla. Vogliamo essere assicurati per poter beneficiare delle cure ma anche per restare in salute. assicurazione sanitaria (AMO) in assicurazione sanitaria obbligatoria (ASO ).

L’assicurazione sanitaria non si limita alle cure curative. Questi ultimi sono generalmente più costosi delle procedure preventive. Dobbiamo combattere l’idea che la prevenzione comporti enormi spese, i cui benefici diventeranno evidenti solo decenni dopo. Pertanto, se la cessazione del fumo è seguita solo con un certo ritardo da una riduzione del numero di tumori polmonari, consente un’immediata riduzione della sovrarappresentazione di ictus e infarti.

Quali sono le prospettive di questo annuncio?

Leggi anche – Qual è l’obiettivo di Ondam, la spesa per l’assicurazione sanitaria statale?

Quali sono le prospettive di questo annuncio?

La visita, lo sviluppo della medicina scolastica o professionale, la tutela della madre e del bambino, la prevenzione della dipendenza tra gli anziani – di cui c’è tanto bisogno nel nostro Paese: tutto questo va sviluppato per limitare la comparsa di alcune malattie più costose per gestire quando la malattia è avanzata.

READ  UM6P: L'inizio della seconda sessione della Settimana della Scienza a Benguerir

Un pagatore per servizio

Per molti servizi, una parte è finanziata da AMO e l’altra da Supplemental Health. Questa iterazione è costosa, in tempo per i professionisti e denaro per il sistema. Non sarebbe ora di definire le attività privilegiate che dovrebbero essere affidate all’una o all’altra delle assicurazioni? Un pagatore per servizio. Naturalmente, la Previdenza Sociale sarà responsabile di tutte le azioni di grande importanza per la vita dei nostri cittadini; Altre assicurazioni copriranno qualsiasi cosa oltre le basi. Ciò significa rendere pubbliche le responsabilità che non mancheranno di tenere assicuratori mutualistici (o assicuratori di quartiere) per coprire determinati trattamenti curativi o procedure preventive (onorari di medici fuori contratto, cure termali, ecc.).

Quali sono le prospettive di questo annuncio?

Quali sono le prospettive di questo annuncio?

Il risparmio sarà notevole: circa 20 miliardi di euro. Queste risorse, reinvestite in sanità, contribuiranno a migliorare la prevenzione, la sanità pubblica e l’intera organizzazione sanitaria, rendendola più efficiente e meno burocratica. La conversione dell’AMO in ASO ha reso il Sécu l’istituzione democratica cardine per la tutela della buona salute di tutti i cittadini e la realizzazione pratica della promessa iniziale dei decreti dell’ottobre 1945.

Leggi anche – Sciopero dei medici liberali: una visita medica può davvero costare 50 euro?

È la necessità del momento? Sì, perché il nostro sistema sanitario è in grave pericolo, e tutti lo stanno vedendo sgretolarsi. E poiché i tempi sono turbolenti come lo erano settantasette anni fa, è importante ricostruirli con determinazione e coinvolgere tutte le parti interessate. A cominciare dal suo finanziamento.