Giugno 13, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

L’italiano Leonardo acquisterà una quota del 25% nel produttore tedesco di sensori Hensold

Sabato il Consiglio di sicurezza italiano Leonardo ha accettato di acquistare una partecipazione del 25,1% nel produttore tedesco di sensori militari Hensold da KKR per 23 euro o 606 milioni di euro (733 milioni di dollari).

L’operazione rientra nella strategia di Leonardo per rafforzare la propria presenza nell’elettronica per la difesa, cercando di prendere le distanze dalle imprese che non sono centrali nel gruppo statale italiano.

“Siamo lieti di investire in Hensolt come incentivo per stabilire una cooperazione più stretta, che rafforzerà ulteriormente le rispettive posizioni nel mercato emergente dell’elettronica di sicurezza”, ha affermato in una nota il CEO Alessandro Prabumo.

Leonardo e Hensold stanno già collaborando a progetti comuni, tra cui Hurricane Eurofighter.

L’accordo arriva un mese dopo che Leonardo ha posticipato la sua lista americana della divisione di elettronica TRS.

Sabato ha detto che manterrà una “solida struttura del capitale” aiutata dalle rimozioni e dalla lista TRS.

Leonardo Hensolt diventerà il più grande investitore con la banca statale tedesca KfW, che a marzo ha acquistato una quota del 25,1%.

Hensold ha dichiarato in una dichiarazione separata che il veicolo di KKR Lux Holding II manterrà circa il 18% del capitale di Charles.

La transazione dovrebbe essere finalizzata nella seconda metà di quest’anno. Una volta completato, Leonardo nominerà due candidati per il comitato di supervisione di Hensolt.

Hensold ha detto questa settimana che KKR stava offrendo una quota del 25,1% tra i principali appaltatori europei della difesa, che è in trattative avanzate con aziende come Leonardo, la francese Thales, la spagnola Indira e la svedese Saab.

READ  Il Rinascimento italiano avrebbe bisogno di obiettivi

UPS e Deutsche Bank sono stati rispettivamente il principale consulente finanziario e consulente finanziario di Leonardo.