Settembre 17, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Mercati dal vivo, giovedì 26 agosto 2021

Flight Center ha sofferto un altro anno a causa della pandemia, ma gli investitori sembrano essere sollevati dalla luce che perfora le nuvole del COVID.

Il broker di viaggio ha scambiato il 4,2% in più a $ 17,04 questo pomeriggio mentre gli investitori cercavano gli aspetti positivi in ​​un periodo apocalittico di 12 mesi di chiusure e restrizioni delle frontiere. Giovedì sono aumentati anche altri nomi di viaggi, tra cui Qantas e viaggi aziendali.

Shami Ratnapala, analista di RBC Capital Markets, ha affermato che il risultato della società questa mattina è stato ampiamente in linea con le aspettative, poiché Flight Center ha ribadito un ritorno alla redditività mensile nelle divisioni corporate e entertainment entro l’anno fiscale 22.

I soldi stanno ancora bruciando, ma gli investitori di Flight Center possono vedere la luce all’orizzonte. a lui attribuito:Darian Trainor

Anche la posizione di cassa della società è stata superiore alle stime di RBC, mentre il suo grafico di liquidità è rimasto invariato.
Il direttore finanziario Adam Campbell ha affermato che sebbene le perdite sottostanti di Flight Center siano state ragionevolmente coerenti tra le due metà dell’anno fiscale 21, la società ha visto segni tangibili di ripresa nel corso dell’anno.

“Questa ripresa è stata costruita su una crescita costante delle vendite mese dopo mese, che è aumentata durante la seconda metà e si è conclusa con il record del periodo COVID nel giugno 2021, insieme a una continua disciplina dei costi”, ha affermato Campbell.

I ricavi delle vendite per i sei mesi fino al 30 giugno 2021 sono aumentati del 48% – o $ 76,3 milioni – rispetto alla prima metà, e la società ha in genere registrato una forte ripresa nel quarto trimestre a livello globale, nonostante le condizioni in continua evoluzione e le restrizioni di viaggio quando i paesi entrano e riemergere dal lockdown. .

READ  eXp World Holdings espande le sue operazioni immobiliari in Germania

Sfortunatamente, il taglio di 41 milioni di dollari ai sussidi governativi per i dipendenti trattenuti – principalmente legati a JobKeeper in Australia – durante la seconda metà ha mascherato una sana ripresa del commercio nel corso dell’anno.

“Mentre altri pacchetti di sostegno del governo si sono estesi a livello globale per tutto l’anno e oltre, il supporto di JobKeeper è diminuito durante il terzo trimestre e il programma è terminato prima del quarto trimestre”, ha affermato Campbell.

La società ha richiesto un totale di $ 277,6 milioni in sussidi governativi durante l’anno, rispetto ai $ 98 milioni dell’anno scorso.

In termini di risultati legali, Flight Center ha ridotto la sua perdita di un terzo a $ 433,5 milioni nell’anno fino al 30 giugno.

La perdita sottostante di $ 507,1 milioni è stata in linea con le linee guida, sebbene le entrate annuali abbiano superato le aspettative per un calo dell’80% a $ 395,9 milioni.

Il valore totale dell’operazione di 3,95 miliardi di dollari è sceso del 75% rispetto ai 15,3 miliardi di dollari dell’anno scorso.

I costi di cassa non ricorrenti direttamente correlati alla risposta della Società al COVID-19 sono stati di 200 milioni di dollari durante l’anno fiscale 21, con ulteriori 12 milioni di dollari, in gran parte legati alle uscite di leasing, che dovrebbero essere sostenuti durante l’anno fiscale 22.

Il consumo di cassa durante la seconda metà ha oscillato tra $ 30 milioni e $ 40 milioni al mese e alla fine dell’anno è stato sostenuto principalmente in Australia e nella regione globale dell’azienda, con l’attività nelle Americhe che si avvicina a una posizione neutrale in termini di liquidità a seguito di un forte accumulo di vendite alla fine del anno.

READ  I migliori trovati a Pompei sono i resti umani trovati nella tomba | Italia

Prima delle chiusure in Australia alla fine dell’anno fiscale 21, Flight Center era sulla buona strada per ridurre il consumo di denaro a meno di 30 milioni di dollari entro luglio.

“Prevedere un lasso di tempo per il recupero rimane molto difficile, data la mancanza di visibilità e chiarezza sulle future strategie del governo e l’efficacia in corso di vari programmi di vaccinazione contro i nuovi ceppi”, ha aggiunto.

“L’anno scorso abbiamo detto che miravamo a tornare al punto di pareggio su base mensile sia nei viaggi di piacere che in quelli aziendali durante l’anno solare 2021, con l’intesa che ‘è probabile che i confini nazionali si aprano in modo permanente, e alcuni (a basso rischio) possono essere consentiti i viaggi internazionali'” .

“Ciò richiederà di raggiungere circa il 50 percento dei livelli storici globali di TTV nelle aziende e circa il 40 percento nel tempo libero, oltre a richiedere ai governi di riaprire i confini”.