Novembre 27, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Lo skater americano Ford non è sorpreso di prendere il primo posto nella top ten dopo l’incidente

Solden, Austria (AFP) – Lo snowboarder americano Tommy Ford è finito tra i primi 10 in una gara di Coppa del Mondo domenica per la prima volta dal suo devastante incidente due stagioni fa.

“Non è affatto sorprendente”, ha detto il 33enne Ford dopo essere arrivato sesto nello slalom gigante di apertura della stagione.

“Ci ho lavorato e l’ho fatto prima. Il tre volte olimpionico che ha vinto una gara di Coppa del Mondo ed è arrivato quinto in classifica per la stagione di Coppa del Mondo di slalom gigante 2019-20”, ha detto Ford.

Questa è stata solo la sua quarta gara ai massimi livelli da quando si è ripreso da numerosi infortuni subiti in un terribile incidente verso la fine del GS ad Adelboden, in Svizzera, nel gennaio 2021. Ha subito una commozione cerebrale, danni ai legamenti e al menisco del ginocchio destro, frattura il plateau del suo osso e ferito il suo polso.

Il suo miglior risultato nella tradizionale gara di apertura della stagione, un duro GS sul ripido ghiacciaio del Rettenbach, è stato il quarto dell’edizione 2019.

Domenica, Ford ha pattinato in un primo giro abbastanza conservativo, guidando l’eventuale vincitore dello svizzero Marco Odermatt di 2,38 secondi al 26° posto.

Tuttavia, Ford ha spinto i confini e ha stabilito il miglior tempo della sua seconda carriera, battendo anche uno sforzo di Odermatt di 1,22, finendo infine solo venti di quello che sarebbe stato un quarto podio.

“Quella prima corsa è stata solo una bella sensazione di pattinaggio, sapevo di non essere veloce”, ha detto Ford.

READ  Kendall Jenner e il fidanzato Devin Booker passeggiano al tramonto in Italia

“Secondo round, l’ho decisamente lasciato andare, un po’ oltre il limite. Ero a una frazione di pollice dal farlo nel primo. Conosco la sensazione perché lo stavo facendo in allenamento. “

Dopo l’incidente aereo, ha subito un intervento chirurgico diverse volte e, dopo essersi ripreso fisicamente e aver affrontato attacchi di depressione, Ford è tornato sul ghiaccio presso la base di allenamento della squadra di sci statunitense a Copper Mountain, in Colorado, a novembre.

La sua prima gara di ritorno è stata lo slalom gigante olimpico a Pechino a febbraio, dove ha piazzato un impressionante 12° posto, prima di gareggiare in altre due gare a Kranjska Gora, in Slovenia, il mese successivo.

Ford ha iniziato la stagione con un follow-up chirurgico prima di fare un lavoro di forza durante l’estate. Ha svolto ritiri con la squadra di sci statunitense in Nuova Zelanda e Cile, alla fine ha sciato di nuovo senza ginocchiera e ha ottenuto la messa a punto per l’inizio della stagione in Italia e Austria.

Secondo Ford, si trattava principalmente di creare fiducia.

“Si sentiva davvero bene per tutto il tempo. Ford ha detto che nelle ultime due settimane sono stato in grado di spingerlo di più”, aggiungendo che un allenatore di salute mentale in loco lo ha aiutato a sentirsi a suo agio correndo la gara di domenica.

Ford cercherà di mantenere lo slancio nella gara parallela in Austria il 13 novembre e poi dovrà aspettare altre quattro settimane fino al prossimo gigante in Francia.

Tuttavia, sta valutando la possibilità di aggiungere un altro major al suo programma in cui ha gareggiato solo due volte negli ultimi sei anni.

READ  La Rai italiana ha commissionato il dramma degli anni '60 "The Bride" alla Endemol Shine di proprietà di Banegay.

“Ho intenzione di combattere per alcune posizioni nel Super G”, ha detto Ford.

___

Più sci su AP: https://apnews.com/hub/skiing e https://twitter.com/AP_Sports

___

Eric Willemsen su Twitter: https://twitter.com/eWilmedia