Dicembre 7, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

‘Migliori club non visti’ – L’ex Italia etichette internazionali Conte allenatore ‘terziario’ – Spurs Web

Jonathan Mascrop / Getty Images

L’ex stella della Roma Antonio Casano ha criticato il nuovo allenatore del Tottenham Antonio Conte per aver insistito sul fatto di essere un allenatore di “terzo livello”.

Conte arriva al Tottenham con un curriculum incredibile, vincendo trofei in ogni club che ha allenato.

L’italiano ha vinto nove titoli consecutivi con la Juventus nel 2012 e ha battuto il record con l’Inter la scorsa stagione.

Il 52enne ha impressionato anche in Premier League, portando il Chelsea al titolo nella sua prima stagione di calcio inglese nel 2016/17.

I tifosi degli Spurs crederanno che sia l’ex allenatore dell’Inter a ribaltare le sorti di Lillywhite e riportarli in Champions League.

Tuttavia, Casano ha detto di non essere bravo come alcuni dei club più importanti d’Europa che come Conte fanno. L’ex nazionale italiano Conte ha insistito sul fatto che i migliori club non dovrebbero giocare il tipo di calcio che chiedono.

Casano ha detto JuventusNews24 (in onda da) TEAMtalk): “Quando il Tottenham glielo ha chiesto a giugno, lo hanno chiamato e lui ha detto di no, e tre mesi dopo ha detto di sì.

“Come potrebbe non essere considerato dal Barcellona, ​​dal Real Madrid, dal Bayern o da queste squadre migliori, migliori?

“Tutti dicono che è un evento e dà risultati, ma i migliori club non lo cercano. Lo United non ha mai sentito parlare di lui.

“Credo che i primi quattro, insieme al Milan, abbiano fatto la storia nel mondo. Niente di tutto questo lo sta cercando. Non ha quell’ottima qualifica manageriale per permettere alla squadra di giocare in un certo modo.

READ  Un nativo di Detroit, in Italia, condivide la storia di essere stato vaccinato contro COVID

“Credo che il livello di Conte non sia il primo o il secondo, ma il terzo. Ha talento nel ricostruire, ma non sta facendo una partita bella e di successo.

Spurs Web Comment

Questa è la dura valutazione di Casono, ma secondo me c’è un fondo di verità in quello che dice.

Nonostante Conte sia senza dubbio uno dei primi 7 o 8 allenatori al mondo, non so se sia tra i primi 3 o 4, alcuni pensano che lo sia.

Il giocatore italiano è intelligente nel tatto ma molto flessibile nella sua struttura e abbiamo anche visto i giocatori stancarsi presto per la sua intensità.

Naturalmente, niente di tutto questo significa che gli Spurs lo abbiano scelto male perché era ancora la scelta migliore, e potrebbe finalmente essere l’uomo per battere la nostra siccità in Coppa.

Vuoi dirci qualcosa su questo articolo?