Dicembre 4, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Medibank ha avuto un incidente elettronico; Le prove di Brittany Higgins riprendono venerdì; Il processo a Bruce Lerman continua; La Cina cerca di ripristinare le relazioni commerciali e di sicurezza; la maggioranza ristretta vuole più audizioni pubbliche contro la corruzione; Il PM conferma i tagli alla spesa nel budget di ottobre; casi di robodebito da scansionare; Australia, risuonavano i timori di una recessione globale; La guerra tra Russia e Ucraina si intensifica

La sostituzione dell’argento nei pannelli solari con rame più economico e più abbondante potrebbe fornire ai consumatori energia solare sui tetti a prezzi accessibili ed efficienti, secondo una startup con sede a Sydney che mira a trasformare l’Australia in una centrale di produzione solare.

L’ambizione di SunDrive di diventare il principale produttore australiano di pannelli solari in rame ha attirato l’interesse di alcuni dei più importanti sostenitori dell’energia rinnovabile del paese, tra cui Grok Ventures di Mike Cannon-Brookes, l’ex primo ministro Malcolm Turnbull e il co-fondatore della famiglia Cameron Adams.

Tutti hanno partecipato a una recente raccolta di capitali da 21 milioni di dollari, guidata dalla società di venture capital Main Sequence e dalla Clean Energy Finance Corporation di proprietà del governo per aiutare SunDrive a preparare la produzione su larga scala per vendere i suoi pannelli in 18 mesi.

I fondatori di SunDrive Vince Allen (a sinistra) e David Ho.a lui attribuito:

Turnbull ha descritto l’uso del rame da parte di SunDrive al posto dell’argento come un “potenziale fattore di svolta” nella corsa globale per produrre una tecnologia solare più efficiente e scalabile.

L’industria solare rappresenta attualmente circa il 10 per cento della domanda globale di argento, con l’Agenzia internazionale per l’energia che stima che potrebbe raggiungere il 30 per cento se il mondo accelerasse fino allo zero netto.

Caricamento in corso

“Le persone nella comunità scientifica hanno riconosciuto per molto tempo che l’argento è insostenibile”, ha affermato il co-fondatore di SunDrive Vince Allen, che ha dedicato il suo dottorato di ricerca a trovare un modo per sostituire l’argento con il rame dopo essersi interessato al dilemma mentre in collegio.

READ  L'ex primo ministro russo Mikhail Kasyanov ha detto che Vladimir Putin "si era già reso conto che stava perdendo questa guerra"

Sotto la guida del supervisore Allison Lennon e del pioniere dell’ingegneria solare Stuart Wenham, Allen ha trovato un modo per far “attaccare” il rame ai pannelli fotovoltaici, un’impresa che i ricercatori hanno eluso per anni.

Ma invece di continuare a guadagnare un dottorato di ricerca, che alla fine richiede di condividere le sue scoperte con il pubblico, ha trasferito la proprietà intellettuale che ha sviluppato nel suo garage e ha co-fondato SunDrive con l’ex compagno di stanza David Ho.

Eliminando l’argento, che secondo Allen rappresenta circa la metà del costo di produzione delle celle solari, la coppia ha creato un prodotto in grado di competere con i pannelli di alta qualità fabbricati in Cina in termini di prezzo ed efficienza: SunDrive afferma che i suoi pannelli convertono più di Il 25% della luce solare ricevuta in energia, un record mondiale testato in modo indipendente nel settembre 2021. In confronto, i pannelli standard del settore sulla maggior parte dei tetti suburbani convertono circa il 20%.

Leggi di più qui.