Agosto 3, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Unione Europea si prepara a un piano di ripresa dal virus Covid

Bruxelles: Mercoledì (giovedì a Manila) la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha concluso la prima tappa della sua visita nelle capitali di 12 Stati membri dell’UE i cui piani nazionali di risanamento sono stati approvati.

Da mercoledì scorso, von der Leyen ha visitato Portogallo, Spagna, Danimarca, Grecia, Lussemburgo, Austria, Slovacchia, Italia, Lettonia, Germania, Francia e Belgio. Stava girando le capitali con la decisione della Commissione Europea sul suo piano nazionale per la ripresa e la resilienza dopo il Covid-19.

In ogni paese, von der Leyen ha annunciato l’importo assegnato a ciascuno stato membro da NextGenerationEU, lo storico strumento di riscatto da 750 miliardi di euro (894 miliardi di dollari) del blocco durante il periodo dal 2021 al 2026.

Secondo la Commissione, l’Italia riceverà dall’Unione europea 191,5 miliardi di euro, di cui 68,9 miliardi di sovvenzioni e 122,6 miliardi di prestiti. È il pacchetto più grande di sempre.

“È un’opportunità per generazioni già di investire nella forza dell’Italia per rendere l’Italia un motore di crescita in Europa”, ha detto von der Leyen a Roma martedì.

La Commissione europea ha rilevato che il piano italiano stanzia il 37 per cento della spesa in progetti che supportano gli obiettivi climatici, compreso un programma di ristrutturazione su larga scala per aumentare l’efficienza energetica negli edifici. Un quarto dei soldi andrà agli investimenti digitali.

Il Recovery and Resilience Facility, il grosso di NextGenerationEU, fornirà prestiti e sovvenzioni per sostenere le riforme e gli investimenti realizzati dai paesi dell’UE.

L’obiettivo è mitigare l’impatto economico e sociale della pandemia di coronavirus e rendere le economie e le società europee più sostenibili, resilienti e meglio preparate per le sfide e le opportunità delle trasformazioni verdi e digitali.

READ  Crisi dell'Eurozona: controversia sui finanziamenti Covid per istigare Italia e Grecia contro l'Unione Europea | Il mondo | notizia

Il primo paese che von der Leyen ha visitato è stato il Portogallo, dove ha approvato un piano di recupero e resilienza da 16,6 miliardi di euro, in cui l’UE verserà 13,9 miliardi di euro in sovvenzioni e 2,7 miliardi di euro in prestiti.

In Spagna ha annunciato l’accettazione del piano spagnolo di sovvenzioni per un valore di 69,5 miliardi di euro, che svolgerà un ruolo importante nel consentire alla Spagna di uscire più forte dalla pandemia.

La Danimarca riceverà 1,5 miliardi di euro di sovvenzioni, il Lussemburgo riceverà il via libera per 93 milioni di euro e la Grecia riceverà un totale di 30,5 miliardi di euro. L’Austria riceverà 3,5 miliardi di euro, la Slovacchia 6,3 miliardi di euro, la Lettonia 1,8 miliardi di euro e la Germania 25,6 miliardi di euro.