Luglio 1, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Unione Europea ha avviato un’azione legale contro il Regno Unito per un accordo post-Brexit in Irlanda del Nord

L’Unione Europea sta intraprendendo un’azione legale contro il Regno Unito in risposta alle mosse unilaterali per riscrivere parti del protocollo dell’Irlanda del Nord in un accordo post-Brexit tra le due parti, secondo il ramo esecutivo del blocco.

La proposta di legge britannica mira a rimuovere i controlli doganali su alcune merci che entrano nell’Irlanda del Nord dal resto del Regno Unito.

Ciò aggirerebbe parti del trattato commerciale che il primo ministro Boris Johnson ha firmato con l’Unione europea meno di due anni fa.

L’Unione Europea ritiene che la decisione unilaterale del Regno Unito violi il diritto internazionale.

Il cosiddetto Protocollo dell’Irlanda del Nord fa parte dell’accordo sulla Brexit che mantiene l’Irlanda del Nord nel mercato unico delle merci dell’UE.

Il blocco di 27 nazioni riprenderà le procedure di infrazione avviate contro il governo del Regno Unito lo scorso anno dopo che la Gran Bretagna ha esteso unilateralmente un periodo di grazia applicabile al commercio nell’isola d’Irlanda.

La procedura è stata sospesa nel settembre 2021 in quanto le parti hanno cercato di trovare una soluzione comune.

Inoltre, l’UE avvierà ulteriori azioni contro il Regno Unito per la sua presunta incapacità di attuare i controlli necessari ai sensi delle norme dell’UE e di fornire dati statistici sul commercio come richiesto dal protocollo.

Il primo ministro Boris Johnson ha affermato che la Gran Bretagna è delusa dalla mossa dell’UE.

“Rivedremo attentamente questi documenti e forniremo una risposta ufficiale a tempo debito, ma siamo delusi dal fatto che l’Unione europea abbia intrapreso questa azione legale oggi”, ha detto ai giornalisti.

READ  La Cina afferma che l'Australia "pagherà il prezzo" per boicottare le Olimpiadi invernali

“L’approccio dell’UE proposto, che non è diverso da quello che hanno affermato in precedenza, aumenterà gli oneri per le imprese e i cittadini e ci riporterà dove siamo attualmente”, ha affermato, riferendosi alle proposte dell’UE per facilitare gli scambi post-Brexit. Problemi con l’Irlanda del Nord.

AP

pubblicato E il aggiornato