Maggio 22, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che le sottovarianti di omicron BA.4 e BA.5 si sono diffuse in più di una dozzina di paesi.

L’impatto del Corona virus sulle imprese e sull’economia

Mf3d | E + | Getty Images

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato mercoledì che le sottovarianti di Omicron BA.4 e BA.5 sono state rilevate in più di una dozzina di paesi, aiutando la diffusione sporadica di Covid in tutto il mondo, ma i ceppi altamente mutati stanno ancora circolando a bassi livelli.

Sono stati rilevati meno di 700 casi di BA.4 in almeno 16 paesi e più di 300 casi di BA.5 sono stati trovati in almeno 17 paesi, secondo la leadership tecnica dell’OMS su COVID-19, Maria Van Kerkhove durante la domanda e sessione di risposta sulla comunicazione sociale nell’organizzazione. piattaforme multimediali.

Van Kerkhove ha affermato che mentre i due sottoceppi non fanno ammalare le persone rispetto al ceppo Omicron originale, sembrano essere più contagiosi. Ha notato che l’OMS monitorerà BA.4 e BA.5 per determinare se alla fine supereranno BA.2 come ceppo dominante in tutto il mondo.

“Non sappiamo come si comporterà questa variante, come si comporteranno queste sottovariabili in altri paesi che hanno avuto un’ondata predominante di BA.2”, ha detto Van Kerkhove. “Questo è quello che ci resta da vedere”.

Le due sottovariabili, BA.4 e BA.5, hanno tassi di rilevamento particolarmente elevati in Sud Africa, secondo Kerkhove.

Il Sud Africa ha segnalato 395 casi di BA.4 e 134 casi di BA.5 al 6 maggio, il numero più alto di tutti i paesi, secondo il Rapporto È stato rilasciato la scorsa settimana dall’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito. I paesi non classificano i dati genetici per ogni caso di Covid, quindi è probabile che le infezioni effettive siano più elevate.

READ  La Banca Europea per gli Investimenti concede un prestito di 15 milioni di euro alla piccola e media azienda italiana Eggtronic Engineering

Secondo il rapporto, poco più di 36 casi di BA.4 sono stati trovati in Austria, 24 nel Regno Unito, 20 negli Stati Uniti e 17 in Danimarca. Il rapporto affermava che Belgio, Israele, Germania, Italia, Canada, Francia, Paesi Bassi, Australia, Svizzera e Botswana hanno tutti segnalato 10 casi di BA.4.

Secondo il rapporto, sono stati rilevati circa 57 casi di BA.5 in Portogallo, 52 in Germania e 17 nel Regno Unito. Stati Uniti, Danimarca, Francia, Austria, Belgio, Hong Kong, Australia, Canada, Israele, Norvegia, Pakistan, Spagna e Svizzera hanno tutti riportato meno di 10 infezioni da BA.5, afferma il rapporto.

Il rapporto rileva che il numero di sequenze è basso, ma “la chiara diffusione geografica indica che la variante è stata trasmessa con successo”.

BA.2.12.1 tracciamento

Secondo Van Kerkhove, un altro fattore omicron minore chiamato BA.2.12.1 è stato rilevato in 23 paesi.

Ha detto che ci sono più di 9.000 sequenze segnalate dell’agente dirompente, la maggior parte delle quali proviene dagli Stati Uniti

BA.2.12.1 ha rappresentato circa il 42,6% di tutte le nuove sequenze di casi negli Stati Uniti durante la settimana terminata il 7 maggio, secondo dati Dai Centers for Disease Control and Prevention. BA.2 era ancora la variante dominante nel paese, rappresentando il 56,4% di tutti i nuovi casi di sequenziamento quella settimana.

Ma BA.2.12.1 è stato dominante a New York, nel New Jersey, a Porto Rico e nelle Isole Vergini, dove ha rappresentato il 66,3% di tutti i nuovi casi seriali in quegli stati e territori, secondo i dati del CDC.

Van Kerkhove ha affermato che si aspetta di vedere un aumento nel rilevamento di casi di BA.2.12.1 in tutto il mondo a causa del suo tasso di crescita più elevato rispetto a BA.2. Ma BA.2.12.1 non ha mostrato differenze nei tassi di ospedalizzazione rispetto a BA.2, secondo Van Kerkhove.

Ha esortato i governi di tutto il mondo a monitorare BA.2.12.1, BA.4, BA.5 e altre sottovariabili che potrebbero emergere in futuro, sottolineando la necessità di mantenere i test e il sequenziamento Covid.

“Parliamo continuamente con il governo della necessità di mantenere i sistemi di monitoraggio in modo da poterlo tracciare, rintracciarlo, possiamo valutarlo in tempo reale”, ha affermato Van Kerkhove.

CNBC Salute e Scienza

Leggi l’ultima copertura globale della CNBC sulla pandemia di COVID-19: