Agosto 10, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Merley vince la Sunkissed – Trento Bondoni Hill Climb

I campioni locali hanno trionfato su tutta la linea nel FIA European Hill Climb Championship e nel FIA Historic Hill Climb Championship

71Strada La Trento-Bondone Hill Climb si è conclusa con Christian Merli che ha mantenuto il suo record di vittorie del 100% alla FIA European Hill Climb di quest’anno. L’italiano in sella a Osella ha iniziato come il migliore nella sua gara di casa, e ha segnato 9m 24.627 secondi sulla salita di 17,3 km.

Il connazionale Diego Degaspre è arrivato secondo, guidando una Osella FA 30 da 3 litri simile a Merley, finendo a 11,5 secondi dal suo connazionale, con un’altra Osella FA 30 guidata da Alexander Heine al terzo posto. Mentre Merli mantiene un risultato perfetto dopo cinque round, Degasperi è entrato nei primi sei della classifica D/E2-SS grazie alla sua ottima prestazione, con Hin che ha anche consolidato il suo secondo posto di classe.

Merli mantiene il suo vantaggio anche nel veicolo ad alte prestazioni su misura della Serie 2. Il pilota ceco Petr Trinka è andato più vicino alla costanza dell’italiano quest’anno, ma è scivolato dopo essere arrivato solo terzo nella classe CN/E2-SS a Trento Bondoni dietro al principale rivale Sebastian Petit e all’italiano Achille Lombardi.

Per Merley è stata una giornata soddisfacente, ma mentre ha continuato la sua forma dominante nel FIA European Hill Climb Championship, è rimasto secondo assoluto nella classifica della manifestazione, sconfitto da un’analoga Osella guidata da Simone Faggioli, che ha aggiunto un record 11Decimo Vittoria in carriera a Trento Bondoni mentre gareggiava nel campionato nazionale italiano di supporto.

READ  Il Tottenham si unisce alla corsa per ingaggiare Gabriel Jesus da Man City - documento di discussione | Notizie dal Centro Trasporti

“Sono molto contento del maggior numero di punti nel FIA European Hill Climb Championship. Oggi un’altra vittoria nel Campionato Europeo è importante ma non è facile essere il vincitore assoluto qui”, ha detto.

“Ho un piccolo problema con l’accelerazione da curve lente e a Trento Bordon ci sono tante, tante curve lente. Mi sto godendo l’evento, sono felice di vincere in casa ma preferisco le piste più veloci per la mia macchina, le curve lente sono non è il massimo per me”.

La vettura di serie 1 fece scalpore nel primo e più raffinato gruppo. Quando è arrivato a Trento Bondoni, l’austriaco Karl Chagrell ha avuto finora solo una volta nel 2022 al volante della sua selvaggia VW Golf Rallye, conquistando il secondo posto in Spagna con un’Audi RS5 DTM per l’uomo locale Jose Antonio López-Fumbuna.

Questa volta è stato un altro campione locale a superare Schagerl, Manuel Dondi, la cui Fiat X1/9 era così veloce da farla rientrare tra i prototipi sportivi. Mentre Dundee ha ricevuto il benvenuto dai campioni, Chagrel si è ripreso dai problemi al motore durante l’allenamento di sabato per finire secondo, costruendo così il suo vantaggio nel primo set.

All’interno delle posizioni generali di Classe 1, le prime posizioni sono rimaste invariate dopo che solo il macedone di Classe I Vasilije Jaksic è riuscito a prendere il secondo posto dietro al locale Rudi Biciato nel Gruppo 4. Ciò significa che la Mitsubishi Lancer montata su Jaxic è ancora in piedi. Ha sette punti di vantaggio su Schagerl e continua ad avanzare ulteriormente nel Gruppo D.

READ  Franco Baresi compie un viaggio nella memoria per celebrare la maglia tutta bianca del Milan ispirata a sette titoli di Champions League.

Gli uomini locali hanno superato tutte e tre le altre classi all’interno della Classe 1, con Giuseppe Aragona nella sua Volkswagen Golf che ha vinto il Gruppo 2, Antonino Migligolo che ha vinto il Gruppo 3 con la sua Mitsubishi Lancer e il Gruppo 5 è stato assegnato alla Renault Clio da Lucas Picchiato.

La FIA Historic Hill Climb ha gareggiato al fianco della FIA EHC, che ha visto la vittoria assoluta sull’Osella PA 9/90 di Piero Lottini con un margine di soli 6,8 secondi dalla BMW M3 di Maurizio Visintainer.

Entrambe le vetture sono state in lizza anche nella Classe 4, con le triple Porsche 911 al primo posto in Classe 3 (Salvatore Riolo) e prima e seconda in Classe 2 (Ildebrando Muti e Giampaolo Basso).

Ai contendenti italiani è stato negato il titolo in Classe Uno, con l’austriaco Harald Mosler Darren MK3 che ha battuto la Chevron B16 di Giovanni Boganza, mentre in Classe Cinque è stato il francese Jean-Marc Dupont a prendere il bottino su un Van Diemen RF82. Nonostante queste sconfitte, l’Italia rimane in testa alla Coppa delle Nazioni.

Ci sono molte opportunità per guardare l’azione mentre si svolge con spettatori internazionali in grado di accedere agli highlights tramite il canale Youtube di ACI Sport TV. Le emittenti italiane trasmetteranno l’evento secondo il seguente palinsesto:

ACI Sport highlights dalle ore 21:00 del 7 luglio

Gli highlights di MS MotorTV verranno trasmessi l’8 luglio alle 18:00

Gli eventi di Rai Sport andranno in onda il 7 luglio alle 23:30

Gli highlights delle repliche verranno mostrati alle 16:00 del 3 luglio

READ  Il Leeds United svela il gol di Minamino rivelato da Fabrizio Romano

Gli highlights di San Marino RTV andranno in onda durante ACI Sport alle 16:35 del 7 luglio

Welcome to Highlights verrà mostrato alle 21:15 il 7 luglio

Il prossimo round della FIA Historic Hill Climb in Italia si svolgerà nuovamente dall’8 al 10 luglio al Cesana Sestriere di Torino. La FIA European Hill Climb riprenderà a Limanowa, in Polonia, dal 29 al 31 luglio. Per i risultati completi di Trento-Bondone, visita qui (link: https://fiahillclimb.chronomoto.hu/ehc2022/onb/index.php?event=ehc_2022_05 )

La classifica completa di tutte le categorie del FIA Hill Climb Championship 2022 è disponibile qui (link: https://www.fia.com/events/european-hill-climb-championship/season-2022/2022-standings)

La classifica completa di tutte le categorie dell’Historic Hill Climb Championship 2022 è disponibile qui (link: https://www.fia.com/events/historic-hill-climb-championship/season-s2022/2022-standings